in ,

Knightfall 1×08 – Qual è il confine tra virtù e stupidità?

knightfall

Il rapporto di odio e amore nei confronti di Knightfall continua imperterrito, ma la storia, nel bene e nel male, si sta facendo sempre più succosa e la fine sembra sempre più vicina.

Non so voi, ma io ho passato praticamente tre quarti del tempo a pensare quanto mai potesse essere stupido Landry. Perdonatemi, è il protagonista ed è in assoluto l’eroe della serie. Incarna tutte le qualità dell’eroe romantico per eccellenza: combattuto tra l’amore per un donna e il senso del dovere, tra ciò che è giusto e ciò che conviene, guidato da una fede integerrima che inevitabilmente verrà tradita.

Morale della favola: Dante aveva ragione, ma probabilmente è meglio andare per gradi.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Da piccoli siamo stati abituati a dare sempre ragione alla mamma, perchè in fin dei conti la mamma ha sempre ragione. E anche a vent’anni questa regola si rivela essere tragicamente giusta. Per cui, se sei un cavaliere templare e tua madre ti dice di non consegnare la coppa al Papa, forse forse dovresti ascoltarla. Se per di più te lo dice anche il saggio e giusto saraceno, e il tuo vecchio mentore ha trascorso tutta la vita a tenere quella benedetta coppa nascosta, forse è il caso che tu, mio buon Landry, apra gli occhi sulla realtà.

E Dante faceva bene a condannare Bonifacio VIII a passare la vita a testa in giù in quel girone dell’Inferno. E Dante, esattamente come la mamma, alla fin fine ha sempre ragione.

Ma Landry è cresciuto nutrendosi dei suoi ideali, di fede, di virtù e di giustizia, e forse in fondo al cuore lui davvero non può credere che il Santo Padre possa essere un corrotto dal potere temporale, non può credere che la sua brama non sia il Regno di Dio sulla terra, ma piuttosto il proprio regno come unico grande sole dell’Europa trecentesca.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Landry è l’eroe, e in quanto tale non può non essere un ottuso che si rende conto della realtà solo quando è troppo tardi.

Così il famoso IV era effettivamente Roland, e quell’infame di Pierre ha lavorato dall’interno perché tutto andasse secondo i santi piani. E il povero ingenuo Parcifal ne ha pagato le conseguenze nella scorsa puntata.

E quando si parla di intrighi e tradimenti l’ombra di De Nogeret si allunga inevitabilmente su di noi.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Il genio del male si conquista la nostra stima più sincera: per quanto possa cadere in basso, quell’uomo cade sempre in piedi, pronto a sorgere dalle proprie ceneri per scatenare una guerra.

E qual divertimento migliore se non riuscire a scatenare il proprio re al contempo contro i Templari e contro la sua adultera mogliettina?

Certo è che Giovanna non ha bisogno di De Nogeret per inimicarsi suo marito, ma anzi prepara lei stessa il campo della propria crisi coniugale.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Dopo essere scappata in Navarra per proteggere il suo popolo, e dopo essere stata tradita dal suo stesso popolo, anche Giovanna impara dalla fenice e risorge: la moglie del re si è trasformata in regina del proprio popolo, senza paura di sporcarsi mani e vestito. In fin dei conti la regina Elena non la sopportava davvero nessuno, ma siamo sicuri che proprio nessuno dei suoi soldati ha pensato di vendicare la morte della propria regina?

In ogni caso tutto è bene ciò che finisce bene, e Giovanna è stata in grado con un solo colpo di mano di unire due regni. Alla faccia di chi dice che una donna incinta non possa lavorare. Tuttavia forse la regina si è trovata a commettere l’ennesimo errore: vuole tornare a Parigi per lasciare ufficialmente il re e tornare in Navarra dal suo popolo, insieme all’amore della sua vita, a Isabella e al figlio che porta in grembo.

Non sarà forse meglio rimanere direttamente in Navarra e mandare qualche piccione viaggiatore?

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Il re ha ceduto a De Nogeret almeno in parte, e quel dubbio si sta radicando nella sua fragile anima pronto a sconvolgere lui e l’intera nazione. Con un esercito di mercenari e il perfido consigliere al fianco nè regina nè templari possono dirsi al sicuro.

Il problema è che questa è Knightfall, una Serie Tv che già nel titolo ci preannuncia il destino dei cavalieri. E lungi dal pensare che Landry possa mentire per salvarsi la pelle, quanto dovremo aspettare perché il tradimento della regina e del maestro dei Templari venga a galla?

Tuttavia questo sarà probabilmente un problema della prossima puntata, e al momento Landry ha a che fare con qualcosa di molto più grande.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Il Papa stesso ha tradito la fede, i valori cristiani che da tutta la vita i Templari si dedicano a difendere. Bonifacio VIII ha grandi progetti e sarà disposto a tutto pur di raggiungere il proprio scopo. Senonché la storia ci fornisce gli spoiler più succosi e il Graal non arriverà mai a Roma e il Papa non lo utilizzerà mai per costruire il proprio potere temporale sulla terra.

Al momento però Landry si trova in una situazione non proprio favorevole, e gli unici su cui può contare sono un pugno molto esiguo di uomini, una madre particolarmente abile con la balestra e una squadra di abili infedeli. E Tancredi.

Davvero pensavate che fosse morto? No? Nemmeno io.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Non possiamo certo dire che Knightfall sia una serie particolarmente imprevedibile, e fino a questo momento i personaggi si sono comportati nel modo più ovvio in cui potessero comportarsi, commettendo errori banali uno dopo l’altro e pagandone le inevitabili conseguenze. D’altra parte, però, ciascuno sta seguendo pedissequamente il proprio ruolo, decretando in questo modo il proprio fatale destino.

Tancredi l’aveva detto e il giorno del giudizio sta arrivando.

Knightfall 1x08 - Qual è il confine tra virtù e stupidità?

Il Graal distruggerà il Tempio e con esso i Cavalieri, e Parigi e la Francia soffocheranno tra le fiamme dell’Inferno.

Leggi anche: Knightfall – 1×06: Il tradimento di un padre, il dubbio di un figlio

Leggi anche: Knightfall – 1×05: Il pentimento, la vendetta e il sogno di un amore proibito

Written by Sara Di Cerbo

C'è chi legge perché in cerca del proprio sogno, mentre chi scrive lo fa perchè ama regalare sogni. Dal canto mio faccio il possibile: scrivo da quando ne ho memoria, ho pubblicato il primo di (spero) molti romanzi nel 2015, frequento un'università senza speranza e mi cullo tra libri, film ed ovviamente meravigliose Serie Tv. Dopotutto un nerd è qualcuno che non ha paura di rimanere indietro rispetto al resto del mondo, se questo vuol dire continuare ad inseguire la propria passione.

Le fobie più assurde degli attori delle Serie Tv

agents of s.h.i.e.l.d.

Agents of S.H.I.E.L.D. 5×09 – Il canto della rivolta