in

Cos’è andato storto nell’ultima stagione di How I Met Your Mother (a parte il finale)

how i met your mother

Di How I Met Your Mother si è parlato tanto: è una di quelle storie che ha sconvolto la percezione su temi quali il destino, l’amore, la famiglia e l’amicizia. Ci ha accompagnato per anni, continua ancora adesso, ed è sempre in grado di emozionarci dopo l’ennesimo rewatch. Sappiamo benissimo che irrimediabilmente, quando se ne parla, arriva il fatidico series finale e tutte le critiche sono rivolte solo agli ultimi due episodi: ha spaccato il pubblico, tra gli entusiasti, gli indignati e gli indecisi che ancora non sanno che interpretazione dare. Ma è proprio questo il punto: ci si basa solo sugli ultimi due episodi, non calcolando tutta la nona stagione che viene in qualche modo ignorata. Ha sicuramente i suoi punti di forza con i classici momenti di comicità bilanciati con quelli più drammatici. Eppure, ha degli aspetti negativi (come un episodio in particolare). Tutti noi alla fine li conosciamo, ma dovrebbero essere ricordati prima di parlare solo del finale. Vediamo quali sono.

Tutto si basa sul weekend del matrimonio

Friends

È sicuramente il primo aspetto negativo. La storia dei personaggi viene messa in pausa, concentrandosi solo sul grande evento di Barney e Robin: gli unici momenti di sviluppo sono riservati alla relazione tra Lily e Marshall che ancora una volta, ci danno grandi lezioni sul rispetto reciproco e la fiducia, in contrapposizione con i dubbi e le incertezze dei novelli sposini. Il tutto è alternato da moltissimi flashback del gruppo di amici e di flashforward, principalmente basati sulla relazione tra Ted e Tracy. Di certo potevano accorciare questi momenti per dare più spazio a tutti gli altri personaggi e ai loro sviluppi sia relazionali che caratteriali, dando anche un approfondimento.

Poca visibilità alla madre

How I Met Your Mother

Aspettavamo tutti questo momento, quello in cui l’anima gemella che ha tanto cercato Ted venisse allo scoperto. Tutti noi ci chiedevamo dalla prima stagione come sarebbe stata, a partire dall’aspetto fisico ma soprattutto se davvero rispecchiasse il modello ideale della donna dei sogni del protagonista e finalmente, eccola arrivata.

Credo che tutti noi abbiamo apprezzato l’episodio “E alla fine mamma è arrivata“, dove viene presentata Tracy e soprattutto, viene mostrato il suo percorso che l’ha indirizzata verso Ted. In quell’episodio e in tutti gli altri della nona stagione la caratterizzazione di Tracy viene presentata alla perfezione, ma lo spazio che le viene dato è davvero limitato. Tutti gli spettatori avrebbero voluto saperne di più sulla sua storia e la sua quotidianità. In qualche modo, rimane sempre anonima. È un personaggio molto intrigante e carismatico; meritava più visibilità soprattutto perché l’intera storia si basa sulla sua ricerca. Data la sua importanza, avrebbero dovuto dedicarle qualche episodio in più, raccontando anche la sua relazione con Max: sarebbe stato molto interessante assistere alla sua evoluzione e al suo graduale superamento del lutto anche perché, come si vedrà, la sua esperienza sarà di grande supporto per Ted. La sua storia, così come le altre, aveva sicuramente qualcosa di importante da dire e da insegnare anche a noi spettatori.

How I Met Your Mother meritava una stagione in più

how i met your mother

Non è il finale in sé l’errore ma il come ci siamo arrivati. Se avessero fatto una stagione in più, dando spazio allo sviluppo dei personaggi e delle loro relazioni, il tutto sarebbe stato ben distribuito e avrebbe dato un senso alle storie dei protagonisti. Ci sarebbero stati più spazi per Tracy e la crescita del rapporto con Ted (anche se durante l’intera serie ci vengono raccontati numerosi aneddoti sulla loro relazione, di certo non bastano), i momenti di tensione e il conseguente divorzio di Robin e Barney e il ritorno alle vecchie abitudini di quest’ultimo. Non spiegano nemmeno cosa sia successo dopo la loro separazione, su come Robin abbia effettivamente reagito, sul suo stato d’animo e sull’allontanamento da Lily. Non c’è stato un vero approfondimento del dopo, di come si siano evolute le relazioni di tutti i personaggi e in che modo le loro vite siano andate avanti. Tutto si interrompe al weekend ma, allo stesso tempo, ci si proietta troppo in là nel futuro e questo non ha fatto altro che creare dei momenti di totale spaesamento negli spettatori, confusi su quello a cui stavano assistendo e sul come ci siano arrivati.

How I Met Your Mother ha sempre mostrato dei segnali su come sarebbe finito tutto ma, purtroppo, sono stati persi proprio nella nona stagione, in quanto gli sceneggiatori non gli hanno dato il giusto approfondimento in un’ipotetica decima stagione. Il finale può sempre piacere o non piacere, soprattutto perché in fondo non è altro che un riassunto estremo di una stagione fantasma, ma di certo, se la decima fosse stata fatta, sarebbe stato coerente e la serie non avrebbe perso quella potenza che l’ha sempre caratterizzata.

LEGGI ANCHE – How I Met Your Mother ha molto da insegnare ai giovani d’oggi

Written by Federica Valenziano

Una Schopenhauer al femminile che, per osservare la realtà e al tempo stesso sfuggirgli, scrive (perlopiù in versi), vive storie raccontate da libri e serie tv mentre sorseggia un buon tè.

jane the virgin

La quinta stagione di Jane the Virgin sta per arrivare su Netflix

La classifica delle 5 peggiori coppie di Dawson’s Creek