Vai al contenuto
Home » Breaking Bad » 8 personaggi marginali di Breaking Bad che sono comparsi anche in Better Call Saul

8 personaggi marginali di Breaking Bad che sono comparsi anche in Better Call Saul

Breaking Bad

L’avvocato penalista che ha salvato numerose volte Walter White e Jesse Pinkman in Breaking Bad sarebbe dovuto comparire solo poche volte. Tuttavia, Saul divenne così popolare tra i fan da non solo aumentare le sue apparizioni, ma anche da dedicargli un’intero spin-off, Better Call Saul. Essendo quest’ultimo un prequel, condivide con la serie madre numerosi personaggi. È stata infatti una gioia veder approfondite le storie di coloro che poi non sono sopravvissuti, come Mike Ehrmantraut e Gus Fringe. È stato bello ritrovare facce amiche come Hank Schrader o Steve Gomez. In attesa, nella sesta stagione, dell’attesissimo e annunciato ritorno di Walt e Jesse.

Però questo pezzo va oltre quei personaggi facilmente identificabili, andando a scovarne 8 marginali che, se riconosciuti, strappano un sorriso e un grido di sorpresa, ma che potrebbero anche essere sfuggiti. E se siete curiosi, beh, non vi resta che inoltrarvi in questa appassionante lettura.

PRIMA UN AVVERTIMENTO: POTREBBERO ESSERCI SPOILER SULLA SESTA STAGIONE DI BETTER CALL SAUL, IN PARTICOLARE NEL PUNTO 1, 4 E 5

1) Huell Babineaux

Breaking Bad

Iconica è la scena di Breaking Bad in cui Huell si distende sui soldi di Walt, suggerendo a Kirby di scappare con quelli in Messico, anche se poi non lo fanno e ne ottengono comunque una piccola parte, il loro compenso.

Effettivamente, già da Breaking Bad avevamo capito che la guardia del corpo di Saul (implicata ad esempio nel ricatto a Ted Beneke o nella questione della ricina) e l’avvocato avevano una lunga relazione di lavoro alle spalle. Infatti, la prima apparizione di Huell in Better Call Saul risale alla terza stagione, quando urta inavvertitamente Chuck durante il processo contro Jimmy. Quest’ultimo rivelerà nell’udienza che ha assunto Huell per inserire nella tasca del maggiore dei McGill una batteria, a dimostrazione che la sua malattia è solo nella sua testa ed evitando così un’espulsione permanente dall’albo degli avvocati.

Huell, poi, viene arrestato per aver colpito un poliziotto con un sacchetto di panini, spingendo Saul a usare il suo fascino e metodi illeciti per salvarlo. Da quel momento diventa fedele all’avvocato, aiutandolo ad esempio nel complotto contro Howard Hamlin. Anche se si chiede intelligentemente perché due legali ben pagati continuino a commettere crimini. Non trovando però risposta.

2) Tyrus Kitt

Breaking Bad

Con il ritorno di Gus Fringe in Better Call Saul, compaiono anche i suoi fedeli scagnozzi, quelli che già avevamo visto in Breaking Bad.

Tra loro c’è Tyrus, uno dei suoi uomini migliori. Di poche parole, è enigmatico come il suo datore di lavoro e i suoi colleghi, ma si mostra estremamente efficace, spietato e aggressivo nel ruolo di tutore e sorvegliante. Infatti, non ha bisogno di chiacchierare molto, perché la sua presenza imponente è sufficiente a terrorizzare chiunque gli sia di fronte. Nacho, Jesse e soprattutto Walt, che Tyrus disprezza profondamente (tanto da essere felice quando Pinkman cucina da solo, così si possono sbarazzare di lui) ne sanno qualcosa. Nella serie madre, poi, finisce per sostituire il suo fedele compagno Victor, protagonista di uno dei momenti più scioccanti di Breaking Bad: Gus lo uccide brutalmente, reo di aver cucinato metanfetamine senza la sua approvazione. Lui in Better Call Saul è vivo, ancora ignaro del suo destino. Del resto, con un capo come Gus è sempre meglio chiedere il permesso!

3) Francesca Liddy

La segretaria indifferente e irritabile di Saul debutta in Better Call Saul nella terza stagione. Dopo aver lasciato il suo lavoro alla motorizzazione, si presenta a Jimmy e Kim come candidata per ricoprire il ruolo di assistente presso il loro nuovo studio legale, Wexler e McGill. Ne ottiene il posto ma, sfortunatamente, viene licenziata quando i due decidono di subaffittare l’ufficio durante la sospensione di un anno di Jimmy. L’uomo, però, promette di assumerla quando potrà esercitare nuovamente, cosa che poi avverrà.

È stato sorprendente vedere questo lato luminoso e allegro di Francesca, poiché è ritratta come un personaggio scontroso in Breaking Bad.

Era gentile, paziente, entusiasta, leale, efficiente e disposta a offrire le sue capacità in ogni modo possibile; per questo è molto apprezzata da Kim e, soprattutto, da un Jimmy che prova a trattenerla anche quando ha delle difficoltà finanziarie. Tutti quegli anni nel fare la complice di Saul l’hanno drasticamente trasformata in peggio e, in Breaking Bad, non ha scrupoli nel ricattare Walt per delle informazioni o nel chiamare Hank fingendo che Marie abbia avuto un incidente.

