in ,

Teen Wolf prova a stupirci ancora, e ci riesce bene

Teen Wolf

Teen Wolf è pronto a stupirci ancora: la 6×05 ci regala finalmente tutte (o quasi) le risposte che stavamo cercando. E anche qualcosa in più.

Caro diario, oggi andava tutto bene. Il sole splendeva, gli uccellini cinguettavano e il mondo sembrava ancora stare in piedi. Peccato, diario, che la nuova puntata di Teen Wolf abbia deciso di stravolgere tutto. Siamo arrivati infatti alla quinta e Teen Wolf ci ha donato una puntata tra vecchie conoscenze e nuovi misteri.

Pensavamo infatti di aver visto tutto, ma abbiamo capito che in realtà l’avventura non è neanche cominciata! Ma partiamo da un breve riepilogo:

Il Branco combatte ancora


Il Branco combatte ancora

Beacon Hills è una calamita per i disastri, e in questo caso anche un parafulmine per tempeste soprannaturali. Dall’ultima puntata (qui la recensione) tutto sembra infatti perduto (ancora più del solito). In ordine: prima Stiles e ricordi, quindi il gruppo del party che il Branco aveva tentato di proteggere più Gwen. Insomma,ai lupi non ne va bene una (strano) e quindi viene da chiedersi cosa succederà. Altre sparizioni? I villains a cavallo continueranno a spargere terrore? Liam avrà capito come catturarne uno? O come sopravvivere in generale?

Tutte domande a cui volevamo dare una risposta, ma che a quanto pare non erano quelle giuste. Perchè la 6×05 ci ha sorpreso, e in bene. Ecco come.

6×05: la puntata di Stiles e Peter

Teen Wolf ha questo straordinario potere: può farti disperare con puntate stressanti e a tratti deliranti. E il minuto successivo può regalare momenti seriali degni di questo nome. E qui, amici, non siamo davanti solo a momenti epici, ma a un’intera puntata.

Perchè, ragazzi, finalmente è arrivato! Stiles Stilinski degna della sua amabile presenza il pubblico di Teen Wolf dopo sole (haha) cinque puntate. Finalmente, i dolori e i fallimenti del Branco vengono ripagati, e nei soli primi cinque minuti.

Teen Wolf

Ricordate il treno di Lydia? Bene, Stiles si trova in un’angusta e grigia stazione ferroviaria, e respira benissimo. Non sono mai stata più felice nel vedere una camicia di flanella a quadri. Ma, a quanto pare, non è solo. La stazione infatti sembra leggermente simile a Roma Termini: molte persone confuse che non sanno dove devono andare. Si riconoscono facce già viste: l’anziana signora che Lydia aveva visto a casa Stilinki. E ancora la dottoressa asiatica, che, conversando con Stiles, viene bombardata di domande senza risposta. Stiles infatti sembra l’unico a rendersi conto di quel che succede. E in effetti se ci si pensa, dopo essere stato posseduto da un Nogitsune il nostro Stiles dovrebbe saper riconoscere un trucco mentale quando ne vede uno.

Tutti sembrano all’apparenza catatonici e spenti, o almeno in un primo momento. La situazione si ribalta infatti quando, uno speaker annuncia il “ritardo dei treni“, ma a quanto pare si dimentica di qualcuno. Dall’oscura uscita dei treni appaiono infatti i Ghost Riders, che abbandonano velocemente una nuova vittima. Stiles, rimanendo sempre e comunque il teenager imbranato e umano che amiamo, sta per essere travolto dagli zoccoli di uno dei neri destrieri. Ma sorprendentemente arriva qualcuno di inaspettato a salvarlo. La puntata degli agognati ritorni!

Teen Wolf

Peter Hale, signori e signore. Scusate se sto trasmettendo il mio entusiasmo in modo tutt’altro che professionale. Ma Peter, l’Alpha più cattivo e sexy che ci sia, è tornato. Peter è riuscito infatti a fuggire da Eichen House durante il salvataggio di Lydia. Sfoggiando la sua pettinatura perfetta e il suo fisico da macho non è riuscito però a sfuggire ai Riders. E quindi è giunto anche lui alla Stazione fantasma.

