in

Vikings 6×04, le Pagelle – ‘N che senso facciamo un regno unico?

vikings

All the Prisoners, ossia la 6×04 di Vikings andata in onda giovedì sera su TIMVISION (qui la nostra recensione), non ha bisogno di grandi descrizioni. Basta sintetizzarla con un’unica frase: stanno tutti nella m***a. Tra chi s’è fatto carcerare, chi ha il pizzo da consegnare e chi sembra essere appena tornato dal Perù, nessuno se la passa davvero bene. Ma nonostante le disavventure qualcuno ha portato a casa una bella performance mentre qualcun altro se ne torna col debito.

Dunque vediamo come sono andati i personaggi di questo quarto episodio di Vikings con: le nostre Pagelle.

Ivar: l’ospite è come il pesce – Voto 5

Ivar di mestiere vuole fare l’influencer, ma il suo talento come travel blogger non compara quello di ospite. Già è un miracolo che il sociopatico che lo ospita non lo abbia messo a essiccare nei sotterranei come un pomodoro. Poi lui si mette a fare gossip nelle stanze di palazzo come le vecchiette sulle sedie di plastica al sud e ti chiedi se oltre all’uso delle gambe Ivar non voglia perdere anche quello della lingua. Ma sta’ bono con i complotti che i tuoi alleati sarebbero un uomo con speranza di vita a due mesi e un undicenne che toglie il grasso dal prosciutto! E poi i tradimenti sotto il naso di chi ti dà un letto in cui dormire… È proprio vero che l’ospite – come il pesce – dopo tre giorni puzza. Voto 5.

Written by Cinzia Bevilacqua

Ad una realtà di numeri ne preferisco una fatta di lettere. Tuttavia sopravvivo con la prima, ma vivo della seconda.

Lucifer Tom Ellis

Lucifer – Tom Ellis incontrerà presto i fan in Italia: ecco DOVE E QUANDO!

Scrubs

5 cose che forse non sai sulla fine di Scrubs