Vai al contenuto
Home » Il Signore Degli Anelli » 7 curiosità su Morfydd Clark, la combattiva Galadriel de Gli Anelli del Potere

7 curiosità su Morfydd Clark, la combattiva Galadriel de Gli Anelli del Potere

L’abbiamo attesa con così tanto hype e per così tanto tempo che ora che i primi due episodi de Il Signore degli Anelli – Gli Anelli del Potere sono stati distribuiti da Amazon Prime Video e che noi abbiamo avuto l’opportunità di vederli in anteprima, quasi non ci sembra vero. L’Oscuro Signore Sauron non è ancora quello che abbiamo conosciuto nei superbi film di Peter Jackson. Galadriel (interpretata qui da Morfydd Clark) ed Elrond (Robert Aramayo) sono ancora molto giovani, e si sa, per gli Elfi questo vuol dire che devono ancora passare migliaia di anni prima di arrivare all’età che hanno nella trilogia de Il Signore degli Anelli. Siamo nella Seconda Era e la Terra di Mezzo non ha ancora conosciuto il vero male.

I principali protagonisti di questa serie tv, che speriamo possa rivelarsi indimenticabile e unica come i film che l’hanno receduta sull’universo creato da J. R. R. Tolkien, sono diversi, anche se siamo sicuri che i loro percorsi troveranno il modo di intrecciarsi nel corso della storia. Per ora limitiamoci a conoscere meglio uno di essi. Vediamo cosa c’è da scoprire e sapere su Morfydd Clark, l’incantevole e talentuosa interprete di una giovane Dama Galadriel.

1) Morfydd Clark e le sue “origini” nordiche

Morfydd Clark
Morfydd Clark (640×396)

Proprio così, è nel nord Europa che Morfydd Clark ha iniziato la propria vita. Nata in Svezia il 17 marzo 1989 da genitori gallesi, l’attrice ne ha fatta di strada prima di arrivare negli Stati Uniti e di indossare i costumi dell’Elfa Galadriel. Nonostante sia nata in uno dei Paesi Scandinavi, Morfydd si è trasferita a soli 2 anni in Galles con i suoi genitori, che si erano allontanati dal Regno Unito per lavoro. Lì ha vissuto finché non ha iniziato a lavorare in ambito teatrale e cinematografico. È fiera di essere gallese e infatti, anche il suo nome è originario del Galles. La passione per la recitazione l’ha sempre accompagnata durante il suo percorso di crescita e, nonostante abbia ottenuto il primo ruolo come attrice in teatro a 20 anni, fino a quel momento non ha mai smesso di provare ed esercitarsi. Ha poi continuato a recitare in teatro fino al 2014, e solo allora ha indirizzato il proprio lavoro più verso il cinema e la televisione.

2) Soffre di ADHD

Morfydd
Morfydd Clark (640×360)

La vita di Morfydd non è mai stata particolarmente semplice, soprattutto perché da giovanissima ha scoperto di essere affetta da dislessia e da un disturbo da deficit di attenzione/iperattività. Entrambi i disturbi le hanno creato non pochi problemi nel corso degli anni. A causa della dislessia Morfydd ha avuto difficoltà nella lettura e nella comprensione di ciò che leggeva, mentre per colpa del deficit di attenzione/iperattività ha avuto problemi di impulsività e non riusciva a mantenere alta la concentrazione su qualsiasi cosa stesse facendo. È comune che una persona affetta da dislessia finisca per presentare anche questo secondo disturbo. Si tratta di disturbi dell’apprendimento molto più diffusi tra i giovani di quanto si riesca a immaginare. Eppure è possibile, con la giusta cura e un adeguato insegnamento, ridurre i sintomi nel corso degli anni, per rendere la vita più facile a chi ne soffre.

3) Ha avuto un rapporto complicato con la scuola

Galadriel
Morfydd Clark (640×380)

Sono stati proprio la dislessia e l’ADHD a renderle difficile gestire la scuola e l’insegnamento scolastico. Per questo motivo Morfydd ha abbandonato la scuola a soli 16 anni, scegliendo di cercare altrove un modo per superare (o almeno affrontare) questi problemi. Il disturbo da deficit di attenzione/iperattività porta infatti a un altissimo tasso di abbandono scolastico, e lavorativo in altri casi. Ciò non le ha comunque impedito di rincorrere i propri sogni e di dedicare tutta sé stessa al raggiungimento dei propri obiettivi. Ne è una testimonianza la dedizione con cui, nel corso degli anni, Morfydd si è dedicata alla recitazione, nonostante tutte le complicazioni che questi disturbi si sono irrimediabilmente portati dietro. A 25 anni è riuscita a farsi strada nel mondo della televisione, partecipando a prodotti come Madame Bovary e The Falling, ma anche PPZ – Pride + Prejudice + Zombies. Nello stesso anno, sempre nel 2014, ha anche preso parte alla sua prima produzione seriale, recitando in due episodi della miniserie New World.