Cosi il duo più sarcastico ed intelligente che ci sia, unisce le sue teste per cercare una soluzione. Il problema è solo uno: come si fa a fuggire da un luogo che non esiste?

Perché, come afferma lo zio Hale, Beacon Hills non ha una stazione ferroviaria. E le vittime sono rinchiuse così per sempre in un luogo fantasma. Costrette per tutta l’eternità a “cavalcare la tempesta”.

Ma Stiles ormai abitudinario dei labirinti dopo “Maze Runner” (scusate non ho resistito), cerca una via di uscita dalla soluzione più semplice: le porte. Ma, ahimè, un labirinto non sarebbe un vero labirinto senza trappole, e le porte ne sono una. Ognuna infatti riporta al punto di partenza. Mentre Stiles gira in tondo sotto gli occhi di un annoiato Hale (tale nipote, tale zio) un ragazzo li sta osservando. Sembra infatti che i due neo arrivati non siano gli unici a cercare una via di uscita.

Teen Wolf

Il ragazzo ha infatti ideato un piano che condivide con lo zio-mannaro e Stiles. Cavalcare letteralmente un Rider per attraversare la barriera che divide gli Stran- no scusate, le vittime dal mondo reale. L’unica via per arrivare però su un Rider è anche quella più pericolosa: il tunnel dei treni da quali emergono ogni volta.

Nessuno infatti ha il coraggio di addentrarsi nel buio anfratto. A  detta di Stiles, i Riders hanno come creato un sorta di cupa cappa di terrore. La cappa costringe tutti a stare seduti ed ad aspettare “il treno”.

O, molto più semplicemente, tutto ciò è stato semplicemente una scusa per immortalare il momento in cui Stiles spinge Peter nel tunnel. Ah, mi erano mancati i momenti Stiles and Peter, il magico duo. Il piano viene messo in atto, ma ahimè ci aspettavamo davvero che funzionasse? Infatti, non funziona. Il ragazzo viene infatti incenerito e letteralmente spazzato via dal contatto con la barriera. A quanto pare il piano non era così geniale.

Tornando però un attimo nel mondo reale, accade finalmente una cosa che avevamo previsto. Lydia si accorge infatti della grande, ingombrante e motorizzata reliquia abbandonata nel parcheggio della scuola. Seguendo i suoi istinti da banshee, paga (grazie anche a Scott) il riscatto della macchina da un burbero guidatore di carro-attrezzi. Dopo un momento in cui Scott e Malia esprimono il loro “perchè abbiamo acquistato un catorcio blu?” a cui Lydia risponde “perchè l’ho detto io“, i tre si mettono a lavoro.

Teen Wolf

Dopo aver trovato l’indirizzo di casa Stilinski, Lydia corre dallo Sceriffo per cercare indizi. Ma ciò che trova è solo una titubante Claudia (sempre più sospettosa, sempre meno simpatica) e un vicolo cieco. Scena Stydia “gli innamorati divisi dal muro” per passare dal mondo reale al Sottosopra versione Teen Wolf.

Teen WolfStiles e Peter intanto non hanno più certezze. Sembra proprio che non ci siano vie di uscita, inoltre Peter è offeso perchè nessuno lo è venuto a cercare. Stiles è però sicuro che i suoi amici lo possano ricordare, deve solo trovare il modo di mettersi in contatto con loro. E, poichè alla fin fine quella è una stazione dei treni, è presente anche un modo per poter comunicare.

Seguendo così i cavi, Stiles scopre la stanza dove è nascosta una radio. Un radiofono che ha visto giorni migliori, certo, ma comunque uno strumento per comunicare con l’esterno. Stiles potrebbe, attraverso la radio della sua jeep, parlare con il Branco, ma l’unico problema è che le chiavi della macchina sono ancora con sè. (Un fatto di cui si sono accorti anche gli amici nel mondo reale, inoltre) E dall’ultima esperienza, si capisce che nessuno può passare attraverso la barriera.

Peter però non è d’accordo. Nessuno di umano, il che esclude un lupo mannaro con un potere rigenerativo.

