in

Elogio funereo e allegro di Mercoledì Addams

– Mercoledì sta attraversando quel particolare periodo in cui le ragazze hanno un pensiero fisso.
– I maschietti?
– L’omicidio.

La famiglia Addams 2, Barry Sonnenfeld, 1993

Questi sono i giorni in cui si respira orrore. Sono giorni macabri, quelli della più famosa festa celtica. Sono giorni perfetti per la famiglia più iconica di sempre.

Sono i giorni de La Famiglia Addams.

Ci sarebbero fiumi di parole da scrivere su questi personaggi che dell’epica del terrore hanno fatto il loro marchio di fabbrica, ma oggi abbiamo deciso di tessere le lodi di uno solo di essi: la pernientedolce Mercoledì Addams.

Conosciuta anche come Nottola Addams, Mercoledì è ormai un personaggio mitologico e rappresenta perfettamente la più provocatoria e cinica figura della famiglia dark più famosa del mondo.

L’origine stessa del suo nome dice molto di lei. Nomen omen, dicevano i latini: un nome un destino, potremmo tradurlo noi.

La Famiglia Addams

Monday’s Child è una celebre filastrocca inglese per bambini. Il gioco sotteso è quello di predire il carattere del bambino in base al giorno della settimana in cui è nato.

Monday’s child is fair of face,
Tuesday’s child is full of grace,
Wednesday’s child is full of woe,
Thursday’s child has far to go,
Friday’s child is loving and giving,
Saturday’s child works hard for a living,
But the child who is born on the Sabbath Day
Is bonny and blithe and good and gay

“Il bambino nato di lunedì è bellissimo/ Il bambino nato di martedì è pieno di grazia/ Il bambino nato di mercoledì è pieno di tristezza /Il bambino nato di giovedì deve andare lontano/ Il bambino nato di venerdì ama e dona/ Il bambino nato di sabato lavora duro per vivere/ Ma il bambino che è nato di domenica/ È carino e spensierato, buono e allegro”, questa la traduzione.

Wednesday’s child is full of woe“, ed ecco spiegato il significato del suo nome: “il bambino nato di mercoledì è pieno di tristezza”. Un malaugurio per chiunque, ma non di certo per la famiglia Addams.

Questa poesiola è piuttosto antica: le prime attestazioni risalgono al A. E. Bray’s Traditions of Devonshire, 1838. Giusto un secolo dopo, nel 1938, la Famiglia Addams, nata dall’abile matita di Charles Addams, fa la sua prima apparizione sulle pagine del The Newyorker: si trattava allora di una serie di vignette. Per vederne la trasposizione seriale e televisiva dobbiamo aspettare il 1964. Da lì in poi non abbiamo saputo più fare a meno di loro. Ma torniamo alla nostra “dolce” bambina.

Mercoledì, per certi versi, è una ragazzina come tante, solo un po’ più sadica. Ha un rapporto “particolare” con il fratello (maggiore, nella serie originale e minore nelle altre trasposizioni): tenta sempre di ucciderlo. Lui, dal canto suo, spesso di presta volentieri alle sevizie della sorella. Aracnofila, Mercoledì colleziona ragni ed è molto legata a una bambola il cui nome è Maria Antonietta, che verrà decapitata dalla fanciulla con una ghigliottina versione mignon (il riferimento è chiaramente Maria Antonietta d’Asburgo-Loren, moglie di Luigi XVI, decapitata nel 1793).

Nel corso degli anni, diverse attrici le hanno dato un volto e sono state tutte capaci di impreziosire e donare nuove sfumature a un personaggio già di per sè eccezionale. Lisa Loring ci regala la prima versione seriale (1964-1966) e il primo film per la televisione che si intitola, appunto, Halloween con la famiglia Addams (1977). Noelle Von Sonn impersonifica invece la macabra bambina in The Addams Family Fun-House, uno speciale televisivo del 1972. Sarà Christina Ricci però a eternarla nei due film di Barry Sonnenfeld La famiglia Addams (1991) e La famiglia Addams 2 (1993). Tocca, infine, a Nicole Fugere darne un’interpretazione in La famiglia Addams si riunisce (Addams Family Reunion, 1998) ed è sempre lei che troviamo nella serie tv La nuova famiglia Addams (1998-1999).

Insomma, Mercoledì Addams è uno di quei personaggi che ti fanno subito innamorare. Vi lasciamo con alcuni dei momenti epici di uno dei caratteri più bizzarri, macabri e belli che ci sia mai capitato di incontrare: con alcune bambine, meglio non scherzare.

Leggi anche #VenerdìVintage – 10 motivi per amare La famiglia Addams

Written by Elisa Belotti

Nata a Bergamo, ho sempre trovato nelle storie una forma di evasione e analisi del mondo. Laureata in Scienze dei beni culturali e in Lettere moderne, cerco di mettere in ordine le mie suggestioni tra una visione e l'altra

Scream Queens

Trash Box – I costumi più trash a tema Serie Tv che potreste realizzare ad Halloween

Game-of-Thrones-Benioff-Weiss

Game of Thrones – La grottesca intervista di Benioff e Weiss: «Chissà perché Martin scelse noi»