in

5 scene de La Casa de Papel che sembrano esser state scritte dagli sceneggiatori de Gli Occhi del Cuore

la casa de papel

La sentite anche voi quella consistenza un po’ telenovelistica di alcune scene de La Casa de Papel? Quel percettibilissimo gusto trash, così poco americano, che ce l’ha fatta definire la solita meravigliosa tamarrata? Impossibile non notarlo, perché questa serie, in alcuni frangenti, ha dato davvero il meglio di sé. Una roba che nemmeno i tre sceneggiatori de Gli Occhi del Cuore, nel chiuso del loro appartamento, tra un momento e l’altro, avrebbero saputo partorire.

Ed è lì che viene il dubbio: ma non è che la Rete abbia ingaggiato proprio loro per scrivere alcune scene de La Casa de Papel?

Il sospetto è più che legittimo, specie dopo aver visto Berlino cantare Umberto Tozzi in un monastero sperduto del centro Italia. Stai a vedere che tra i monaci fiorentini che intonavano Ti amo c’era anche Mariano Giusti nel pieno di una delle sue crisi mistiche. Scherzi a parte, è indubbio che alcune scene de La Casa de Papel sembrano scritte dagli sceneggiatori de Gli Occhi del Cuore. Immaginateli, nella loro base operativa, accingersi ad aggiustare un copione mettendo in bocca al Professore battute improbabili o stendere la sceneggiatura delle nuove stagioni a colpi di F3 e F4.

Ecco le 5 scene che ci hanno lasciati più basiti e perplessi, confermandoci che una manina tipicamente italiana ne La Casa de Papel c’è eccome.

1) “Famoli s***à. Così, de botto”

Uno degli elementi cardine alla base della filosofia degli sceneggiatori romani, che si divertono parecchio a immaginare situazioni improbabili e a trasformarle in realtà. Quasi ci fosse una sorta di malizioso sadismo nello scrivere determinate scene per gli attori.

La spiegazione di un piano di fuga potrebbe risultare troppo ammorbante, specie per un pubblico che vuole vedere solo azione e adrenalina. E allora come rendere la scena un po’ più frizzante? Facile: famoli s***à, così de botto.

E fu così che la spiegazione del meticoloso piano del Professore divenne una delle scene più trash de La Casa de Papel.

Written by Serena Verrecchia

Esistono milioni di storie al mondo, preziose e inimitabili. Il nostro compito è solo quello di scovarle, portarle in superficie e imparare ad amarle.
Scrivo di serie tv per un insopprimibile desiderio di bellezza, perché nelle storie, specie in quelle belle, ho trovato il mondo che vorrei.

Vi presento mio nonno: Jay Pritchett

Stranger Things 4 – Le foto dal set rivelano un nuovo attore: è Levon Hawke, fratello di Maya!