Così, poichè la seconda è la volta buona, i due ci riprovano. Saltando le scene strappalacrime (parole dello zio Peter), Stiles chiede al lupo di contattare i suoi amigos. Peter gli risponde a modo suo, rifugiandosi nel suo guscio di sarcasmo e battute. Stiles però lo conosce bene, Peter non vuole semplicemente scappare: vuole raggiungere qualcuno e quel qualcuno è sua figlia. Devo dire che dopo due stagioni Peter mostra finalmente un po’ di senso paterno verso Malia. Non si sa bene da dove sia uscita, ma chissà, magari la prigionia alla Eichen House e poi con i Riders gli avranno fatto cambiare idea. Stiles, alla fine, deve dare ragione a Peter, il piano funziona e il lupo scompare con il Ghost.

Dall’altra parte Malia, Scott e Lydia sono riusciti ad entrare nella jeep, che però senza chiavi di accensione è completamente inutile. Dopo essere riusciti ad evitare che venisse portata via (di nuovo) dal bieco guidatore sopra citato, i tre sono rimasti tutta la notte nella macchina.

Teen Wolf

Ma la loro notte viene bruscamente interrotta da un ululato lungo e lugubre, tanto da essere avvertite anche da orecchie umane. Sembra proprio che Peter ce l’abbia fatta, ma a caro prezzo. Ha acquistato nuovamente le sembianze della prima stagione, e per fortuna è un lupo, perchè le bruciature che la sua pelle è tenuta ad affrontare non sarebbe guarite neanche con la creme migliore al mondo. Infatti, rosso di sangue e quasi morente viene trovato da Malia e Scott, che inizialmente non lo riconoscono.

Ma, a quanto pare Peter non è stato l’unico ad aver sentito il richiamo familiare. Malia infatti lo riconosce subito dopo, non solo come Peter, ma come suo padre. Scott così fa lo stesso, nonostante i suoi ricordi siano meno felici. Mettendo da parte vecchi (ri) morsi e battaglie, l’Alpha si affretta a togliergli un po’ di dolore. Ma a quanto pare Peter ha qualcosa in mano che è ansioso di mostrare: Malia trova così le chiavi della jeep.

Teen Wolf

L’ultima scena si trasforma così in un nuovo inizio. Scott e Lydia (Malia è rimasta con papà Hale), sono nella jeep. Dopo un primo momento di disperazione nel non-riuscire a farla partire (è pur sempre un catorcio blu), il motore si sveglia d’improvviso. E non è l’unica. La radio infatti parte improvvisamente,e tra i rumori della linea disturbata si sente una voce flebile. Stiles è riuscito a comunicare con i due amici. Ma non è quella la gioia più grande. I due lo riconoscono,e finalmente lo ricordano. La scena di Lydia e Scott avvinghiati al microfono in ombra è stata commovente.

Teen Wolf

Il tutto si conclude con una rinnovata dichiarazione d’amore Stydia, e la richiesta di Stiles di cercare una sola parola. “Canaan“. Una città che potrebbe contenere il modo per riportarlo indietro. E con l’ultima richiesta di non venire a salvarlo, Stiles viene inghiottito dal silenzio radio.

La nuova puntata ci ha regalato momenti divertenti e ritorni inaspettati. Oltre ovviamente al nostro amato Stiles Stilnski. Di cui ovviamente speriamo di conoscere prima o poi il vero nome (Jeff sto parlando con te). Insomma, Teen Wolf ci lascia con molta aspettativa per la prossima puntata, si spera altrettante emozionante!

Leggi anche – Teen Wolf: i 15 momenti più romantici

Leggi anche – Teen Wolf: le 10 (+1) Ship non Canon

 

 

 

Written by Sofia Aurora Salvati

Procrastinatrice extraordinarie e nel tempo libero matricola di Lettere, passa più tempo sui libri e serie tv che a studiare. Sogni nel cassetto: viaggiare per il mondo, diventare giornalista, e specializzarsi nell'antica arte della maratona tv non-stop H24, non necessariamente in questo ordine.

the 100

The 100 sta per tornare: ecco il trailer della quarta stagione!

How I Met Your Mother

Incredibile dall’America, How I Met Your Mother avrà uno spin-off: tutti i dettagli!