Vai al contenuto
Home » Friends » 7 curiosità su Paul Rudd, l’uomo dei sogni e lo psichiatra della porta accanto

7 curiosità su Paul Rudd, l’uomo dei sogni e lo psichiatra della porta accanto

Tutti conosciamo Paul Rudd come Mike Hannigan di Friends, di recente per aver interpretato l’inquietante psichiatra di The Shrink Next Door o come Ant-Man nell’omonimo film della Marvel. E, se lo si considera da questo punto di vista, dobbiamo persino essergli grati, perché è stato lui ad aver avuto l’idea per salvare metà della popolazione dell’Universo in Avengers: Endgame.

Ma Paul Rudd non è solo questo.

Ha anche fatto un patto con il diavolo, questo è certo. Sì, perché se guardate le sue fotografie di quanto aveva venticinque anni, ha praticamente lo stesso aspetto che ha oggi, a cinquantadue anni. Una cosa che troviamo affascinante, ma anche inquietante. Di certo questo suo “talento” unito al bell’aspetto, non lo ha fatto passare inosservato. Giusto quest’anno, l’attore è stato infatti eletto dalla rivista People uomo più sexy del mondo, surclassando persino i suoi colleghi della Marvel, da Chris Evans, a Chris Hemsworth e Tom Hiddleston.

E in tutto ciò, Paul Rudd non ha neanche perso quella sua aria così affabile e rassicurante che aveva in Friends. E che in parte ha contribuito a renderlo famoso. Perché nonostante la sua fiorente carriera cinematografica, uno dei ruoli per cui è ricordato di più rimane ancora ancora quello di Mike Hannigan, fidanzato di Phoebe prima e marito poi. E come lui stesso ha affermato, la gente prova a fermarlo per strada chiedendogli: “come sta Phoebe?“.

Ma a parte questo, sappiamo ben poco della vita privata dell’attore. Anzi, in generale Paul Rudd è un uomo molto discreto e, nonostante sia molto famoso, non si sa granché di lui. Ma noi siamo riusciti a raccogliere sette curiosità piuttosto interessanti. E se siete dei fan dell’attore, siamo certi che vi piaceranno.

È nato nel New Jersey.

Paul Rudd

Benché i veri newyorchesi detestino il New Jersey (Ted Mosby insegna), è riuscito a sfornare una meraviglia come Paul Rudd. L’attore è infatti nato a Passaic, da una coppia di ebrei britannici. E, contrariamente a molti suoi colleghi, non è affatto figlio d’arte. Il padre è infatti vicepresidente di una linea aerea.

A tal proposito, aggiungiamo un ulteriore aneddoto: Rudd non è il vero cognome dell’attore.

Il cognome di famiglia è infatti Rudnitzky, ma il padre lo ha cambiato quando è giunto negli Stati Uniti.

Il figlio pensava che Ant-Man fosse stupido.

Paul Rudd

Il sogno di molti bambini è che il loro papà sia un supereroe. Ma questo evidentemente non riguarda il figlio di Paul Rudd. Il piccolo Jack, infatti, quando ha saputo che il padre avrebbe indossato i panni del supereroe ha commentato solo: “Wow, chissà quanto potrà essere stupido!”. Incomprensibile, per noi. Eppure Jack non l’ha presa bene. Per fortuna papà Paul ha incassato il colpo e ha chiesto al figlio di dargli fiducia. Anzi, lo ha addirittura portato sul set per fargli scoprire il magico mondo del cinema. E il bambino ne è rimasto affascinato.

Inutile dire che sul set, alla fine, si è divertito un mondo. E vedendo il padre all’opera, non solo ha completamente cambiato la sua opinione sul personaggio, ma la sua stima verso papà Paul è salita a dismisura. Che dire Ant-Man, well done!

Siamo invidiosi del piccolo Jack? Sì, molto.

Paul Rudd è sposato con la produttrice Julie Yaeger da diciotto anni.

