Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Masterchef » Hall of Series INTERVISTA gli eliminati della 9a serata di MasterChef 13

Hall of Series INTERVISTA gli eliminati della 9a serata di MasterChef 13

Mancano solo tre puntate alla fine, ma questa immagine di gruppo sembra essere stata scattata solo pochi giorni fa. Tra il ritorno di Bastianich, la temuta sfida di cucina del maestro Massari e le nuove Golden Pin, la tredicesima stagione di MasterChef è andata avanti come un fulmine. Con un masterclass di veri e propri talenti, questa nuova edizione ha potuto contare su un livello altissimo già dalle prime puntate. Il momento di cominciare a ragionare su chi possa diventare il nuovo MasterChef 13 è arrivato, e noi abbiamo provato a trarre delle conclusioni proprio con Settimino e Deborah, gli eliminati di questa puntata. Un aglio non perfetto ha interrotto il percorso di Settimino, mentre una sfida con Sara allo Skill Test ha messo punto all’esperienza di Deborah. Entrambi, comunque, guardano al futuro senza rimorsi e rimpianti, raccontandoci quel che li aspetta e quel che hanno vissuto durante la loro meravigliosa gara.

Come ogni settimana, noi di Hall of Series abbiamo avuto la possibilità di far quattro chiacchiere con gli eliminati della nuova puntata di MasterChef. E anche in questo caso non sono mancate le curiosità

MasterChef (640×360)

Grande curiosità per l’esperienza di Settimino, un concorrente che si è sempre contraddistinto per la sua simpatia e per il modo con cui è riuscito a stupirci. A chi gli chiede come abbia vissuto l’esperienza, l’ex Masterchef risponde:

Settimino: Mi sono sentito ringiovanito grazie a questo programma, e per questo devo ringraziare tutti per la possibilità. Mi sono comportato nel miglior dei modi con tutti quanti, avevano la metà dei miei figli. Per me erano come una famiglia. Stare insieme, vivere i momenti difficili con una barzelletta per riprendere la forza: ho sempre cercato di fare il possibile, dimostrando chi son davvero.

A chi chiede invece i progetti futuri, Deborah e Settimino rispondono sollecitando la nostra curiosità:

Settimino: Avevo intenzione di fare un po’ di show cooking, sia in Italia che nel mondo. Per me è un gioco. La cucina l’ho nel cuore. Mi sembra di star andando a giocare a pallone, quindi riuscirei benissimo a fare qualcosa del genere.

Deborah: Io ho sempre detto che avrei voluto intraprendere la strada verso la creazione di un mio ristorante. E’ un obiettivo ben fisso, ci vorrà del tempo, ma ho tanti progetti. Mi piacerebbe anche avere un ristorante a domicilio. Senza fare spoiler, vi invito a seguirmi sui social perché ne vedrete delle belle.

Giunti a un momento importante della gara, Deborah e Settimino raccontano di aver già pensato a un menù finale per l’ultima puntata. E anche in questo caso le curiosità non mancano

Deborah: Sì. Avevo le idee chiare, ma non posso spoilerare il menù perché vedrete qualcosa anche su questo. Posso solo dirvi che è qualcosa che ha a che fare con quanto visto con lo Chef Scabin.

Settimino: Avevo pensato a qualcosa di pugliese. Sto preparando qualcosa a casa per poi poter fare qualcosa di più grosso che possa conquistare la fiducia delle persone.

MasterChef
MasterChef (640×360)

A chi chiede invece che cosa significhi avere due Golden Pin, Deborah risponde facendo luce sia sulla parte positiva che negativa di questo traguardo.

Deborah: E’ una novità di quest’anno, sono felice di averne ottenute due. E’ una cosa che si ottiene con il merito, ma devi usarla bene. Se decidi di non giocarla, devi essere certo al 100% del tuo piatto. Ti porta ad andare avanti nel gioco, ma ti mette anche molta pressione. Credo sia un’arma a doppio taglio.

A chi invece chiede se sia prevalsa la strategia o i rapporti umani con i propri compagni di viaggio, Settimino e Deborah rispondo così:

Deborah: Contano sia la strategia che i rapporti, le due cose non possono essere divise. Siamo in 20, i rapporti umani ci sono, ma c’è anche la strategia perché vogliamo tutti la stessa cosa. Ci sono dei legami che ti portano a prediligere l’amicizia, ma quando il gioco si fa duro non si guarda più in faccia a nessuno.

Settimino: La Golden Pin va di pari passo con l’unione della masterlcas. L’amicizia esterna alla competizione è stata molto bella, eravamo un bel gruppo.

Noi di Hall of Series, invece, abbiamo chiesto ai due ex MasterChef cosa abbia li abbia portati così avanti nel gioco, se la parte emotiva delle loro scelte o quella razionale.

Deborah: Sono entrata a MasteChef senza credere in me. Quello che sono è rimasto. Potevo essere conscia di quel che facevo, ma emotivamente no. Non sono sicura di me nella vita, ma MasterChef mi ha aiutato a tirare fuori una parte di me più consapevole. Sono riuscita a essere più razionale grazie alla gara che ti chiede di essere scattante, ma ho anche agito emotivamente perché ho preso coscienza del fatto che se ero lì era perché me lo meritavo.

Settimino: Per me è stato bellissimo. Ero incredulo quando sono entrato a MasterChef. E’ stata una gioia stare lì dentro, e ho deciso di portare la mia parte giocherellona nel cuore, puntando sempre e comunque alla vittoria.

Antonio ed Eleonora si sono subito fatti notare perché estremamente forti. Proprio per questo sempre noi di Hall of Series abbiamo chiesto se c’è stato, durante la gara, un concorrente che inizialmente sottovalutavano e che invece con il tempo hanno cominciato a temere perché diventato molto forte.

Deborah: Ti direi Sara. Sembra molto introversa, ma mi ha stupito davvero tanto. Sono orgogliosa di essere stata eliminata confrontandomi con una grande come lei.

Settimino: All’inizio io vedevo molto determinati Antonio e Michela. Con il tempo però ho avuto paura anche di altri. Erano semplici come me, ma crescevano facendo dei grandi piatti. ‘Settimino: All’inizio io vedevo molto determinati Antonio e Michela. Con il tempo però ho avuto paura anche di altri. Erano semplici come me, ma crescevano facendo dei grandi piatti.

Ricordate la ricetta segreta che Settimino aveva rivelato a Bastianich durante la prova? Beh, diciamo che non è andata proprio così.

Settimino: Non ho detto tutto. Ho detto solo qualche ingrediente tenendo per me dei segreti. Un segreto è un segreto, non potevo mica dire tutto quanto!

In conclusione, a chi gli chiede per chi tifino, i due ex MasterChef rispondono così:

Deborah: Antonio ha una voglia di spaccare molte forte. Lo fa per la figlia, in questo mi ritrovo molto essendo anche io madre. Ma posso dire che in finale vedrei molto bene anche Sara ed Eleonora.

Settimino: Sara, ma nella mia classifica rientrano anche Michela e Deborah. Sì, anche se è uscita durante la mia corsa immaginavo anche lei in finale.

MasterChef 13 – Le Pagelle: dalla padella alla brace acceeeesa (forse troppo)