in

I 10 insulti più improbabili che potresti rivolgere a Chuck McGill

Chuck McGill

Che Chuck McGill, fratello del futuro Saul Goodman, non sia proprio il personaggio più apprezzato dal pubblico è un dato di fatto. D’altronde di suo non ci mette proprio nulla per risultare benvoluto. Se da un lato abbiamo già avuto modo di sottolineare i suoi difetti dall’altro abbiamo anche provato a metterci nei suoi panni. A conclusione della terza stagione però vogliamo tributare il giusto omaggio a questo straordinario interprete additandolo con alcuni epiteti che ha mostrato, fin qui, di meritare appieno. Con la speranza di (non) rivederlo nuovamente nella prossima season di Better Call Saul al fianco del nostro amato Jimmy McGill.

Hey, Chuck, dico a te! Avrei una o due considerazioni da sottoporti. Niente, di trascendentale. Qualche riflessione sparsa. Così, giusto per dimostrarti l’immenso affetto che nutro nei tuoi confronti. Sarò breve ma diretto.

1) Chuck pezzente, per te solo corrente!Better Call Saul

E sì che finire elettrizzato non sarebbe una punizione del tutto ingiusta. Che Jimmy avesse commesso degli errori è evidente. Ma mai una volta che tu gli abbia concesso il beneficio del dubbio. Non hai mai creduto davvero in lui, Chuck. Hai sempre pensato che non potesse cambiare. Hai finito per convincere Jim stesso che non potesse cambiare. Sei colpevole quanto lui per i suoi errori. Non sei mai stato davvero un fratello maggiore. Ti meriti solo la corrente!

2) Sei talmente triste che in confronto Howard è l’anima della festaBetter Call Saul

D’accordo che non sei un simpaticone proprio per natura. Ma riuscire a risultare più ingessato di quel damerino di Howard è veramente un’impresa notevole. Ti va riconosciuto questo “merito”. Hai sempre invidiato il lato estroverso di Jimmy, non è vero? Come quando dominò la scena nella cena organizzata con la tua ex-moglie. Non ti è mai andato giù. Puoi giustificarti come vuoi ma hai sempre nutrito una profonda gelosia verso tuo fratello. Perché tu non riesci a risultare simpatico a nessuno. Forse sei rispettato, perfino temuto, ma mai una pacca sincera. Mai una risata spontanea. No, non sei mai stato in grado di rapportarti agli altri. Di socializzare. Forse è un po’ triste ma la rigidità che hai è solo colpa tua, Chuck. Non hai mai provato davvero ad aprirti agli altri. Tutto chiuso nella tua difesa del diritto positivo.

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

Friends

Ho passato dieci giorni della mia vita a rivedere dieci stagioni di FRIENDS

Serie Tv

Le 7 Serie Tv più testosteroniche di sempre