Vai al contenuto
Home » Game Of Thrones » La classifica dei 10 pretendenti al trono dell’universo Game of Thrones, dal peggiore al migliore

La classifica dei 10 pretendenti al trono dell’universo Game of Thrones, dal peggiore al migliore

Un re o una regina dei Sette Regni dovrebbe possedere qualità che fanno di lui/lei una persona che tende alla perfezione. Non tutti i pretendenti al Trono di Spade – che si sono alternati nelle due serie tv dell’universo creato da George R.R. Martin – sono stati all’altezza. Alcuni di essi sono state menti brillanti e carismatiche, ma altri si sono rivelati dei veri incompetenti. Mentre quindi alcuni sarebbero stati abbastanza esperti e capaci di diventare dei buoni re, altri sarebbero stati un’assoluta delusione che avrebbe sicuramente fatto sprofondare il Continente Occidentale nella miseria e nella guerra. In questo articolo vogliamo concentrarci su tutti i pretendenti al trono che si sono alternati in House of the Dragon e in Game of Thrones e stilare una classifica di 10 nomi, dal peggiore al migliore. Prenderemo in considerazione solamente coloro che hanno provato a più riprese a sedersi sul trono e anche chi è riuscito a sedersi su di esso, ma non è riuscito a mantenere il potere. Non ci saranno quindi personaggi come Jon Snow, Ned Stark o Arya Stark, sebbene abbiano recitato un parte importante nel gioco del trono. Non ci saranno, ovviamente, nemmeno i regnanti ufficiali, i sovrani che hanno regnato in periodi di pace come Viserys Targaryen.

10) I fratelli Baratheon

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Per la decima posizione abbiamo un pari merito di famiglia: i due fratellini Baratheon. Procediamo quindi in ordine cronologico, partendo dal maggiore. Oltre ad essere uno dei personaggi più odiati nella storia di Game of Thrones, Joffrey è anche il più stupido dei re non Targaryen. È immaturo, sconsiderato, crudele, ignorante e si crede superiore solo perché ha una corona in testa. Tyrion lo descrive come un cane pazzo e il confronto è perfetto. Non possiede alcuna attitudine a governare e utilizza piccoli e meschini atti di tortura contro coloro che lo circondano.

Il fratello di Joffrey, Tommen, era invece gentile e ingenuo, ma inesperto e facile da manipolare. L’età di Tommen era un problema, ma avrebbe potuto essere un buon sovrano se intorno avesse avuto i giusti consiglieri. Se Tywin non fosse morto, forse Tommen sarebbe sopravvissuto e sarebbe stato un sovrano di discreto successo. Il principale difetto di Tommen è stata la sua innocenza. Molti lo hanno trattato come una pedina, una marionetta con cui giocare e da maneggiare a loro piacimento.

9) Stannis Baratheon

Game of Thrones (640×360)

Stannis è stato uno dei personaggi su cui più si è discusso e dibattuto tra quelli che hanno popolato Game of Thrones. Il pretendente al trono ha commesso dei gravi errori, a dir poco stupidi, ma era un uomo giusto e onorevole. Ha compiuto il suo dovere al meglio delle sue capacità, cercando sempre di essere il miglior soldato e comandante possibile. Come re, avrebbe senza dubbio mantenuto questo modo di pensare e di agire. Tuttavia, in alcune occasioni è stato tutt’altro che perfetto. I suoi fanatismi lo hanno portarono a commettere gravi errori che gli sono valsi il disprezzo dei suoi alfieri, su tutti Davos Seaworth. Anche il comportamento eccessivamente poco empatico e burbero di Stannis lo ha lasciato senza potenti alleati. Molti Lord hanno scelto di sostenere altri partiti proprio per il suo carattere schivo e poco adatto alla politica, ma nonostante ciò, Stannis ha provato in tutti i modi a contendere il Trono di Spade. Purtroppo, con la sola forza è un’impresa troppo difficile da compiere, anche per un condottiero abile come lui.

