Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 15 insopportabili errori di continuity e buchi di trama nella storia delle Serie Tv

15 insopportabili errori di continuity e buchi di trama nella storia delle Serie Tv

the big bang theory

Travolgenti, inaspettate, sorprendenti: le serie tv che ci hanno fatto sognare con le loro storie e i loro fantastici protagonisti sono tantissime. Tuttavia, nonostante l’ingente mole di fan e lo straordinario successo riscosso, esse sono ben lontane dall’essere perfette. Da The Big Bang Theory a Buffy l’Ammazzavampiri, sino ad arrivare a The Office: gli show che nel corso delle stagioni sono andati in contro a degli errori narrativi sono parecchi.

Abbiamo così selezionato in questo articolo i quindici più fastidiosi nella storia del mondo seriale. Vampiri che respirano, linee temporali confuse, recasting inaspettati: ecco alcune insopportabili incongruenze narrative che non perdoneremo mai alle nostre serie tv preferite.

1) Michael Scott sa andare in bici, ma non lo ricorda

the office

Michael Scott, si sa, è un uomo dalle mille sorprese. Eppure, non sempre le sue inaspettate rivelazioni si sono rivelate fondate: nella 7×05 il protagonista di The Office dichiara infatti di non essere in grado di andare in bici. Tuttavia, durante l’episodio A Benihana Christmas della terza stagione, egli percorre con la propria bici alcuni corridoi della Dunder Mifflin.

Un errore grossolano, facilmente evitabile: da aggiungere alla lista delle incongruenze che troviamo più irritanti.

2) In Grey’s Anatomy nessuno ricorda la gamba amputata di Arizona

the big bang theory

Nel corso delle sue longeve sedici stagioni, di situazioni drammatiche Grey’s Anatomy ne ha affrontate parecchie. Forse troppe, secondo qualche spettatore, dal momento che l’eccesso di catastrofi e tragedie ha condotto lo show verso qualche evitabile incongruenza.

Ne è un esempio Arizona, la quale nell’episodio finale dell’ottava stagione subisce una grave ferita alla gamba, che successivamente verrà amputata. Malgrado durante il nono capitolo il medico si ritrovi a fare i conti con un complesso percorso di recupero e le ripercussioni psicologiche causate dall’operazione, nelle successive stagioni la sua disabilità non viene più citata. Una svista da parte degli sceneggiatori, i quali avrebbero dovuto – e potuto – approfondire gli aspetti più complessi del vivere con una disabilità.

3) Il finale dell’ultima stagione di Will & Grace non è mai esistito

The Big Bang Theory

Will & Grace è una delle serie tv più iconiche degli anni ’90, e ancora oggi gode di una fama di tutto rispetto. L’inaspettato revival, andato in onda dal 2017 al 2020, è stato difatti accolto positivamente malgrado – col susseguirsi delle stagioni – abbia dovuto fare i conti con critiche e pareri discordanti.

A far storcere il naso ai fan e agli spettatori è stata la scelta di cancellare il finale dell’undicesima – nonché ultima stagione -. Il pilot del revival, infatti, comincia con un dinamico e ironico scambio di battute tra i quattro protagonisti. A far chiarezza sull’accaduto è Karen, la quale chiede a Will e Grace cosa sia accaduto ai loro bambini, ormai cresciuti e innamorati l’uno dell’altra, scoprendo così di aver semplicemente sognato tutto.

4) I genitori di Rachel in Glee cambiano aspetto

glee

Discutendo di contraddizioni, non si può non parlare di Glee. La serie ideata da Ryan Murphy è andata in contro a parecchie incongruenze narrative nel corso delle stagioni. Una di queste riguarda il personaggio di Rachel Berry e la sua famiglia.

Nel pilot viene presentato il personaggio di Rachel, la quale ha sul suo armadietto delle foto dei suoi genitori. Nella terza stagione, tuttavia, assistiamo a un recasting scoprendo che questi ultimi sono interpretati da due nuovi attori, Jeff Goldblum e Brian Stokes Mitchell. Un’altra incongruenza in seguito a una loro conversazione, durante la quale sostengono che la cantante sia nata da una madre surrogata, nonostante nella seconda stagione la mamma, interpretata da Idina Menzel, dichiari di averla data in adozione.

