in ,

Kidding 2×05 – Benvenuti nel “non lo so”

Il quinto episodio della seconda stagione di Kidding è senza dubbio il più particolare finora. Si tratta infatti di un episodio dentro un episodio. Ciò che vediamo è ciò che i bambini di tutto il mondo guardano, ovvero il ritorno dello show di Mr. Pickles.

Non è un episodio di Kidding, ma il primo episodio di Mr. Pickles. Il primo, il numero 3101, da quando Deirdre è a capo al posto del padre.

La puntata è tutta incentrata sull’addio, e l’inevitabile cambiamento che questo comporta. Innanzitutto ci viene mostrato come hanno affrontato il problema di non avere più i diritti della metà dei pupazzi creati da Deirdre e usati per lo show fino a quel momento. Con il divorzio, lei ha dovuto cedere quella parte di creazioni al suo ex marito, e non avendone più i diritti devono eliminarli dallo show. Ma come si fa a togliere improvvisamente dei pupazzi iconici per lo show senza traumatizzare i bambini? Ci è voluto un episodio intero, ma il risultato è perfetto.

Jeff e Deirdre organizzano un improvviso cedimento di alcune delle case dei pupazzi, costretti a dover lasciare le cascate e andare alla ricerca di una nuova dimora. Tra la delusione, la rabbia e la negazione, con l’aiuto di una guest star nelle vesti di una fata (Ariana Grande), Jeff riesce a convincere i pupazzi che il cambiamento, anche se spaventa, a volte può portarci più felicità. Nell’episodio, l’addio dei pupazzi non è l’unico che deve affrontare Mr. Pickles. Finalmente Jeff decide di firmare le carte per il divorzio. Anche Jeff, come i suoi amichetti di stoffa, affronta una grande difficoltà. È indubbiamente rassegnato e triste, ma allo stesso tempo tranquillo. Una tranquillità che non si vedeva in lui da molto tempo.

Lo show è quasi interamente cantato, ed è evidente si tratti di uno show per bambini. Eppure gli argomenti affrontati non sono tipici di un programma per i più piccoli. Nessuno parlerebbe di divorzio, ma Jeff lo fa e riesce a parlarne con sensibilità e semplicità, riuscendo a far comprendere ai bambini ciò che spesso viene loro nascosto, per timore che non possano capire la situazione. Jeff parla di argomenti ‘adulti’ rendendo partecipi i suoi spettatori di un mondo dal quale spesso vengono ‘protetti’.

kidding

I fogli per il divorzio sono il suo «biglietto per il ‘non lo so’», ovvero l’incerto futuro che tanto spaventa tutti. Jill e Jeff ammettono di amarsi ancora molto, ma che questo non basta quando si commettono degli errori. La loro colla ha smesso di reggere dopo la morte del loro figlio Phil, entrambi non sono riusciti a reggere il dolore, reagendo in modi diversi senza preoccuparsi del dolore dell’altro/a.

«A volte, quando accadono cose brutte, la tua reazione può ferire le altre persone, senza nemmeno rendertene conto»

«E altre volte, scappi via dalle brutte cose che succedono a casa, e ti nascondi, facendo finta di essere qualcosa che non sei»

Jeff continuava a nascondere e reprimere il suo dolore, e questo lo ha portato a esplodere quando la rabbia e la sofferenza non potevano più essere nascoste. Entrambi hanno accettato di aver commesso degli errori, e l’unica soluzione per andare avanti è il divorzio.

Nel finale dell’episodio, dopo lo scorrimento dei titoli di cosa dello show di Mr. Pickles, per pochi secondi torniamo nel mondo di Kidding, dove Jeff sta facendo zapping in tv. Trova la pubblicità dove compare Ennui, il pupazzo francese a forma di baguette ceduto all’ex marito di Deirdre. Una pubblicità di panini, dove Ennui alla fine viene violentemente inzuppato in una salsa. L’amarezza e la rabbia sul viso di Jeff sono più che eloquenti. Scott non ha avuto nessun rispetto per ciò che quei pupazzi rappresentavano, è lontanissimo dalla sensibilità con cui li utilizzava Jeff.

Leggi anche: Kidding 2×04 – Amico di tutti, amico di nessuno

Written by Dorotea La Donna

Vivo la mia vita un quarto di citazione filmica alla volta

Rick and Morty torna a Maggio con 5 nuovi episodi [TRAILER]

5 Serie Tv che hanno fatto la loro fortuna nel prendere palesemente spunto da altre