in ,

10 motivi per amare Boris

#
#

Non credo di dover essere io a spiegarvi cosa sia Boris e quanto sia importante nel mondo delle serie tv. Obiettivamente questa potrebbe essere l’introduzione più corta mai fatta, e potrei utilizzare soltanto citazioni dallo stesso telefilm.

#
#

Ma la verità è che anche Boris vuole la sua parte. Questa serie tv risale al 2007, e si è conclusa nel 2010. Quindi in realtà sono passati più di dieci anni dalla sua prima messa in onda, e dobbiamo ringraziare Netflix se oggi possiamo rivederci tutte le puntate a ripetizione.

Boris è LA serie tv. Con una comicità sferzante e a tratti irriverente, racconta l’ambiente televisivo italiano in tutte le sue sfaccettature, soprattutto quelle generalmente più in ombra.

La serie tv ha creato dei tormentoni incredibili, che ancora oggi vengono usati anche nel linguaggio comune, più spesso di quanto non si pensi. E sorprende pensare che dopo dieci anni le cose nel settore non sembrano essere molto cambiate.

#
#

Il lato marcio è raccontato con un divertente cinismo che noi spettatori non dimenticheremo mai. Ecco perché oggi abbiamo voluto celebrare questa serie raccontando i dieci motivi per amare Boris. Abbiamo fatto il possibile per includere tutte le meraviglie che ci sono state mostrate, ma se mancasse qualcosa, fatecelo sapere!

1) I personaggi

Boris

Sono convinta che se comincio a parlare di Boris a chiunque mi ascolti verrà in mente almeno un personaggio. Ed è altrettanto probabile che a ognuno ne venga in mente uno diverso. Questo perché il cast della serie tv è variegato e presenta dei personaggi perfettamente caratterizzati.

Da Biascica, responsabile delle luci coatto, a Duccio, direttore della fotografia cocainomane; da Stanis La Rochelle, il divo del cast, a Corinna, protagonista femminile raccomandata e incapace. Fino ad arrivare al nostro regista, René Ferretti, che da anni fa questo mestiere e ha capito come gira il mondo.

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

The Boys

The Boys raggiunge le serie Netflix nella classifica Nielsen

friends

La classifica delle 10 feste più iconiche nella storia delle Serie Tv