in ,

The Walking Dead 6×05 – Le Pagelle: Rick’s Creek, Tara’s County e Mad Deanna

The Walking Dead
The Walking Dead

Ok. Parlare di quest’episodio come di un capolavoro credo sia pressochè impossibile. Nemmeno il più sfegatato dei fan potrebbe. E’ stata la classica puntata-ponte, tipica di The Walking Dead. Che una ci sta, due di fila no. Almeno per me.

La 6×04, con Morgan unico protagonista (assieme all’ottimo Eastman ed alla capra) a me personalmente era pure piaciuta, a differenza di molti altri che l’hanno disprezzata. Una di quelle puntate si interlocutorie ma pure interessanti. Ed ho apprezzato tantissimo il personaggio di Eastman, che secondo me aveva potenziale per stare nella serie ben più di una puntata.

Questa 6×05, che sembrava partire a bomba con le spiegazioni di Michonne e le urla di Rick in mezzo alla mandria zombie, si è rivelata invece quasi una puntata da teen drama. Una roba alla Dawson’s Creek (l’amore tra Rick e Jesse – versione Dawson e Joey un po’ più attempati – che dopo varie peripezie, tra cui un marito ammazzato, finalmente sboccia ed esplode nella penultima scena) ma pure un po’ alla The OC, con tanto di bacio saffico tra Tara e la psichiatra, in stile Marissa Cooper ed Alex.

In mezzo, il gran delirio di Deanna e Spencer (addirittura, forse, le parti più interessanti della puntata), il litigio Ron-Carl e la strana coppia Maggie-Aaron che prova ad uscire in mezzo alla mandria di zombie per salvare Glenn (qualcosa mi dice che ormai è sicuramente ancora vivo, ma vedremo) però poi si pente e scatta l’abbraccione in mezzo alle fogne.

Insomma, una puntata un po’ così. Ma andiamo alle consuete pagelle (con sorpresa finale). 

MICHONNE E MORGAN sv – Almeno questi c’erano. Già la puntata ha dovuto fare a meno dei dispersi Daryl, Sasha, Glenn, Carol ed Abraham (se The Walking Dead fosse una squadra di calcio, in questa puntata si sarebbe parlato di ‘emergenza infortuni’ o di ‘squadra imbottita di seconde linee’), questi due teoricamente c’erano. Perchè ce li avete fatti vedere solo per mezzo secondo? Mai più, please. Che Rick non può sempre reggere tutto da solo.

CARL 5 – Voglio dire: sei il peggior badass della storia rispetto a quella mezza calzetta di Ron, che manco è mai uscito di casa. C’è un litigio in cui questo fa pure lo stronzo provocandoti in tutti i modi. E tu, che sei stato in mezzo all’apocalisse da quando sei nato, uccidendo uomini e zombie con la nonchalance di chi fa colazione al bar la mattina, che fai? Gli dai due spintarelle e la finisci quasi in pareggio? Delusione, caro mio. Non ti riconosco più. Occhio che quello ha chiesto a tuo padre di insegnargli ad usare la pistola, e mi sa che non vuole uccidere solo zombie…

Written by Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

L'inferno delle Serie Tv

L’Inferno delle Serie Tv – Parte 1

Cadetti… who? I due volti dei personaggi di Quantico