in

I 5 momenti più intensi della terza stagione di The Crown

5) Il dialogo tra la pegina e la principessa Margaret in Grido d’allarme

Dopo Margaretology, The Crown ritorna a focalizzarsi sulla principessa ribelle, scavando nel dolore e nella frustrazione di un matrimonio fatto di contrasti, tradimenti e infedeltà.

Un equilibrio delicatissimo, la cui rottura porta Margaret a spingersi al limite estremo, tentando il suicidio (per quanto, le fonti ufficiali non abbiano mai davvero confermato la notizia). Negli ultimi minuti dell’episodio, arriva uno dei momenti più belli dell’intera stagione. Le due sorelle, da sempre anime che hanno fatto fatica a incastrarsi e a funzionare in maniera complementare, si rispecchiano l’una nell’altra. Margaret ritrova in Elisabetta la forza di ripartire, ed Elisabetta trova in lei la persona per cui vale la pena sentire, soffrire, provare qualcosa e, addirittura, sentirsi perse.

Il dialogo tra le due, gli occhi bagnati della regina, la forte chimica tra le attrici, non c’è nulla che stoni in questa scena. E le parole che si scambiano, beh, sono in grado di sciogliere anche i cuori meno abituati a farlo: “Di tutte le persone al mondo, sei quella più cara e importante per me. Se così facendo, volevi che immaginassi come sarebbe vivere senza di te, ci sei riuscita. Sarebbe insopportabile”.

Leggi anche: The Crown è sempre The Crown, la terza stagione vince la scommessa più difficile

Written by Camilla Curcio

Chi mi conosce mi definisce un curioso ibrido tra Rory Gilmore, Rachel Berry e Meredith Grey. E, forse, non ha tutti i torti. Mi divido (a fatica) tra le pagine disordinate di taccuini pieni di parole, scaffali traboccanti di libri e l'infinito susseguirsi degli episodi delle mie serie tv preferite. Tre delle cose di cui sono più gelosa ma di cui potrei parlare fino a perdere la voce.

Young Sheldon 3×09 – L’invito della discordia

netflix

Netflix rivoluziona tutto? Possibile inserimento di sconti del 50% sull’abbonamento annuale