4) Wendy

breaking Bad

Uno degli ultimi arrivi da Breaking Bad è Wendy, la prostituta tossicodipendente che vive nel Crossroads Motel e lavora nel parcheggio della struttura. Jesse ha usufruito spesso dei suoi servizi sessuali e l’ha assunta per diversi lavori o, ad esempio, per fornirgli un alibi dopo essere fuggito da Tuco Salamanca. Wendy, dunque, è una donna disposta a tutto per la prossima dose e, pur sembrando fragile, dimostra di essere dura quando è necessario, sia che si tratti di difendere i pochi standard che ha o di coprire un “amico” che paga bene.

In Better Call Saul Jimmy e Kim si servono di lei nella loro elaborata truffa contro Howard. Travestito da quest’ultimo e alla guida della sua macchina, Saul scarica Wendy in mezzo alla strada in modo piuttosto rude davanti a Clifford Main, cosicché sembri che Howard vada a prostitute. Kim in seguito accompagna Wendy al motel e le offre servizi legali gratuiti ogni volta che ne ha bisogno. Lì Wendy vede quelli che pensa siano poliziotti sotto copertura e lo fa notare a Kim, infastidita perché avrà un impatto sui suoi affari.

5) Spooge

Altro arrivo nella sesta stagione, Spooge è in Breaking Bad il tossicodipendente che, assieme alla moglie, aveva rubato la droga a Skinny Pete, costringendo Jesse ad andare a recuperare il prodotto o quantomeno di farselo pagare. Lì Pinkman scopre che i due avevano preso un bancomat da un negozio, dal quale avrebbero ricavato i contanti da dare a Jesse per la metanfetamina rubata. Sarà proprio quell’ATM la causa della morte di Spooge, rimanendone schiacciato dopo che, in un litigio con la moglie, lei glielo getta addosso.  

Riavvolgendo il nastro in Better Call Saul, con la voce in giro che Jimmy ha aiutato Lalo Salamanca a sfuggire alla giustizia per l’omicidio di Fred Whalen, gli affari vanno a gonfie vele per lui. Fuori dal salone di bellezza della signora Nguyen trova decine di clienti che lo stanno aspettando. Dopo aver chiesto chi è lì per vederlo, Spooge alza la mano, si avvicina all’avvocato e gli chiede se è il ragazzo giusto, quello di Salamanca. Saul lo conferma e, assieme a un amico, lo fa entrare dentro il suo ufficio.

6) Dr Barry Goodman

Breaking Bad

Barry Goodman è il dottore associato alla rete di Fringe. È colui che in Breaking Bad cura Gus per avvelenamento e Mike per ferita di arma da fuoco, in seguito al loro attacco a Don Eladio e al Cartello. Inizialmente ignora il secondo e va dritto ad aiutare il primo, perché è lui che paga il suo stipendio. E non è l’unica volta che incontra Mike: in Better Call Saul si occupa di lui in Messico dopo che l’uomo era stato aggredito da un gruppo di teppisti. Una volta svegliato, Mike cerca di andarsene, ma Barry lo trova e gli consiglia di rimanere fino a quando non sarà guarito, perché non sopravvivrebbe al viaggio di ritorno nel suo stato attuale.

Barry, inoltre, in Breaking Bad informa Mike dell’uccisione di Gus e in Better Call Saul, dopo aver esaminato Hector in ospedale, ne riferisce le condizioni al suo datore di lavoro, suggerendogli come trattarlo. Proprio per i suoi trascorsi, ha campioni di sangue e conosce la storia medica completa di Gus, Mike, Jesse e probabilmente di tanti altri.

7) Lawson

Lawson è un trafficante d’armi che opera nel settore da oltre trent’anni. È Saul che indirizza Walt verso di lui, desideroso di acquistare una pistola per difesa personale. Pur nuocendo ai suoi affari, Lawson consiglia il protagonista di Breaking Bad di comprarne una legale, se il motivo è solo quello, anche perché gli costerebbe molto meno denaro e perché in New Mexico è consentito usarne una in caso di minaccia alla propria vita; diritto in cui lo stesso uomo crede. Quando poi gli vende una mitragliatrice M60, è preoccupato che superi il confine statunitense e che venga usata dai Cartelli.

Dimostra dunque di avere dei principi, nonostante il lavoro che fa. Ed è anche molto bravo negli affari e nel tenersi i suoi clienti, come con Mike Ehrmantraut in Better Call Saul. Quest’ultimo, pur rifiutando rispettosamente le sue armi dopo averle provate, vuole comunque pagarlo per il disturbo. Lawson, però, gli dice di non preoccuparsi e non prende i soldi. Inoltre, gli insegna come usare un fucile da cecchino da lui successivamente comprato, salvo poi pulire le sue impronte dalla pistola.

8) Ken

E a chiudere la lista c’è uno dei camei più inaspettati, quello di Ken. Lui è l’uomo che in Breaking Bad ruba il parcheggio a Walt alla Mesa Credit Union, mentre si vanta del suo auricolare bluetooth e ignora quello che ha appena fatto. Lo incrocia nuovamente alla stazione di servizio Danny’s Auto Service e Ken continua a comportarsi malamente nei suoi confronti. Quando quest’ultimo entra dentro la stazione, Walt fa saltare in aria la sua BMW targata KEN WINS, con grande shock e rabbia del suo possessore.

Jimmy e Kim incontrano Ken, che per giunta ha indosso lo stesso auricolare bluetooth di cui si vantava tanto in Breaking Bad, in un bar. Con i loro alter ego Viktor e Giselle, decidono di ingannarlo, avvicinandolo con una scusa e facendogli comprare costosi bicchieri della loro tequila preferita, la Zaffiro Blu. Lasciando poi il conto al povero (ma forse nemmeno troppo) Ken.

LEGGI ANCHE – 10 dettagli davvero maniacali che forse non avevi mai notato in Breaking Bad