in

5 Serie Tv che dovresti assolutamente vedere se hai amato Fleabag

Gli orfani della Phoebe Waller-Bridge ancora non hanno accettato la decisione della loro eroina di non prendere in considerazione una terza stagione per Fleabag. Il gioiellino partorito dalla mente geniale della poliedrica artista ha conquistato il cuore di molti telespettatori, tanto quanto ha convinto le più prestigiose giurie che hanno consacrato il successo dello show, assegnandogli i meritatissimi riconoscimenti che ha conquistato.

Resta dunque difficile accettare la decisione dell’attrice che non sembra assolutamente intenzionata a condividere con noi il percorso in crescita della sua antieroina scurrile e disincantata. Ignorando le infinite suppliche dei fan che non si rassegnano a questa inconcepibile presa di posizione, ormai abituati a vedere show di tale successo riconfermati a mani basse.

C’è da dire che l’inarrestabile Phoebe non smette di partorire nuove idee e che forse intende concentrarsi su lavori nuovi e variegati, come la saga di James Bond e Killing Eve (in veste di autrice), o la rivisitazione di Mr. e Mrs. Smith, come ha recentemente comunicato Amazon Prime Video, dove la star brillerà accanto a Donald Glover.

Noi di Hall of Series però pensiamo a voi, e per riempire il vuoto lasciato dalla problematica londinese in gonnella vi suggeriamo la conoscenza di altre notevoli personalità seriali, che in comune con la nostra Fleabag hanno una cosina o due che potrebbero alleviare la vostra nostalgia.

1. High Fidelity

Fleabag

Le trovate su Starz e su Disney+ le disincantate avventure di Rob Brooks, interpretata dalla meravigliosa Zoe Kravitz. Sono molte le cose che lei e Fleabag hanno in comune, e la prima è sicuramente la tendenza a rompere la quarta parete e a raccontarci le loro disavventure sociali e amorose con estrema crudezza.

Procedendo su questa via troviamo lo stesso disincanto, la sfortuna in amore, il cinismo e sì: anche una certa similitudine nel non sapere gestire al meglio i legami affettivi. Inutile dire che più sono incasinate e arrabbiate e più ci divertono e credetemi quando vi dico che vi innamorerete della serie tratta dal libro cult di Nick Hornby e ispirata al film con John Cusack. Le sue atmosfere underground, la musica eccellente che Robyn ci tiene a farci sentire e i suoi spassosissimi compagni di lavoro vi aiuteranno a riempire il buco lasciato da Fleabag.

Tra tutte le serie proposte in questo articolo, High Fidelity è senz’altro per contenuti e protagonista quella che più si avvicina all’universo della nostra Fleabag.

2. The Office

The Office

Un genere leggermente diverso ma che di certo vi convincerà se la cosa che più avete amato nella serie con Phoebe Waller-Bridge è stato il continuo flusso di coscienza che ha condiviso con noi. Nel caso della sitcom con Steve Carell il concetto della condivisione con il pubblico è da imputarsi all’introduzione di una telecamera/confessionale, in cui i dipendenti della Dundler Mifflin si raccontano, spesso con risultati esilaranti.

Remake statunitense dalla celebre sitcom inglese partorita da un’idea del genio di Ricky Gervais e Stephen Merchant, la serie si è aggiudicata una quantità notevole di candidature agli Emmy Awards, ben 42, aggiudicandosi però solo 5 vittorie. Mentre il suo “insopportabile” protagonista si è aggiudicato un Golden Globe nel 2006 grazie al ruolo dell’ottuso e amatissimo Michael Scott.

3. Ally McBeal

Se ciò che vi ha conquistato di Fleabag è l’incapacità della sua protagonista di reggere mezza giornata senza mandare al diavolo qualcuno o generare il caos, non potrete resistere al fascino dell’avocatessa tutta allucinazioni e sguardi storti, Ally Mcbeal.

Adorabilmente complicata, sfigatissima in amore, accompagnata da una colonna sonora d’eccezione, la nostra protagonista si muove per Boston risolvendo casi legali ma incasinando la sua vita sentimentale in modi sempre nuovi e piuttosto elaborati, condividendo l’ufficio con un circo di personaggi davvero assurdi.

Ally condivide con Fleabag l’incapacità di capirsi e forse anche di amarsi davvero e quello che intraprende nella serie è un viaggio di crescita e accettazione che ci risulterà familiare.

A differenza della nostra imbronciata amica londinese, Ally sfora spesso nella confusione psicologica, tanto da avere vere e proprie allucinazioni (l’elemento più spassoso nello show) da dover ricorrere costantemente all’assistenza di un terapeuta. Generalmente eccentrico tanto quanto lei.

4. The Marvelous Mrs. Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel

Super celebre lo show ideato da Amy Sherman-Palladino che ha lanciato la carriera di Rachel Brosnahan nel firmamento della star. Costantemente presente in prima fila durante le migliori premiazioni del panorama seriale, la storia della fantastica signora Maisel ha conquistato una fetta importante del pubblico televisivo.

Un’alternativa perfetta per ritrovare l’irriverenza, l’ironia e la sagacia che le due protagoniste condividono, a discapito dell’epoca in cui ognuna di loro vive e delle imposizioni sociali più o meno ovvie che si trovano a dissacrare con il loro spietato umorismo.

5. Girls

Fleabag

Chiudiamo la lista dei suggerimenti con la creatura dell’irriverente Lena Dunham, che proprio come la sua collega inglese propone al pubblico un personaggio graffiante e scorretto che non fa assolutamente niente per cercare di esserci simpatico. Hannah Horvath è difficile, egoista, autocentrata e totalmente priva di filtri. Difficile che non ritroviate lo spirito della nostra Fleabag aleggiare anche tra le strade di New York mentre visionate gli episodi dello show targato HBO.

Anche qui la protagonista risulta credibile in modo davvero assoluto, proprio dal momento che viene interpretata dalla sua stessa autrice. Lena Dunham infatti firma la produzione e la sceneggiatura insieme a un altro esemplare che di irriverenza se ne intende parecchio, Judd Apatow.

A prima vista Girls potrebbe ricordare molto Sex and the City. Abbiamo dopotutto New York sullo sfondo e quattro ragazze impegnate a fare molto sesso mentre cercano di capire come stare al mondo, ma in realtà dello show con Sarah Jessica Parker non c’è altro. Di amicizia (quella vera) ne abbiamo pochissima così come della ricerca del vero amore. Le protagoniste di Girls hanno molto più in comune con Fleabag dal momento che sono delle piccole iene ciniche ed egoiste.

Motivo per cui sono deliziosamente irresistibili, proprio come lo è la nostra Fleabag.

LEGGI ANCHE – Phoebe Waller-Bridge, da Fleabag a Indiana Jones: sarà nel cast del quinto film

Scritto da Krizia Parrino

"Anni, amori ed episodi delle Serie Tv sono cose che non si dovrebbero mai contare."

Black Sails Distopia – Trent’anni dopo la fine di Black Sails

Solar Opposites è solo una copia sbiadita di Rick and Morty?