in

5 cose che ci aspettiamo dalla terza stagione di Better Call Saul

2) Mike diventa il sicario di Fring

better call saul

Come anticipato, nell’ultima sequenza in cui vediamo Mike protagonista, l’anziano ex poliziotto è intento a finire una volta per tutte la sua diatriba con la famiglia Salamanca: grazie alla collaborazione della spia Emilio, è riuscito ad individuare un luogo isolato in cui Hector, padrino della famiglia, può essere agevolmente eliminato. Quando, distanziato di parecchie centinaia di metri, sta per premere il grilletto, viene distratto da rumori provenienti dalla sua macchina; incuriosito, va a controllare e trova un biglietto con scritto “Don’t“: siamo portati a pensare che questo sia l’inizio del suo rapporto lavorativo con Gus Fring.

3) Jimmy McGill diventa Saul Goodman

better call saul

Sarebbe anche ora, direbbero in molti. Il protagonista di Better Call Saul è stato, nelle due stagioni finora andate in onda, intrappolato nell’identità precedente a quella che abbiamo conosciuto in Breaking Bad: un uomo furbo ma fondamentalmente buono, scansafatiche ma volenteroso, sicuramente lontano da Saul Goodman, avvocato senza scrupoli e privo di morale. Eppure, alcuni segnali iniziano ad esserci, segnali che sembrano arrivati a un punto di non ritorno con il finale della scorsa stagione, visto che il fratello Chuck è ormai pronto a denunciare Jimmy per falsificazione delle prove e a farlo rimuovere dall’albo. Inoltre, non dimentichiamolo, uno spot della terza stagione lo ritrae intento ad identificarsi fotograficamente in una centrale di polizia.

Scritto da Alessandro Fazio

"Una vita basta a malapena per diventare bravo in una cosa, quindi devi stare bene attento a quello in cui vuoi diventare bravo" (True Detective). Seguire le passioni è la linfa vitale della mia esistenza.

Serie Tv

Mayans MC: lo spin-off di Sons of Anarchy ha trovato i suoi protagonisti!

Serie

Le 10 Serie Tv meglio recensite dalla critica