in ,

Big Little Lies – La regista accusa la HBO, intervengono Nicole Kidman e Reese Whiterspoon

Big-Little-Lies-Nicole-Kidman

Problemi sul set di Big Little Lies tra la regista Andrea Arnold e i vertici di HBO.

La Arnold si è risentita quando la HBO ha deciso di sostituirla durante la fase di montaggio della seconda stagione, con Jean-Marc Vallée che si è occupato di girare qualche scena in più degli episodi di Big Little Lies.

Casey Bloys, responsabile della programmazione di HBO, ha risposto alle accuse della regista dichiarando:

Non ci sono state sorprese relative al modo in cui si doveva lavorare. Jean-Marc non ha ricevuto carta bianca durante la prima stagione. David E. Kelley, lui e i produttori semplicemente avevano la stessa visione. Non ha avuto il totale controllo come regista. Ad Andrea non è mai stato promesso di avere il controllo totale.

Ma anche due delle protagoniste di Big Little Lies si sono sbilanciate sulla faccenda, esprimendo la propia opinione: Nicole Kidman (che ne è anche la produttrice) e Reese Witherspoon.
Non si sono espressi invece gli altri membri del cast come Meryl Streep o Shailene Woodley.

Nicole Kidman ha semplicemente elogiato il modo in cui Casey Bloys ha deciso di gestire la polemica e definisce il suo lavoro meraviglioso:

Per questo motivo abbiamo lasciato che se ne occupasse lui. Ovviamente è a capo di HBO e ha gestito la situazione in modo meraviglioso.

La Witherspoon è stata più esaustiva, sempre sottolineando la stima nei confronti delle capacità della regista. Ecco le sue parole:

Andrea è meravigliosa. Penso sia stata incredibile. Ciò che mi lascia perplessa, per come io e Nicole abbiamo vissuto durante la prima stagione, è come la televisione sia un mezzo completamente diverso e sia all’insegna della collaborazione, sia guidato dagli autori… Per me e Nicole è anche un’opportunità grandiosa per poter avere una voce creativa in un processo. Non era solo una persona, ma tutti noi abbiamo collaborato ogni settimana, ogni volta che ricevevamo un copione o vedevamo un montaggio.

L’attrice ha approfittato della situazione per risolvere alcune polemiche e critiche che sono state rivolte allo show.

La parola chiave del discorso della Witherspoon è collaborazione, nessuno è stato escluso dal processo creativo! Ecco la dichiarazione:

Nella nostra mente non c’è alcuna contoversia. Semplicemente amiamo lo show ed è stato meraviglioso girarlo. Ci sono state molte informazioni errate e fonti non verificate per quanto riguarda le notizie. Si è trattato di un processo incredibilmente collaborativo per tutte noi e l’idea che qualcuno sia stato trattato male e non abbia potuto comunicare è completamente falso. Sono stata felice che Casey abbia parlato in modo così chiaro e siamo elettrizzate per la collaborazione avvenuta in questa stagione. Non potrebbe mai esserci stato questo show se non si fosse collaborato alla realizzazione di questo materiale.

Il cast è più affezionato che mai al progetto Big Little Lies, ogni membro si sente parte integrante proprio per questo la voglia di spiccare sugli altri della Arnold è stata subito tarpata!

LEGGI ANCHE – 5 cose che amo follemente di Big Little Lies

Written by Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Orange Is The New Black, Danielle Brooks, la nostra Taystee, commenta “quella scena” [SPOILER]

mindhunter 2

Mindhunter – L’incubo ricomincia: ecco il trailer UFFICIALE della seconda stagione