in ,

Perché preferisco Sherlock al Dottore

Sherlock e il Dottore, il Dottore e Sherlock.
Due personaggi affascinanti, che amiamo per la loro intelligenza, eleganza e soprattutto perché
sono due protagonisti di due Serie Tv decisamente splendide.

Scegliere chi fosse il migliore tra i due non è stato per niente facile, ma dopo alcune analisi, dopo alcune riflessioni, sono arrivato ad una conclusione: nonostante apprezzi moltissimo il Dottore, Sherlock rimane unico nel suo genere.

Proviamo per un attimo a paragonarliSherlock

Prima di tutto possiamo dire che entrambi possiedono un fascino British invidiabile da tutti.

Il Dottore, personaggio estremamente divertente (in tutte le sue versioni) e appassionante, un Signore con un cacciavite particolare, una vita molto lunga, pronto a farci conoscere la storia in modo decisamente alternativo.

Il secondo, Sherlock Holmes, un investigatore sociopatico iperattivo, con un carattere decisamente singolare ma del quale ci siamo innamorati fin dal primo episodio, andato in onda orma qualche anno fa.

Nulla da togliere al Dottore, qui non si parla di quale personaggio sia meglio dell’altro, ma semplicemente di una preferenza, tra due personaggi storici e incredibili.

Probabilmente la differenza più netta tra i due è molto evidente. Il signore del tempo, nel corso degli anni viene interpretato da molti attori, tutti di notevole bravura, ma pur sempre più di uomo ha indossato i panni del Dottore.

Nonostante alcuni di essi vengano spesso ricollegati al comandante del Tardis, come per esempio il mitico David Tennant, comunque il Dottore ha più volti.Sherlock

Sherlock invece, se parliamo ovviamente nel mondo seriale, è lui,
uno degli attori migliori del momento: Benedict Cumberbatch

Quindi, dato che bisogna scegliere tra un personaggio interpretato da più attori, e uno che invece è sempre stato unico, beh, per me la scelta è leggermente più semplice.

Se invece entriamo nei particolari del personaggio, preferisco Sherlock probabilmente perché è speciale, ha un carattere particolarissimo che difficilmente troviamo in altri prodotti televisivi. Come detto un sociopatico iperattivo, già questa definizione fa capire quanto unico sia questo personaggio. Un investigatore, un uomo dall’intelletto superiore al 99,9% della popolazione, con un intuito incredibile, che riesce a risolvere ogni caso.

Anche lui ha ovviamente i suoi difetti. È difficile stargli dietro, non si fa amare molto facilmente, arriva a drogarsi per qualche motivo particolare (almeno così pare), apparentemente non prova sentimenti, o meglio, fa finta di non provarli.

Ma quando si ama qualcuno, lo si ama anche (e forse soprattutto) per i suoi difetti.

Così come Watson, anche noi rimarremo vicino a Sherlock sempre e comunque, perché probabilmente non ne possiamo fare a meno.

Il Dottore invece, sotto questo punto di vista forse, è leggermente più normale, se possiamo utilizzare questo termine per un Signore del tempo che va in giro con una cabina blu. Coraggioso, leale, divertente, di certo è un Personaggio con la “P” maiuscola, ma purtroppo non ha quella scintilla che lo fa arrivare al grande Sherlock Holmes.Sherlock

Anche per il fatto che vede l’assistente cambiare ogni tot stagioni, è un qualcosa che gli fa perdere qualche piccolo punticino, perché non riusciamo a capire mai quale dottore sia il migliore e quale assistente sia la più apprezzata.

Sherlock invece è così, solo, non si innamora, almeno all’apparenza. Si mostra come qualcuno che non vuole amare una donna, addirittura dice che l’amore rende vulnerabili, deboli e sarebbe soltanto una distrazione.

Sappiamo tutti che non è così, sappiamo che nel suo cuore c’è qualcuno. Uno così, non può che essere inserito nei personaggi più amati della storia delle Serie Tv, classifica nella quale sicuramente c’è un posto per uno come il Dottore, che comunque ha fatto la storia, per ovvi motivi, ma che probabilmente, per altri motivi, si trova in una posizione inferiore.Sherlock

Dunque, ho provato a spiegare, nonostante non fosse per niente facile, perché preferisco Sherlock al Dottore. In realtà, è difficile paragonarli proprio perché sanno essere sia simili che completamente differenti, dipende dal punto di vista che si analizza.

Il Dottore è storia, impossibile non amarlo, saremo grati a lui per il resto dei tempi.

Sherlock invece è innovazione, bellezza, talento, tutte caratteristiche che messe insieme lo rendono uniche nel suo genere.

In definitiva, perché preferisco Sherlock al Signore del tempo?

Perché sono follemente affascinato dal talento di Benedict Cumberbatch, perché modernizzare un personaggio come lui non è per niente facile, perché Sherlock, alla fine dei conti, è proprio difficile batterlo.Sherlock

Written by Michael Marcuccio

Studio Discipline dello spettacolo e delle comunicazioni, il mio più grande desiderio è diventare giornalista. Negli ultimi anni mi sono appassionato alle serie Tv e poter esprimere le mie idee tramite i miei articoli è un'esperienza incredibile!

Lettera di Cosimo De’Medici alla Cupola autoportante

travis fimmel

Travis Fimmel: dal vichingo Ragnar all’americano Wyatt Earp