in

Come sono cambiati gli attori di Sons of Anarchy dalla prima all’ultima puntata

Sons of Anarchy

Sons of Anarchy è stato trasmesso per ben sette stagioni, dal 2008 al 2014. È una di quelle Serie Tv che ci manca ancora e che, probabilmente, ci mancherà sempre anche a distanza di anni. Sarà per la sua trama così incredibilmente coinvolgente o per il suo finale poetico e commovente al tempo stesso, ma se ripensiamo a SoA non riusciamo a non farlo con un velo di nostalgia.

Quando guardiamo una Serie Tv, però, non facciamo caso al fatto che i personaggi a cui ci affezioniamo come se fossero reali, in realtà, crescono esattamente come gli attori che li interpretano e cambiano sia caratterialmente che esteticamente.

Oggi, dunque, vogliamo soffermarci proprio su questo: vediamo insieme come sono cambiati i personaggi di Sons of Anarchy dalla prima all’ultima puntata! Dato che in Sons of Anarchy sono pochissimi i personaggi che sono arrivati dal primo episodio all’ultimo, però, inserirò in lista anche chi è uscito di scena qualche puntata prima della fine.

1) Charlie Hunnam (Jackson “Jax” Teller)

charlie hunnam sons of anarchy

Capelli leggermente più corti, barbetta incolta, sguardo finalmente rilassato dopo anni ed anni di tormenti e sofferenze. Così appare Jax Teller a distanza di sette anni dall’inizio di Sons of Anarchy, mostrandoci dunque un Charlie Hunnam cresciuto (nel migliore dei modi, oserei dire).

Quando ha cominciato a recitare per Sons of Anarchy, Charlie Hunnam aveva 28 anni: capelli biondi e un viso d’angelo (se non fosse che ha commesso innumerevoli omicidi…) che lo accompagneranno anche nel corso degli anni, seppur modificati dall’età che avanza facendolo apparire più maturo ma ugualmente affascinante.

Written by Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

scrubs

5 easter egg di Scrubs che probabilmente non avete notato

Riverdale - Archie

Riverdale: recensione 2×03 “Chapter Sixteen: The Watcher in the Woods”