in ,

Il buco di trama di Lucifer a cui nessuno ha mai fatto caso

lucifer

La quarta stagione di Lucifer continua ad essere nella classifica delle stagioni più viste negli ultimi mesi su Netflix. Quella che probabilmente vedremo l’anno prossimo sarà l’ultima e l’attesa sale ogni mese di più.

Uno dei temi fondamentali che la prossima stagione di Lucifer dovrà affrontare è il rapporto tra il diavolo e la detective, nonché tutto ciò che finora ha allargato la trama ma che ancora non viene risolto completamente.

Tra le tante domande a cui noi fan cerchiamo risposta c’è un qualcosa di molto strano che non tutti hanno notato. Molti di noi non si sono mai posti un curioso interrogativo che però effettivamente potrebbe essere un ottimo spunto di riflessione.

Lucifer

Come mai i vestiti di Lucifer rimangono completamente intatti quando appaiono e scompaiono le sue ali?

Potrebbe sembrare una domanda con poco valore a livello di trama è vero. Ma dobbiamo dire che si tratta di un aspetto molto singolare, che potrebbe in un certo senso minare alla veridicità della storia oppure semplicemente potrebbe non significare nulla ed essere archiviato come non importante per la serie.

Nel breve tempo trascorso finora dalla fine della stagione sono state fatte molte supposizioni. Una sembra prevalere maggiormente su tutte le altre. Sembrerebbe che Lucifer, essendo un essere celestiale, può alterare lo stato della materia, in questo caso, dei suoi vestiti per permettere alle sue ali di apparire, e poi ripararsi subito dopo la loro scomparsa.

Lucifer 4

Potrebbe essere decisamente una teoria valida.

Secondo le parole di Tom Ellis, Lucifer può passare attraverso i tessuti senza strapparli. D’altronde è del diavolo in persona che stiamo parlando.

La prossima stagione potrebbe rispondere anche a questa curiosità. Fino ad allora non ci resta che goderci l’attesa con un rewatch e con le tante anticipazioni sul prossimo anno, una su tutte, il ritorno di Eve nella prossima stagione. E magari con il suo ritorno possiamo sperare in un lieto fine anche per Maze.

Leggi anche: Luciferanticipazioni sulla quinta stagione

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Alla fine Marshall Eriksen ha davvero trovato il Mostro di Loch Ness

Bojack-Horseman

Le 5 migliori “canzoni originali” di Bojack Horseman