5) I numerosi giorni di Natale in That ’70s Show

that 70s show

Andata in onda dal 1998 al 2006, That ’70s Show rientra a pieni voti tra le comedy che hanno lasciato il segno in televisione. Sebbene ancora oggi goda di un successo incredibile, lo show non rasenta la perfezione, presentando alcune incoerenze narrative causate principalmente da una timeline confusionaria.

Nel corso di otto stagioni, That ’70s Show racconta infatti gli eventi di quattro anni. Nonostante ciò, i personaggi dello show festeggiano per ben otto volte il Natale.

6) In The Big Bang Theory Leonard non dovrebbe russare

the big bang theory

Anche in The Big Bang Theory troviamo parecchi errori di continuity.

Uno di essi riguarda Leonard e il suo “non-problema” con il russare. Nella 3×14, Penny rivela che il fidanzato non russa, mentre nell’episodio The 43 Peculiarity della sesta stagione è Sheldon a confermarlo. Tuttavia, l’intera 8×09 è incentrata sul rumoroso russare di Leonard e sul suo setto nasale deviato.

7) Il passato di CeCe in Pretty Little Liars

pretty litte liars

Dopo The Big Bang Theory, un’altra grande serie tv colma di incongruenze narrative è certamente Pretty Little Liars.

Tra un mistero e un altro, lo show ha dovuto fare i conti con alcuni errori nella timeline, oltre che con parecchi buchi di trama. Uno di essi riguarda il passato di CeCe Drake: nella terza stagione rivela che la sua famiglia e quella di Alison erano solite trascorrere le vacanze insieme a Cape May. Ma dal momento che le due ragazze sono sorelle, con quale famiglia ha vissuto Cece in passato?

8) In How I Met Your Mother Marshall dimentica il suo passato da spaccone

The Big Bang Theory

Nella 1×03 della popolare comedy How I Met Your Mother assistiamo a una scenata di gelosia da parte di Marshall, il quale è convinto che Lily stia subendo un flirt indesiderato. Il ragazzo sembra determinato a sfidare l’altro, che tuttavia declina la proposta e ammette di essere gay. In quel momento Marshall tira un sospiro di sollievo, ammettendo di non aver mai picchiato nessuno.

Sfortunatamente ci ritroviamo dinanzi all’ennesimo plot hole, dal momento che nella quarta stagione l’uomo rivela che le lotte in casa Eriksen erano frequenti e persino violente.

9) Coach e la sua duplice personalità in New Girl e Brooklyn Nine-Nine

new girl

Oltre How I Met Your Mother e The Big Bang Theory, altre due comedy vittime di incongruenze narrative sono Brooklyn Nine-Nine e New Girl.

Le serie tv non solo condividono un crossover, ma anche un attore che – tuttavia – interpreta ruoli diversi nei rispettivi show. Stiamo parlando di Damon Wayans Jr. L’attore appare alla fine del crossover Homecoming, in cui la squadra di Jess vola a New York. Wayans, però, ha avuto in passato un ruolo abbastanza importante in Brooklyn Nine-Nine interpretando l’ex partner di Jake, Stevie. Si è così creato un buco di trama che, ad oggi, non ha ancora ricevuto alcuna spiegazione.

10) Quanti anni ha veramente Rory Gilmore?

gilmore girls

L’età della co-protagonista di Una mamma per amica, Rory Gilmore, è ancora oggi un mistero. A causa di una timeline poco chiara, non si è difatti ancora capito quanti anni abbia la ragazza. Nella prima e nella quarta puntata della prima stagione viene spesso menzionato che abbia sedici anni ma, sebbene nella 1×06 festeggi il suo compleanno, nei successivi episodi Rory continua a essere una sedicenne.

La situazione non cambia nel recente revival. La narrazione riprende a gennaio 2016, eppure la protagonista – nata a ottobre nel 1984 – pare abbia già trentadue anni.