4) Ha già vinto importanti riconoscimenti

morfydd clark
Morfydd Clark (640×383)

Dopo piccoli ruoli, il primo importante per Morfydd Clarke è arrivato nel 2016, con la partecipazione a The Call Up e poi da lì non poteva che andare sempre meglio. Nel 2017 ha infatti interpretato Catherine Dickens nel film Dickens – L’uomo che inventò il Natale, poi l’abbiamo trovata in La vita straordinaria di David Copperfield (2019), nella serie tv Netflix Dracula (2020), in un episodio de L’alienista (2018), persino nella serie Queste Oscure Materie, e infine in altri film come Saint Maud e Bellezza infinita, entrambi del 2020. Prima di arrivare sui nostri schermi come Galadriel, quindi, Morfydd si era già guadagnata un certo successo, soprattutto perché grazie agli ultimi ruoli che ha ricoperto ha vinto due premi incredibilmente importanti nel 2021. Il primo come Miglior attrice emergente al Dublin Film Critics’ Circle, il secondo come Miglior attrice britannica o irlandese ai London Critics’ Circle Film Awards.

5) Morfydd Clark era una grandissima fan dei libri di Tolkien

Il signore degli anelli
Morfydd Clark (640×379)

Cosa succede quando si avvera un sogno? Purtroppo, non tutti sono in grado di raccontarlo, ma Morfydd ha avuto la grandissima fortuna di essere fiera di sé per essere riuscita a far avverare il suo. La scelta di Dama Galadriel non è stata casuale. Il ruolo già affidato alla meravigliosa Cate Blanchett nella trilogia di Peter Jackson, per l’attrice gallese non era invitante solo per la sua visibilità. In realtà, Morfydd è sempre stata una grandissima fan dell’universo fantasy creato da Tolkien, e non avrebbe mai immaginato di poterne fare davvero parte un giorno. Quando Morfydd aveva 11 anni Il Signore degli Anelli era nelle sale cinematografiche, e lei provava un amore sconfinato per il personaggio interpretato dalla due volte Premio Oscar Cate Blanchett. Ancora adesso non riesce a credere che il suo nome possa essere accostato a quello di un’attrice del suo calibro. Come darle torto d’altronde? Chiunque sa apprezzare (per quanto non tutti amino il genere fantasy) il lavoro di un autore come J. R. R. Tolkien. Figuriamoci riuscire a interpretare uno dei suoi personaggi essendo un fan sfegatato della saga.

6) La lunghissima selezione per il ruolo di Galadriel

gli anelli del potere
Gli Anelli del Potere (640×371)

Quando Morfydd è venuta a sapere che J. D. Payne e Patrick McKay stavano pensando di dare vita a una serie televisiva sul Signore degli Anelli, non ci ha visto più. Ha impiegato tutte le proprie forze per prepararsi al lungo iter di provini che avrebbe dovuto fronteggiare e sperava di arrivare più in alto possibile. La fase di selezione che ha dovuto superare è stata composta da ben 7 provini, uno più difficile ed estenuante dell’altro, e quando il suo agente le ha comunicato che era stata ufficialmente scelta per la parte, Morfydd era a Toronto per la première di David Copperfield. L’adrenalina e la felicità sono state così forti che, dopo la proiezione del film, e dopo la conferenza stampa con i giornalisti, è addirittura svenuta fra le braccia degli addetti alla sicurezza. Come se non bastasse, non poteva assolutamente rivelare di essere stata selezionata per la parte di Galadriel. Deve essere stato difficilissimo gestire il colpo, soprattutto in un momento estremamente delicato come quello in cui Morfydd si trovava.

7) Ama qualcosa in particolare del personaggio che interpreta ne Gli Anelli del Potere

gli anelli del potere galadriel
Gli Anelli del Potere (640×365)

Chi ha visto la saga originaria sa quanto Galadriel fosse diversa da come gli autori de Gli Anelli del Potere hanno scelto di rappresentarla nella serie televisiva. Nei film di Peter Jackson ci troviamo di fronte a una donna impassibile, luminosa come la luce lunare e al tempo stesso spaventosa come solo l’oscurità stessa sa essere. Non vi è accenno a un suo passato da guerriera, nell’idea di Jackson. Eppure è su questo aspetto dell’Elfa che la serie si concentra. Morfydd Clark ha sempre difeso questa caratteristica della sua Galadriel, ha risposto alle polemiche nate al riguardo e continua ad amare la sua combattività e la sua determinazione. Per riuscire a restituire al meglio il carattere di questa donna che la vita ha privato di molte cose e di molte persone care, Morfydd si è ispirata anche alle donne che ha conosciuto sul set e a quelle che ha incontrato nel corso della sua vita. Spera di essere riuscita a regalare alla sua Galadriel qualcosa di nuovo e originale e, forse, non è così lontana dall’esserci riuscita.

Morfydd Clark: Il Signore degli Anelli – La recensione de Gli Anelli del Potere 1×01-1×02