in

Moriarty is dead. Or not?

“ Moriarty si è sparato in bocca. È morto. Non può tornare. O no…? ”. Moffat ripete questa frase da tre anni (l’ultima al panel del MCM Comic Con del 24 ottobre), risultando sempre meno convincente.

Specie da quando (SPOILER TERZA STAGIONE), Jim è stato avvistato alla fine della 3×03 (His Last Vow) in un video trasmesso in diretta mondiale, che dice solo: “Miss me?”

Ora, Moffat sostiene che non è cambiato nulla, che è stato solo un omaggio ai fan fortemente voluto dal co-creatore della serie e interprete di Mycroft Holmes: Mark Gatiss. Sì, lo so che vi state chiedendo: cosa c’entra Gatiss, dal momento che la puntata l’ha scritta Moffat? Ci sta trollando come al solito? Questa volta no, per il semplice motivo che il personaggio di Jim Moriarty è comunque sempre scritto da Gatiss.

Lo ammetto: quando ho visto la serie per la prima volta a maggio dell’anno scorso, la mia reazione di fronte al “Miss me” è stata: “No! Assolutamente no! Moriarty è morto, come nel canone di Doyle, non fate cazzate, vi prego”. In pratica, rifiuto. E ora? Dopo decine di rewatch, sono arrivata a una sola possibile conclusione: Moriarty is alive. Deve esserlo. Datemi Jim, ho bisogno di Jim. Più Jim per tutti.

Perché ho cambiato idea? Innanzitutto perché nella terza stagione si sono discostati dal canone più che mai: i genitori di Sherlock e Mycroft, Mary killer professionista, Sherlock che uccide Magnussen (WTF??), l’accenno al terzo fratello, Sherrinford… Insomma, Sherlock non è il canone, è… Sherlock. E mi sta bene così. Se voglio il canone trasposto in tv, mi vado a riguardare la serie Granada. Con Sherlock, voglio innovazione e suspence e Johnlock… Ops, volevo dire, e Jim che torna.

Poi, perché, onestamente, voglio vedere Andrew Scott, che nei panni del Consulente Criminale affetto da psicopatia dissociata è più convincente che mai. Davvero Moffat e Gatiss vogliono rinunciare a un attore così, a un personaggio così? Ma andiamo, non ci crederò mai.

Le teorie sul probabile ritorno di Jim Moriarty sono molteplici. Quattro sono le più plausibili.

Written by Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

Serie tv

I 13 (+1) personaggi delle Serie Tv che sarebbero perfetti compagni di battaglia per una guerra

9 Serie Tv cancellate prematuramente