8) Renly Baratheon

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Continua la presenza dei Baratheon nella nostra classifica. Questa volta tocca a Renly. Diciamo la verità: il giovane cervo è durato davvero troppo poco, per certi versi non ha nemmeno iniziato la sua lotta al trono. Lo spettro inviato da Melisandre per ucciderlo ha compiuto egregiamente il suo lavoro e Renly è stato uno dei più grandi “what if..” di Game of Thrones. Tuttavia, l’uomo sarebbe potuto essere un re decente e potenzialmente eccezionale. Aveva abilità nel trattare e parlare con le persone e poteva affascinare tutti attraverso la sua arguzia e la sua bellezza. Renly aveva inoltre uno dei più grandi eserciti del Continente Occidentale a sostenerlo, un nome rispettabile alle sue spalle e l’amore del popolo, dei deboli e degli umili. Era un politico scaltro che aveva tutte le carte in regola per essere un re eccezionale. Il suo unico problema è aver incrociato una sacerdotessa rossa nella sua via.

7) Alicent Hightower

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Il primo personaggio di House of the Dragon in questa nostra classifica è Alicent Hightower. Abbiamo inserito lei, e non i suoi figli o suo padre Otto, perché è proprio la regina reggente a convogliare tutte le anime della fazione verde. A tratti fuori controllo, a tratti decisa e risoluta, è la summa degli animi della sua famiglia ed è colei che si fa carico del peso di lottare per essa. Le sue pretese al trono però sono basate sul nulla, non ha appigli, non ha una strategia ben definita, segue le parole di suo padre e rincorre i suoi figli, impulsivi e infantili. Dalla sua ha però un esercito, draghi e oro, che male non fanno. Per capire quanto sia difficile scalzare una regina da Approdo del Re, citofonare a Cersei.

6) Daemon Targaryen

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Secondo contendente targato House of the Dragon è quella simpatica canaglia di Daemon. Vi abbiamo già parlato di lui, lo abbiamo elevato a personaggio più carismatico della produzione spin-off di Game of Thrones: come pretendente al trono però, in qualcosa lascia a desiderare. Iniziamo col dire che Daemon è uno di quelli che lo scranno forgiato da spade lo punta sul serio. Non c’entra nulla Rhaenyra, non c’entra l’amore, la famiglia e tutto il resto. Daemon è un cane sciolto che però sa quello che vuole. Sul piano strategico è però decisamente acerbo e troppo impulsivo. Non pianifica, agisce. Non pensa, sguaina la spada. Deamon è un bellissimo miscuglio di emozioni e contraddizioni, una matassa inestricabile, un uomo che sa essere nobile e popolano. E a noi piace per questo.

5) Rhaenyra Targaryen

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

A chiudere il trittico di personaggi provenienti da House of the Dragon è Rhaenyra Targaryen, la legittima erede al trono di spade, la principessa figlia di Viserys Targaryen e nipote di Daemon. La ragazza si ferma appena fuori dalla top 5, ma possiamo dirvi che c’è ancora spazio per un’altra Targaryen in questa nostra classifica. Quello che è certo è che tra i tre protagonisti di House of the Dragon, la bellissima Rhaenyra ci sembra quella più adatta a sedere sul trono di spade. L’erede al trono di Viserys è decisa quando serve, paziente quando deve esserlo. La bambina ormai diventata donna è a tutti gli effetti una possibile regina calma, morigerata e giusta, sebbene nelle sue vene scorra il sangue infuocato dei draghi. Come proseguirà la sua avventura? Solo le prossime stagioni di House of the Dragon sapranno darci una risposta a tale domanda.

4) Daenerys Targaryen

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Apre la top 4 l’ultima Targaryen di questa lista, che insieme alla famiglia Baratheon è quella più rappresentata in questo nostro articolo. La presenza di Daenerys era scontata, per qualcuno però la quarta posizione potrebbe risultare un magro bottino per l’ultima discendente insieme a Jon Snow della sua casata. La verità è che tutte le classifiche sono soggettive, così come in molti si sono stupiti di vederla al primo posto tra le donne più potenti dell’universo GoT, altri criticheranno questa scelta. Il fatto però è che fino a quando Dany ha avuto attorno a sé consiglieri esperti, in grado di consigliarla e aiutarla nelle sue scelte, tutto è andato bene per la giovane regina. Purtroppo, nel momento in cui la follia ha preso il sopravvento è rimasta sola e ha compiuto un massacro. La potenza di Daenerys non è mai stata in discussione, la sua abilità politica sì.