11) Le diverse discrepanze tra The Carrie Diaries e Sex and the City

the carrie diaries

In The Carrie Diaries riscopriamo una giovanissima Carrie Bradshaw, determinata a realizzare i suoi sogni e a diventare una paladina della moda. Tuttavia lo show, che non è un prequel ufficiale di Sex and the City, presenta alcune incongruenze narrative sul passato della protagonista.

Nella serie tv targata CW la ragazza è cresciuta dal padre, mentre in Sex and the City Carrie ammette che suo padre se ne è andato quando lei era piccola. Inoltre, mentre nella serie HBO Samantha è una delle sue ultime amicizie, in The Carrie Diaries è la prima.

12) Un’abilità sottovalutata in “Vita da Strega”

The Big Bang Theory

Nella celebre Vita da Strega, la protagonista Samantha è costretta a risolvere i suoi problemi quotidiani attraverso l’uso della magia. Uno degli incantesimi più efficaci – oltre al classico movimento del naso, divenuto iconico – è senz’altro quello che ferma il tempo. Sebbene sia parecchio utile e possa risolvere molte problematiche nell’immediato, la protagonista non lo usa spesso a differenza della madre Endora, né viene citata nel corso della serie questa sua sottovalutata abilità.

13) I diversi genitori di Topanga in “Crescere, che fatica!”

crescere che fatica

Tra le sitcom più apprezzate degli anni ’90, Crescere, che fatica! ha senz’altro un posto di rilievo. Andata in onda dal 1993 al 2000, essa racconta le vicende quotidiane del teenager Cory Matthews, dei suoi amici e della sua famiglia. Malgrado sia uno show coinvolgente e autoironico, e abbia riscosso negli anni un grande successo, non è esente da difetti.

Crescere, che fatica! presenta parecchie incongruenze narrative, relative soprattutto al progressivo stravolgimento di alcuni personaggi e ai numerosi recasting. Pensiamo ad esempio ai genitori di Topanga, i cui attori sono stati cambiati più volte: il padre è stato interpretato da Peter Tork, Michael McKean e poi da Mark Harelik. Il ruolo della madre invece è andato dapprima a Annette O’Toole e poi a Marcia Cross.

14) Il cliffhanger finale della prima stagione di The IT Crowd

the it crowd

The IT Crowd, popolare sitcom britannica, ha chiuso la sua prima stagione con un cliffhanger totalmente inaspettato: i due protagonisti, infatti, si risvegliano a letto insieme. La scena, che ha divertito e sorpreso gli spettatori, ha tuttavia lasciato un vuoto che non è più stato colmato. L’evento infatti non è più stato citato dai protagonisti, né riproposto nelle successive stagioni. Un altro grossolano errore, tra i più irritanti della storia delle serie tv.

15) La complessa anatomia dei vampiri in Buffy L’ammazzavampiri

buffy l'ammazzavampiri

Approfondire le origini di creature fantastiche e mitologiche in uno show potrebbe essere rischioso, considerando le numerosi fonti dalle quali attingere. Non farlo, tuttavia, potrebbe rivelarsi un errore altrettanto grave. Lo dimostra la serie tv Buffy l’Ammazzavampiri, nella quale l’anatomia dei vampiri si è rivelata ben più complessa di quanto ci saremmo aspettati.

Nella prima stagione, ad esempio, Angel tenta di salvare Buffy ma non vi riesce perché non può praticarle la respirazione bocca a bocca, dal momento che i vampiri non respirano. Questo tratto, però, è stato parecchie volte smentito nel corso dello show dallo stesso personaggio e da Spike. I vampiri, difatti, riescono a parlare, fumare, e subiscono persino torture attraverso il soffocamento. In che modo funzionano quindi i loro polmoni? Rimarrà per sempre un mistero, nonché una delle più insopportabili incongruenze dello show.

LEGGI ANCHE – The Big Bang Theory: 5 clamorosi errori di continuity che (forse) non avevi notato