in

Simon Lewis: nerd, figo e vampiro? Yes, you can!

SIMON LEWIS NELLA SERIE TV

Simon Lewis

Eccoci a parlare del nostro Simon nello show televisivo.
Per quanto riguarda la sua caratterizzazione, è stata rispettata alla grande.
Lungo il corso della serie tv lo abbiamo conosciuto come un ragazzo pauroso e timido, molto devoto a Clary ed essenzialmente nerd.
Non ci fa mancare la sua ironia e impariamo a conoscerlo per quello che è nei libri.

Simon Lewis

Anche se anticipato, lo vediamo diventare vampiro e confrontarsi con questa sua nuova natura e le sue difficoltà.
Ma lo vediamo anche maturare e crescere, acquistando quella fiducia in sé che tanto gli servirà nel futuro.
E, cosa molto importante, nel mondo invertito abbiamo avuto un assaggio della sua relazione con Izzy.

Simon Lewis

C’è una cosa da dire ed è questa:
a causa della massiccia presenza di Raphael Santiago nella serie tv (e anche del suo essere così sexy) sono sorte delle complicazioni che … ve la faccio breve, è partita la ship anche a me che sono restia a buttarmi in coppie che non siano canon ( per non – fangirl, look here!)
Dopo che Simon è diventato un vampiro, il suo punto di riferimento è stato proprio il ragazzo latinoamericano, che si è diciamo preso cura del cucciolo vampirotto.
Mentre nel libro il loro odio era più che evidente e Raphael Santiago non compariva in molte scene, se non come inviato dei vampiri, nella Serie Tv quei due hanno avuto molti contatti e scambi.
Raph gli salva la vita più di una volta e, cosa mooooolto importante per le scippatrici incallite, gli presta un vestito elegante per il matrimonio di Alec.
Se questo non è amore!

Simon Lewis

No ecco. Non saprei come mai c’è stata questa insistenza sui due personaggi, ma non so se ho gradito. Sono cute insieme, per carità. Ma va un po’ fuori da quella che era la loro caratterizzazione all’interno dei libri.

Written by Lucilla Incarbone

Correntemente studiosa di Scienze del Servizio Sociale, Cattolica, Milano con una straordinaria tendenza ad iniziare Serie Tv in sessione di esami. Leggo, guardo film, mangio Pop Corn, sono una tipa da una stagione al giorno, altro che un episodio alla settimana.
E scrivo, perché tenere tutti i deliri nella testa non fa mai bene e magari possono interessare a qualcuno.
Insomma, avrei potuto avere una vita sociale.
Ma ho scelto le Serie Tv, may the force be with me.

American crime story

American Crime Story, le domande che dovremmo farci

I 10 giovani attori più promettenti delle Serie Tv