in , ,

George R.R. Martin si espone su Westworld, Stranger Things e Game of Thrones

westworld

Westworld è migliore di Game of Thrones. Non sono proprio queste le parole usate da George R.R. Martin per complimentarsi con D&D per la nomination ai Golden Globe che ha ricevuto GoT, ma quasi. Martin, infatti, si è premurato di far capire tra le righe che con rivali del calibro di Westworld e Stranger Things, GoT ha poche speranze.

George R.R. Martin


George R.R. Martin

Nonostante, infatti, il grande riscontro che la sesta stagione ha avuto dal pubblico e i recenti riconoscimenti agli Emmy, la critica si è divisa su questa stagione, che sembra aver perso qualche colpo dopo essere stata abbandonata proprio da Martin.

Infatti, come sappiamo bene, la sesta è la prima stagione a non contare sulla guida dello scrittore che, non avendo ancora finito il nuovo libro (Martin, sei peggio di Moffat e Gatiss e no, non è un complimento, quindi CORRI A SCRIVERE!), non aveva nuovo materiale da offrire agli sceneggiatori, che hanno così deciso di fare di testa loro.

Un vero e proprio divorzio questo, tanto che Martin si è rifiutato – con la scusa di finire il libro che invece non ha ancora finito!! – persino di scrivere un episodio della serie, come aveva fatto per le precedenti stagioni.

Potrebbe quindi essere un’altra non tanto velata critica a una serie che ormai sembra procedere un po’ stancamente (cosa anche normale, però, arrivati alla sesta stagione!), specie in confronto con le giovani e fresche novità di casa HBO e Netflix. Che però, val la pena ricordare, sono appunto alla prima stagione, che di solito è sempre la migliore. Cosa ne sarà di queste due serie tra cinque anni? Esisteranno ancora? O saranno solo una piacevole, ma lontana parentesi, mentre noi staremo rewatchando ancora GoT e magari seguendo il famoso spin-off sul giovane Ned?

Esiste tuttavia la possibilità che Martin stesse solo mettendo metaforicamente le ‘mani avanti’, per poi mostrarsi magnanimo con i rivali davanti alla vittoria di GoT o sorridere politicamente in caso di sconfitta.

Insomma, non possiamo saperlo, ma di una cosa possiamo stare certi: chiunque vincerà, tutte e tre queste serie sono grandiose e ci hanno lasciato qualcosa. Per cui possiamo solo ringraziare gli autori e aspettare la settima stagione di GoT, prevista per l’autunno 2017.

LEGGI ANCHE:

Westworld è l’erede di Game of Thrones 

Written by Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

#Venerdì Vintage – 10 Domande ricorrenti per un fan di Lost

Xena

#Venerdì Vintage – 10 motivi per cui abbiamo amato Xena