in

5 cose che abbiamo capito dal trailer di Sherlock

Sherlock

Domenica verso le 19:00 (ora italiana), il cielo si è oscurato, il cibo ha perso sapore, i mostri sotto al letto hanno preso vita. E tutto si è fermato. La nostra stessa vita è stata messa in stand by per un minuto e mezzo. Come dite? Invasione aliena? Apocalisse? No, molto, molto, molto peggio: è stato rilasciato il trailer della quarta stagione di Sherlock.

Un minuto e trentuno secondi. Tanto è bastato per scatenare il panico generale. Urla, pianti, crisi isteriche. Questo il potere che Moffat e Gatiss – quei maledetti! – hanno su noi poveri fan tremanti e spaventati.

Perché il trailer di Sherlock è stato spaventoso. Spaventoso e – ovviamente – “inconcludente”. In che senso? Nel senso che ne sappiamo forse meno di prima e possiamo solo ingannare l’attesa formulando ipotesi e teorie o rivangandone di vecchia che il trailer SEMBRA in parte suggerire.

MARY MOR(ST)AN

13754690_10208353507009042_4183452759670580945_n
Mary Morstan

Questa teoria è sempre più plausibile. Nonostante si dica che Mary sia ovunque, che stia sempre sul set, nel trailer compare in due sole inquadrature (di cui una di spalle). Possiamo subito notare che è diversa dalla Mary che conosciamo (ma la conosciamo, in realtà?) e questa diversità è ribadita da un altro colore di capelli. Che sia un flashback? Scopriremo di più sul misterioso passato da cecchino di questa donna? In fondo, ha tra le mani una pistola.
Ed è questo che fa pensare ancora di più alla teoria che la vuole come Sebastian Moran femminile. Oltre all’evidenza assonanza nel nome, c’è un’altra somiglianza abbastanza rilevante che bisogna tenere in considerazione: il colonnello Moran è un cecchino, proprio come Mary.
Inoltre, Mary in quell’inquadratura non è evidentemente a Londra. Dal setlock è trapelato che abbia girato alcune scene in Marocco. E sappiamo che l’organizzazione di Moriarty copriva vari Paesi. Che Mary fosse lì a dargli la caccia mentre Sherlock era creduto morto? E ha trovato più semplice entrare nella sua vita dalla porta principale (John Watson)?
Purtroppo il trailer non risponde a queste domande.

TONO DELLA SERIE

85c9e9f5ca41e70e87840dc8fce200dc
Baby Watson

A fine aprile sono trapelate le prime foto dal set e subito c’è stato “panico generale”: le foto ritraevano la figlia di John e Mary. Le polemiche sono scattate quasi all’istante: “non è che Sherlock adesso diventerà la storia della famigliola felice (i Watson) che giocano a risolvere i casi con zio Sherly?”
Pare proprio di no. Nulla di tutto questo è trapelato dal trailer, che invece ha toni piuttosto cupi, decisamente in contrasto con quelle foto.
Che quel passaggio sia un “What if”? La bambina è davvero nata o è una proiezione del Mind Palace di Sherlock?
In ogni caso, possiamo dormire sonni tranquilli: la famiglia Watson non sarà la protagonista della quarta stagione. A farla da padrone sembra invece il rapporto tra Sherlock e suo fratello Mycroft…

