in ,

#VenerdìVintage – Ghost Whisperer: quando il finale è un NO

Ghost Whisperer evidenza quando
Ghost Whisperer evidenza quando

Quando nel 2005 una stramba donna è comparsa sui vostri schermi televisivi, avete pensato ‘guardo questa nuova serie solo per curiosità, una puntata e poi basta’, insomma, l’avete fatto giusto per vedere di che cosa si trattava.

Poi questa stramba donna, a cui daremo il nome di Melinda, proprio in quella puntata vi ha fatto vedere cosa sapeva fare, ovvero la capacità di vedere i fantasmi che girano sulla Terra e parlare con loro. Così insieme a lei, in quei quaranta minuti, vi siete trovati a fine puntata sbalorditi e appassionati e non intenzionati a perdervi un altro episodio. Questo, miei cari, è stato il vostro inizio come addicted di serie televisive, molti lo erano già da prima, ma quale stramba donna aiuta dei fantasmi a risolvere i misteri che li legano ancora al nostro Mondo? (beh, vediamola così. La Fletcher ce li fa fuori, Melinda risolve i loro problemi e li manda in pace).
Questo ragazzi, è come ci siamo innamorati di Ghost Whisperer, e come oggi ritorneremo a parlare di questa serie tutta nuova nel suo genere (almeno, nel 2005), del modo indegno di come l’hanno fatta finire e del come e quando sarebbe potuta terminare.

Quando vi dicono che Grey’s Anatomy è una serie ricca di dolore, voi ci credete, ma i più appassionati a Ghost Whisperer sono cresciuti a forza di morti, fantasmi e mariti rincanati, quindi la vostra risposta è quasi sempre un ‘ma fammi il piacere!’
Ed è davvero così. Anche se la nostra amata protagonista trova subito l’amore, vive dei drammi non comuni.

Ghost Whisperer quando


Il padre che l’ha cresciuta, per esempio non è il suo padre biologico. Questo è stato ucciso dal patrigno dopo essere fuggito di galera perché l’uomo voleva sposare la madre di Melinda. E il finto padre cerca anche di ucciderla.
Ma non finisce qui. Si, la giovane donna trova l’amore e parecchi fidati amici a cui appoggiarsi nei momenti più brutti.

Ghost Whisperer Quando IL FINALE è UN NO Delia

Va ricordata la volta in cui suo marito muore agli occhi degli altri, perché lei ha visto il suo spirito entrare nel corpo di un altro defunto. Purtroppo, dato che non si può sfuggire così alla morte, la pena è la perdita di memoria di Jim che però, in tutto il corso della quarta stagione recupera grazie all’amore. A conclusione della loro storia d’amore, i due hanno un bambino, a cui però Melinda è costretta a nascondere il suo segreto dopo strani episodi.
Ma non perdiamo il tema principale. La fine di questa serie fantastica, a mio parere. Melinda si trova in un ospedale con un sacco di bambini morti che credono però di essere vivi. Camminano tra i pazienti e si prendono gioco di chi riesce a vederli. La donna vuole cercare di scoprire cosa è accaduto. Ma invece no, perché questo fatto avviene l’ultima puntata della stagione finale.

Quando poi ci hanno informato che la serie non sarebbe stata rinnovata, la nostra reazione, non negatelo, è stata molto simile a questa.

Ghost Whisperer quando il finale è un NO

Ora voi ditemi se non vi sembra un’offesa pazzesca lasciare una serie in sospeso così!
Detto ciò, alcune soluzioni possibili sono state pensate appositamente per voi, oggi. Allora, i finali alternativi potevano essere visti in due modi. Prima opzione: creare una sesta e ultima stagione, dove finalmente sarebbe apparso il più cattivo di tutti e la nostra Melinda lo avrebbe sconfitto come gli altri cattivoni, magari con alcune perdite sia fisiche che personali (ipotesi, lo sconfigge ma perde per sempre i poteri)!

Seconda opzione: la cosa rimane sospesa dato che la donna non può far nulla con dei poteri così deboli e dopo 10 anni ritorna il figlio, ormai baldo giovane, ad occuparsi di ciò che a quanto pare sta accadendo in quell’ospedale (dato che lo sappiamo, più tempo un fantasma esiste, più forte diventa). Lui ha scoperto da poco i suoi poteri e tornare dove ha abitato da piccolo può sempre aiutare!

 

 

Written by Paola Angoli

Ah, già! Mi devo anche presentare!
Sono Paola, ho 19 anni. Appassionata di serie tv da far paura, principalmente amo i drammi, le storie d'amore, i polizieschi, le cose sdolcinate... quindi Grey's Anatomy, Chicago pd, Pretty Little Liars, Young&Hungry. Ma amo anche il fantasy puro, quindi Got, The vampire diaries, Arrow, The flash e supergirl (poco poco Dc, eh).
Amo il cinema (ehm #TeamIronMan) e frequento la statale di Milano.
Spero possiate trovare gli articoli fatti da me interessanti o divertenti, se poi sono entrambe è anche meglio! Detto questo, buonsalve.

benedict

#VenerdìVintage – Gli esordi assurdi di Benedict Cumberbatch

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Heroes?