Vai al contenuto
Home » Fleabag » Tutto quello che ho imparato da Fleabag » Pagina 2

Tutto quello che ho imparato da Fleabag

2) Un femminismo diverso

Fleabag

In ricordo della madre, Fleabag e la sorella, su spinta del padre, si ritrovano a partecipare a una serie di conferenze femministe. Nonostante tutto l’impegno e lo sforzo possibili, tuttavia Fleabag si sente una “cattiva femminista”, lontana da quegli ideali rappresentati da questa corrente: la ragazza per esempio ammette smaccatamente che in cambio di un corpo perfetto sarebbe disposta a rinunciare ai propri principi. Essere femminista non significa semplicemente una completa e partecipata aderenza a una serie di ideali preimpostati.

Cosa c’è infatti di più femminista per una donna che comportarsi nel modo che ritiene più opportuno per se stessa? Decidere per sé, vivere la propria vita al di là dei costrutti sociali.

Quante di voi hanno pensato almeno una volta che avrebbero volentieri dato 5 anni della propria vita in cambio del corpo perfetto?

Pagine: 1 2 3 4 5