M-THEORY

13754523_256285278090582_1629769560743886520_n
Mrs Hudson & Mycroft Holmes

Mycroft compare ben quattro volte nel trailer, quasi più di quanto compaia nelle prime nove puntate. All’inizio presenza discreta, quasi effimera, nella vita del fratello, abbiamo visto il suo ruolo diventare sempre più centrale, in modo particolare nella terza stagione e nello speciale. Il rapporto tra i due fratelli sembra avere sempre più spazio, forse perché la dinamica di questa relazione in parte disfunzionale piace parecchio.
Ma una cosa su tutte ha attirato l’attenzione. A circa metà trailer, Mycroft viene aggredito verbalmente dalla signora Hudson, che, piena d’astio, gli urla di uscire dalla sua casa, definendolo rettile. (Get out of my house, you reptile!)
Ora, se a essere incazzato con lui fosse stato John o lo stesso Sherlock, non ci saremmo turbati più di tanto. Ma Mrs. Hudson… Mrs. Hudson che “sclera” in quel modo… Non so voi, ma io ho ancora i brividi.
Ammetto di essere di parte, Mycroft Holmes è il mio personaggio preferito, ma io ho visto subito un richiamo alla M-Theory. Per chi non lo sapesse, è la teoria che vede un coinvolgimento tra Mycroft e Moriarty, il primo per proteggere il fratello, il secondo per i suoi agganci politici o semplicemente per noia.
Il motivo per cui Mrs. Hudson è così sconvolta è forse proprio perché questa connessione è stata scoperta? Del resto, Moriarty compare proprio nella prima inquadratura, riprendendo il Miss me? con cui la terza stagione si è conclusa, e poi di nuovo di spalle poche inquadrature dopo seguito subito da un’altra inquadratura di Mycroft. La connessione tra i due sembra sempre più evidente…

L’AVVENTURA DEL DETECTIVE MORENTE

sherlock-season-4-trailer
Sherlock

La seconda puntata dovrebbe essere ispirata a L’avventura del detective morente. Per chi non la conoscesse, questa storia prevede che Sherlock finga di stare male per ottenere la confessione di un pericoloso assassino. Le sue capacità recitative e un buon trucco riescono a ingannare non solo il fido Watson, debitamente tenuto a distanza, ma anche la povera Mrs. Hudson, che si dispera inutilmente.
Le foto spoiler del setlock e le scene del trailer sembrerebbero confermare che Sherlock sta male. Realtà o finzione? Droga o malattia?
E cosa c’entra lo strepitoso Toby Jones, che già solo nel trailer ha impressionato tutti per la sua bravura? È un villain, questo già si sa, ma cosa c’entra con Sherlock? È solo un criminale da catturare o c’è di più?

TERZO FRATELLO

_90506583_toby
Toby Jones

Potrebbe essere lui il terzo fratello? Il famigerato Sherrinford di cui nessuno parla, ma alla cui esistenza si accenna in His Last Vow, quando Mycroft dice: “non ho compassione fraterna, ricorda cosa è successo all’altro”.
Sherrinford nel canone non esiste. Il nome Sherrinford, come gli stessi Mofftiss hanno ricordato durante i panel, è il nome originario con cui Doyle aveva indicato il personaggio di Holmes.
È stato William Baring-Gould, studioso di Holmes tra i più importanti, a crearlo nella sua biografia a Sherlock Holmes. Sherrinford sarebbe stato il maggiore dei fratelli Holmes e la sua “invenzione” sarebbe stata funzionale a spiegare come mai Mycroft – figlio di signorotti locali nello Yorkshire – non aveva preso il posto del padre, ma vivesse a Londra e occasionalmente collaborasse col fratello.
In Sherlock, invece, il personaggio di Sherrinford, mai comparso né citato prima, pare avvolto nel mistero e soprattutto pare non essere positivo. Che sia un criminale? E in questo caso è giusto pensare che potrebbe essere il personaggio interpretato da Toby Jones? C’è lui dietro al trauma mai risolto di Readbear?
Non lo sappiamo. Tutto quello che sappiamo è che la terza puntata ruoterà attorno a “The Other One”: nel panel al San Diego Comic Con, infatti, hanno detto la parole chiave degli episodi e quella del terzo è proprio Sherrinford.

In definitiva, ne sappiamo forse meno di prima.
Chiudo con l’ultima battuta del trailer, che rispecchia esattamente la nostra posizione rispetto a Moffat e Gatiss.

“Tienici informati.”
“Su cosa?”
“Non ne ho assolutamente idea”.

Scritto da Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

Negan amc

The Walking Dead, un famoso blog ‘spoilera’ la vittima di Negan? AMC non ci sta e si tutela

Il cast di Breaking Bad in altre Serie Tv