in

Grey’s Anatomy senza Derek Shepherd: Shonda, hai vinto ancora tu

grey's anatomy: Derek Shepherd
grey's anatomy: Derek Shepherd
grey's anatomy: Derek Shepherd

grey’s anatomy: Derek Shepherd

Questa è una storia di indignazione e rabbia, di imprecazioni e fangirl irate.

Qualche tempo fa, negli Stati Uniti, una certa Shonda Rhimes ha utilizzato i suoi superpoteri di suprema produttrice di serie tv per uccidere uno dei personaggi a cui ero più affezionata in Grey’s Anatomy: Derek Shepherd.

Derek Shepherd era il dottor Stranamore, il sogno di tutti coloro che come me immaginavano di avere un medico affascinante e bono come lui e puntualmente si ritrovavano ad avere il cesso di turno, magari vecchio e con l’alito cattivo.

Derek Shepherd in Grey’s Anatomy non era solo bellezza e fascino, era anche dolcezza e intelligenza, era l’uomo perfetto.

Quando appresi la notizia della sua morte, non riuscivo nemmeno a parlare: ero troppo impegnata a digitare e comporre tweet di indignazione, poco educati e molto cattivi alla già citata super villain Shonda.

Comprendetemi, da poco avevo detto addio al mio personaggio preferito, Cristina Yang  e di certo non credevo di poter sopportare un’altra perdita del genere. Si è vero, questa voce circolava già da un pezzo, ma mi rifiutavo di accettare la triste e dura realtà.

Porca merda – mi dicevo – non può essere vero, ma più i minuti passavano, e più le mie speranze di una probabile salvezza di Derek, ahimè venivano sterminate.

Ormai credevo che niente avrebbe mai potuto colmare il vuoto lasciato nel mio cuore dalla morte del bel Derek Shepherd (proprio com’era successo in passato con Mark Sloan e Lexie Grey, prima ancora con George O’Malley e Izzie Stevens la cui fine è ancora sconosciuta al pubblico del mondo: sarà viva? Sarà morta? Si è trasformata in vampiro e adesso va in giro di notte a succhiare il sangue della gente?), ma ancora una volta Shonda mi ha stupito, ancora una volta è riuscita a mantenere vivo l’interesse di un fandom che voleva soltanto chiederle perché ci uccidesse i feeling e ci ammazzasse le OTP.

Devo ammettere che le nuove puntate mi stanno piacendo: la mancanza di Derek Shepard si sente tantissimo, certo sono sempre indignata con la signora Rhimes e voglio ancora insultarla per quello che ha fatto a tutti i medici che mi piacevano e certamente voglio ancora che risponda al quesito più grande di tutti, e cioè: perché nel Grey-Sloan Memorial Hospital (ex Seattle Grace, ex Seattle Grace-Mercy West Hospital) muoiono più medici che pazienti?

Ma torniamo a noi, ormai credevo che con la morte di Derek Shepherd fossimo quasi giunti al capolinea, ma fortunatamente non è stato così. Ancora una volta la mente malefica e scellerata di Shonda è riuscita a tenerci incollati allo schermo con delle nuove appassionanti storyline e con delle interessanti vicende. In particolare 5:

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Arrow, con Sara Lance

Arrow 4×05 – La magia trova casa a Star City!

L'inferno delle Serie Tv

L’Inferno delle Serie Tv – Parte 1