in

Com’è Killing Eve?

Killing Eve

Abbiamo già visto tre dei quattro episodi usciti della nuova Serie Tv della BBC America, Killing Eve. La Serie, prima che uscisse il primo episodio, ha convinto buona parte della critica che ha avuto modo di guardarla in anteprima. Non a caso, è stata rinnovata per una seconda stagione prima ancora che la Serie andasse in onda.

Sarà stata la scena d’apertura di Killing Eve a convincere i critici? Infatti, si dice che si è in grado di capire se una Serie Tv ti piacerà proprio dalla scena iniziale. Ecco, Killing Eve si apre più o meno con questa scena.

killing eve

Di cosa parla questa nuova Serie Tv? Killing Eve è una Serie Tv d’azione, contornata da momenti sarcastici, cinici e un po’ psicopatici. Qui, si intrecciano le vite di un’assassina professionista e di un’analista dei servizi segreti britannici. Tra le due si instaura immediatamente una sorta di ossessione a distanza. Le vicende, tratte dal romanzo di Luke Jennings “Codename Villanelle“, sono dirette da Phoebe Waller-Bridge.

Eve Polastri, interpretata da Sandra Oh, inizia a sospettare che dietro l’uccisione di numerosi profili internazionali di spicco, ci sia un’assassina donna. Nessuno della sua divisione le crede e finirà per essere licenziata a causa di una sua negligenza; qualcuno dei piani alti però le affida un’unità speciale per indagare su questa sua intuizione. Quando Villanelle, interpretata da Jodie Comer, scopre che un’unità speciale è sulle sue tracce, lo show cambia totalmente volto.

Dal presentarsi come una semplice storia di un assassino inseguito dall’intelligence internazionale, si intravede una leggera ossessione che l’assassina sviluppa per la sua inseguitrice. In questi primi tre episodi, si capisce che qualcosa di profondamente strano legherà le due protagoniste in maniera insospettabile (o forse no?).

killing eve

Adesso non voglio dire che sarà lo show dell’anno, anche perché la concorrenza è tanta. Ci sono però tante cose che mi sono piaciute di queste prime tre puntate. Innanzitutto, la BBC America ha creato uno show potenzialmente molto intrigante, particolare e internazionale. Le vicende infatti si svolgono in vari luoghi europei: le campagne di Siena, Londra, Parigi, Berlino, Bucarest e Mosca.

Il network ha poi individuato due protagoniste che si dividono lo schermo splendidamente. Sandra Oh sembra portare un po’ della sua meravigliosa Cristina Yang in questo show. Il suo personaggio è appassionato in ciò che fa per mestiere, ha grande intuito ma è anche divertente.

Eve è sposata con Niko, professore di matematica e figlio di una famiglia polacca immigrata negli U.K.; è un uomo che ama le cose semplici e proprio non capisce l’ossessione di Eve per il crimine. Il loro sembra un matrimonio regolare, con normali alti e bassi. In realtà, si intravede una sorta di insoddisfazione e stranezza in questo rapporto.

Devo ammettere che sono contentissima per Sandra Oh, perché mi era mancata tanto quest’attrice fantastica; è una professionista in grado di portare tante emozioni sullo schermo. In queste prime tre puntate ci ha già fatto vedere più sfaccettature del suo personaggio, lasciando intravedere dei tratti molto interessanti. Lo ammetto, ho un debole per quest’attrice che, secondo me, è stata sottovalutata troppo spesso.

killing eve sandra oh

Il personaggio di Jodie Comer, Villanelle, è, senza mezzi termini, una psicopatica; dallo stile inconfondibile e peculiare, è un’assassina spietata che si diverte a leggere dolore e morte negli occhi delle sue vittime. Il suo capo sembra l’unica costante della sua vita, l’unica persona che potrebbe mai comprenderla e probabilmente l’unico a conoscerla davvero.

Questa sprezzante psico-killer riesce comunque a farsi apprezzare dallo spettatore, perché nonostante il piacere di uccidere le persone per puro hobby (not creepy at all!), regala momenti di inconcepibile e insensata ilarità. Dietro quest’apparenza spensierata e letale, si intravede però qualcosa di strano, qualcosa che la porta a diventare ossessionata da Eve in modo eccessivo.

killing eve

Guardando un po’ di interviste, tutti stanno aspettando con ansia il quinto episodio dove, probabilmente, le due si confronteranno di persona per la prima volta. Nei precedenti episodi, le due si studiano a distanza, divise da città, nascondigli e dalla loro quotidianità. Più si scoprono, più diventano ossessionate l’una dall’altra.

Se avete mai apprezzato Sandra Oh, le Serie della BBC America o semplicemente siete alla ricerca di una Serie Tv con due bei personaggi femminili o ambientata in Europa, vi consiglio caldamente di guardare Killing Eve, una Serie che appassiona fin da subito.

LEGGI ANCHE – Killing Eve e le altre Serie Tv in cui i cattivi vengono preferiti ai buoni

Written by Valentina De Stefano

24 anni, terronadigggiù; seria(l)mente appassionata di serie TV dal "tempo degli Dei dell'Olimpo" e abituata al mainagioia sponsored by AS Roma e Meredith Grey.

Riverdale

Riverdale 2×19 – Il panico si diffonde nella città e una triste verità viene svelata

Serie Tv

Come si riconosce un esperto di Serie Tv?