Vai al contenuto
Home » Bojack Horseman » 4 macabre teorie che cambieranno il tuo modo di vedere Bojack Horseman

4 macabre teorie che cambieranno il tuo modo di vedere Bojack Horseman

Non provate a chiamarlo cartone animato perché Bojack Horseman è davvero molto di più. Uno degli show migliori degli ultimi anni e sicuramente uno tra quelli che meglio ha saputo affrontare temi pesanti e impegnativi come la depressione, il lutto, la dipendenza e il difficile rapporto con la fama.

Lo show sul cavallo antropomorfo ex star della televisione si è ormai imposto come uno dei migliori prodotti seriali presenti al momento. Non c’è da stupirsi che la “febbre da Bojack” abbia scatenato le più svariate teorie in quel mondo bellissimo e pericolosissimo che è Reddit. Diversi fan si sono focalizzati su piccoli dettagli elaborando teorie diverse e non poi così inverosimili o assurde.

Nessuna delle quattro teorie seguenti cambia la storia raccontata finora o l’arco narrativo, ma si tratta di ipotesi abbastanza oscure da farci rimuginare parecchio. 

1) Ogni personaggio principale corrisponde a uno stadio del lutto

Secondo l’utente u/hoodiesleeves, il creatore della serie tv Raphael Bob-Waksberg avrebbe ideato ogni personaggio principale di Bojack Horseman basandosi sui cinque diversi stadi del lutto.

Il primo stadio, ovvero “il rifiuto”, corrisponderebbe a Mr. Peanutbutter. Il suo perenne stato di ottimismo e positività nasconderebbe il rifiuto costante nei confronti di tutto ciò che va male nella sua vita: dalla morte dei genitori alla separazione da Diane. Quest’ultima, a sua volta, rappresenterebbe “la rabbia” che è il secondo stadio. Inizialmente tratteggiata come una persona calma e pacifica, Diane è in realtà una donna molto complicata, in conflitto con se stessa e con il mondo e che si lascia andare molto spesso a puri scatti d’ira.

Il terzo stadio, ovvero “il patteggiamento” sarebbe Princess Carolyn. D’altronde è quello che la manager fa per vivere, ma non solo. Molto spesso Carolyn si ritrova a fare compromessi con sè e con gli altri. Bojack è il quarto stadio, “la depressione”. Credo non ci sia bisogno di aggiungere altro in proposito.

Infine, il quinto e ultimo stadio, ovvero “l’accettazione” è rappresentato dal serafico Todd, il quale non batte mai ciglio pur trovandosi nelle situazioni più assurde e vive  la vita con un placido sorriso.

2) Mr. Peanutbutter avrebbe manipolato tutti 

bojack horseman

Mr Peanutbutter è un cucciolone stupido, una ex star della televisione che riesce ancora a farsi amare dal pubblico per i suoi modi di fare e per il suo sorriso sempre pronto, ma se non fosse tutto come sembra?

Secondo la teoria di u/MorelMountainLady, il cagnolone di Bojack Horseman non è poi lo stupido che si potrebbe pensare. Tutto ciò che fa sarebbe pensato e studiato per ridare slancio alla propria carriera, distruggere Bojack e manipolare le persone attorno a lui, in particolare le donne.

Ci sono diverse situazioni in cui Mr. Peanutbutter sembra sabotare deliberatamente Bojack, come la volta in cui entra nel cast di Philbert. Per quanto riguarda le donne, Mr. Peanutbutter sceglie sempre compagne molto più giovani e facilmente manipolabili. La stessa Diane è un personaggio molto fragile, contrariamente a quanto potremmo presumere.

E forse di questo il grosso cagnolone stupidone se ne era accorto prima di noi. 

3) Hollyhock è mentalmente instabile 

In realtà questa è una teoria che trova abbastanza conferme, in primis il fatto che è la stessa Hollyhock a dire a Bojack di sentire voci nella testa che le dicono quanto sia inutile e brutta. Non sarebbe poi così sorprendente considerato il padre che entrambi condividono.

L’overdose causatale indirettamente da Bea, la madre di Bojack, non nasconde l’instabilità mentale che sembra far già parte di Holly. La sua reazione al ritorno nella casa di Bojack appare coerente non solo con il trauma vissuto, ma anche con una salute mentale di per sé precaria.

Difficilmente i personaggi restano felici in Bojack Horseman.

4) Sarah Lynn è stata molestata dal suo patrigno 

Questa teoria trae spunto, oltre che da numerose speculazioni da parte dei fan e dal generale stereotipo che aleggia intorno alle baby star, da alcune battute pronunciate dalla stessa Sarah Lynn nel garage di Herb. Dice che il nuovo fidanzato della madre la portava spesso a scuola e che era un fotografo, queste due affermazioni apparentemente innocenti potrebbero nascondere molto di più.

Il fatto poi che la ragazza sia in grado di distinguere al tatto la pelliccia d’orso (e il nuovo ragazzo della madre era un orso) ci lascia pensare che abbia avuto un incontro ravvicinato con il patrigno. La madre di Sarah la lasciava spesso sola e non badava a lei, la ragazzina potrebbe essere stata oggetto quindi di attenzioni indesiderata che l’hanno traumatizzata e trascinata in quella spirale discendente in cui poi la ritroviamo da adulta.

Niente viene detto esplicitamente, ma alcuni indizi forse non hanno bisogno di spiegazioni. 

1) Diane morirà in un incidente d’auto

bojack horseman

Nell’episodio della quinta stagione “INT. SUB” la dottoressa Indira e la moglie Mary-Beth si raccontano gli incontri della giornata, per nascondere le identità dei loro pazienti cambiano i nomi reali con nomi fittizi.

Bojack diventa così Bobo la zebra incompresa, Diane diventa la Principessa Diane e così via per tutti gli altri personaggi. Secondo alcuni fan questo momento presagirebbe il destino del personaggio di Diane e non sarebbe la prima volta che lo show anticipa velatamente qualcosa che deve ancora avvenire.

La principessa Diana morì in un incidente stradale e l’ultima scena della stagione ritrae Diane in macchina mentre entra in un tunnel. Secondo l’utente  u/Magik_boi non si tratterà però di un incidente, ma di un tentato suicidio. Le premesse ci sono. Diane si sente perennemente infelice, incompresa, fallita e delusa dalla vita. Il suo perenne stato di angoscia potrebbe portarla a un punto di non ritorno. Tutto questo avverrebbe ‘dopo’ la fine della serie, visto che alla conclusione della serie Diane ancora è viva e vegeta.

Leggi anche: Bojack Horseman – L’episodio in cui Bojack è Don Draper