3) Robb Stark

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Robb Stark è stato uno dei personaggi più interessanti di Game of Thrones. Non è stato un eroe onorevole e senza macchia come suo padre o suo fratellastro e questa sua disposizione ad adottare un approccio più spietato, specialmente in materia di guerra, lo ha avvicinato tantissimo a quel trono forgiato da spade. Robb sarebbe stato un re deciso ed efficace, sostenuto da un consiglio capace di sostenere ogni sua scelta. Tuttavia, la colpa maggiore di Robb è stata quella di rimangiarsi alcuni accordi e di non possedere acume nelle sue scelte. In poche parole si è rivelato miope politicamente, ignaro di come le sue decisioni avrebbero avuto un impatto su di lui a lungo termine. Robb era, forse, il membro più adatto della sua famiglia a sedersi sullo scranno di Game of Thrones, ma sfortunatamente, rompere una singola promessa a un potenziale alleato in nome dell’amore ha causato un dramma che tutti i fan di GoT hanno impresso nella memoria: le Nozze Rosse. Un errore di calcolo politico che gli è costato tutto.

2) Cersei Lannister

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Probabilmente la più grande villain di Westeros, Cersei Lannister è stato uno dei personaggi più complessi di Game of Thrones. Egoista, crudele, spietata, piena di risorse e assolutamente imprevedibile. Cersei è stata la donna più pericolosa di Westeros, disposta a bruciare intere città se ciò significava proteggere coloro che amava di più. Cersei è stata la miglior studentessa di Tywin, la sua discepola, e, sebbene non sia stata intelligente o macchiavellica come lui, è stata comunque una degna erede del suo nome. Come regina dei Sette Regni, Cersei ha mostrato una notevole volubilità quando si è trovata ad affrontare i suoi nemici e ha mostrato allo stesso tempo una grande abilità nel trattare con i suoi alleati. Ha quasi sempre evitato scelte avventate a favore di un approccio attento ma deciso che le ha permesso di diventare una vera minaccia per una donna con tre eserciti e tre draghi come Daenerys Targaryen.

1) Sansa Stark

Game of Thrones
Game of Thrones 640×360

Sansa sarebbe stata sicuramente la miglior regina che i 7 regni avrebbero potuto avere. La ragazza di casa Stark ha sempre avuto di fianco ottimi maestri politici, quali Cersei Lannister e Patyr Baelish, due tra le personalità più spietate e macchiavelliche del gioco del trono. Tuttavia, a differenza dei suoi insegnanti, Sansa non è mai stata crudele, indifferente o malvagia. Al contrario, le sue esperienze di vita l’hanno resa resiliente e sicura di sé, capace di resistere a tutto e a tutti, mantenendo però una sensibilità diversa rispetto a tante figure dell’universo GoT. Sansa crescendo ha finito per essere astuta e volitiva, sempre pronta a adattarsi a qualsiasi situazione. E a differenza dei due esempi sopra citati era dotata di un’altra caratteristica: quella sua devozione al suo popolo, che era reciproca e ricambiata. La sua lotta per l’indipendenza del Nord le ha sempre assicurato la lealtà e il rispetto dei suoi alfieri e la sua evoluzione durante le 8 stagioni di Game of Thrones è stata una delle più belle di tutta la serie tv. Sansa ha imparato i valori della pianificazione e della lungimiranza, ed è riuscita a prendere solo il buono dai potenti che ha avuto al suo fianco.

1000 Serie Tv descritte in 10 parole, il primo libro di Hall of Series, è disponibile su Amazon: puoi acquistarlo qui