L’attore ha conosciuto Julie alla metà degli anni Novanta e per pura casualità. L’uomo era infatti arrivato a New York per parlare con il suo publicist, che, guarda caso, aveva avuto un imprevisto. Ad accoglierlo si è quindi presentata Julie Yaeger, che a quanto pare è stata estremamente gentile con l’attore. Se lo abbia fatto per pura nobiltà d’animo, o perché è rimasta stregata dagli occhioni blu di Paul, non ci è dato saperlo. Sta di fatto che la ragazza si è offerta addirittura di portargli i bagagli a casa di un amico di cui era ospite. E dato che Paul Rudd, come Mike Hannigan, è un vero gentlemen, per sdebitarsi le ha offerto il pranzo. Da cosa nasce cosa e i due da quel momento non si sono più lasciati, per poi fare due splendidi figli insieme: Jack Sullivan, del 2006 e Darby, del 2010.

Quando si dice che è destino…

Ha un passato da DJ.

Oltre a essere attore, doppiatore, sceneggiatore e produttore, Paul Rudd ha anche un passato da DJ. Nonostante la sua aria da ragazzo timido, a quanto pare l’attore era l’anima della festa ai tempi d’oro.

Come molti ragazzi, anche Paul Rudd si è ritrovato a fare qualche lavoretto per pagarsi gli studi, durante il college.

Paul Rudd

Ma mentre le maggior parte degli studenti diventa cameriere o dà ripetizioni, lui ha scelto qualcosa di più originale e sicuramente più divertente. Per un periodo ha infatti lavorato come DJ. Ma non a delle feste qualsiasi: ai Bar Mitzvahs. Si tratta di feste tradizionali della cultura ebraica, che dovrebbero celebrare il raggiungimento della maturità dei ragazzi. Si tratta di una festa fondamentale, una tappa necessaria per la crescita dell’individuo. E infatti si tratta di celebrazioni in pompa magna nelle quali vengono allestiti banchetti e si balla a ritmo di musica. La musica di Paul Rudd, a quanto pare. Che per arrotondare durante gli studi, ha pensato bene di fare qualcosa di divertente, senza peraltro rinunciare alla sua cultura e alle sue origini.

I suoi esordi sono stati nella pubblicità.

Il suo primo lavoro come attore è stata la pubblicità della Super Nintendo. Nello spot degli anni Novanta, il ragazzo cammina per strada e, all’improvviso, gli si accende davanti uno schermo gigante. A quel punto, lo vediamo giocare con la storica console 16-bit, con un’espressione beata sulla faccia.

Lo spot è abbastanza cringe e trasuda spirito anni Novanta da tutti i pori. Ma la cosa più inquietante è il fatto che Paul Rudd è rimasto praticamente immutato da allora.

È stato fidanzato con Jennifer Aniston.

Prima di essere il fidanzato di Phoebe Buffay, Paul Rudd si è frequentato con Rachel Green. In effetti, forse definirli “fidanzati” è una parola un po’ grossa. I due infatti hanno avuto una breve frequentazione dopo essersi conosciuti sul set del film L’oggetto del mio desiderio (1998). Quando l’attore è approdato sul set di Friends nel 2002, la loro relazione era finita da un pezzo. Ma è stato comunque imbarazzante ritrovarsi dopo la rottura. Cosa che adesso (si spera) i due hanno superato, dal momento che hanno dovuto condividere il set di Wanderlust nel 2012.

Non vuole essere definito un comico.

Benché con i suoi modi genuini e spontanei, la sua faccia aperta e affabile Paul Rudd sia un ottimo comico, l’attore preferisce non essere classificato come tale. Eppure ha lavorato al fianco di geni della comicità come Steve Carell, Jason Segel, Will Farrell e Ben Stiller.

Certo, Paul Rudd ha ottimi tempi comici e senza dubbio si sarà divertito un mondo a lavorare in film come 40 anni vergine o Una notte al Museo. Ma il punto è che non vuole essere etichettato “solo” come comico. L’attore ha infatti all’attivo studi di teatro classico di tutto rispetto. Inoltre, a teatro ha affiancato leggende come Paul Newman e Jessica Lange. Non c’è da stupirsi che vada orgoglioso dei suoi anni sul palcoscenico, dunque.

LEGGI ANCHE – I numeri parlano chiaro: persino Friends ha un protagonista