Home » SERIE TV » 5 coppie uomo-donna delle Serie Tv che hanno una chimica impareggiabile

5 coppie uomo-donna delle Serie Tv che hanno una chimica impareggiabile

Stranger Things

Sono tantissime le coppie uomo-donna con una chimica impareggiabile nelle serie tv. Che siano legati da una relazione amorosa, come nel caso di Jesse e Becky di Full House o da un’amicizia come Steve e Robin di Stranger Things, poco importa.

Negli anni, le serie tv ci hanno fatto conoscere dei personaggi incredibili, meravigliosi. E grazie a questi è stato possibile creare alcune tra le storie più appassionanti, entusiasmanti e intriganti di sempre. Alcune ci hanno preso fin dal primo istante, portandoci a tifare per loro immediatamente. Altre abbiamo imparate a conoscerle col tempo e ad apprezzarle. Non importa di quale natura sia la relazione che li lega o quanto siano durati, la chimica che c’è tra loro è innegabile.

Alcune tra le coppie elencate in questa lista hanno definito interi decenni con le loro storie. Sono quelle che ci hanno fatto sognare, quelle che ci hanno tenuti attaccati allo schermo, sono quelle che ricorderemo per sempre. Come la coppia formata dal signor Sheffield e Francesca o Marshall e Lily. Di loro, personalmente, non ne ho mai abbastanza.

1. Jesse Katsopolis e Rebecca “Becky” Donaldson – Full House/Fuller House

full house

Quando si parla di chimica tra uomo e donna, i primi a venirmi in mente sono Jesse e Becky della serie Full House (qui cosa manca di Full House in Fuller House) John Stamos e Lori Loughlin hanno reso questa coppia strepitosa. L’hanno fatto riuscendo a mostrare un livello di intimità, rispetto e fiducia che arriva diritto al pubblico senza mai sembrare forzato. Jesse e Becky si capiscono con uno sguardo, sono complici e sono soprattutto amici. Riescono a farti ridere con le loro discussioni e a farti sospirare estasiata durante i momenti romantici.

Insomma, nessuno avrebbe potuto renderli tanto meravigliosi come hanno fatto John e Lori. Anche a distanza di decenni, ritornati sullo schermo grazie a Netflix e alla decisione di produrre un remake di Full House, Fuller House, la loro intesa e la chimica non si è affievolita. Sono magnetici esattamente come il primo giorno. Gran parte del merito di tale magnetismo è da attribuire alla loro grande amicizia fuori dalle scene che li ha resi più credibili.

2. Lucifer Morningstar e Chloe Decker – Lucifer

Stranger Things

Ci spostiamo nel fantasy con Lucifer Morningstar e Chloe Decker, o meglio, la Detective. Quella formata dai personaggi di Tom Ellis e Lauren German è una coppia esplosiva. I due da quando si conoscono sono amici, ma innanzitutto partner. È proprio la loro partnership ciò che li rende così interessanti. Lavorano fianco a fianco completandosi in ogni aspetto. Sono due pezzi di un puzzle che si incastrano alla perfezione. Lui è il diavolo in persona. Lei è letteralmente un miracolo.

Una combinazione che già di per sé intriga e incuriosisce. Lui simpatico, tenebroso, impulsivo, brillante, affascinante, carismatico. Lei integerrima, buona, intelligente, assennata, sempre dedita al lavoro. Riescono a creare l’equilibrio perfetto. Ci hanno fatto innamorare dal primo istante in cui sono hanno condiviso la scena, e ovviamente siamo stati contentissimi quando l’amicizia si è trasformata in qualcosa di più (anche se ci hanno messo troppo).

Lucifans e DeckerStar fan, non ci resta che aspettare la quinta stagione, sicuri che sarà fenomenale come la quarta e sperare nel lieto fine.

3. Marshall Eriksen e Lily Aldrin – How I Met Your Mother

Stranger Things

Quando si parla di chimica, Marshall e Lily sono un esempio perfetto (qui perché Marshall e Lily sono la coppia migliore delle Serie Tv). Jason Segel e Alyson Hannigan hanno dato vita a una delle coppie più epiche di sempre. Nonostante interpretino la parte di due persone che stanno insieme da tanto tempo, non sono mai noiosi. Non c’è mai stato un momento in cui ho pensato di averne abbastanza. Come si può averne mai abbastanza di Marshall e Lily? Avrebbero potuto fare uno spin-off su loro due che fanno cose random e sicuramente me lo sarei guardata senza pentirmene.

Sono l’esempio perfetto di relationship goal. Tutti dovrebbero aspirare ad avere una relazione come la loro. Diciamocelo, dopo un po’ alcune coppie, soprattutto nelle serie tv, cominciano a diventare noiose, pesanti, ripetitive. Ma loro due no. Sono fuori di testa, ma sono fuori di testa insieme. E sono strani. Sono strani come pochi, ma è questo a renderli così irresistibili e interessanti. Nonostante tutto questo, il loro più grande pregio è che sono reali. Sono una coppia vera. Niente storie troppo romantiche che ti fanno venire il diabete. Solo due persone che sia amano e si vogliono bene, davvero.

4. Francesca Cacace e Maxwell Sheffield – La Tata

la tata

Avete presente quando ho definito Marshall e Lily epici? Beh, anche Francesca e il signor Sheffield non scherzano. L’eccentrica tata interpretata dalla meravigliosa Fran Drescher e l’apparentemente serioso impresario teatrale interpretato da Charles Shaughnessy sono la definizione di chimica. Iniziata come semplice rapporto lavorativo, la storia tra Francesca e Maxwell è tra le più famose della televisione.

Siamo cresciuti guardando i tentativi di Fran di far capire al signor Sheffield i suoi sentimenti, sperando che riuscisse a conquistarlo. Abbiamo guardato Maxwell reprimere i suoi sentimenti per l’eccentrica tata, per poi finire inevitabilmente per accettarli e viverli. Frizzanti, divertenti e fuori dagli schemi, questi due personaggi sono una bomba. Negare la chimica che c’era tra loro è impossibile. 

5. Steve Harrington e Robin Buckley – Stranger Things

Stranger Things

Ultima di questa lista, ma solo per pura casualità è la coppia formata da Robin e Steve di Stranger Things. Questa volta non si tratta di una relazione romantica, ma chimica che c’è tra questi due è impossibile da contenere. I personaggi di Joe Keery e Maya Hawke sono la prova perfetta che l’amicizia tra uomo e donna esiste. E che non necessariamente due persone del sesso opposto devono essere attratte l’una dall’altra solo perché si stimano, condividono l’aria e si vogliono bene.

Nonostante il sentimento di Steve per la ragazza omosessuale, le rimane amico non facendosi prendere da inutili e stupidi pregiudizi. Vi ricordo che Stranger Things è ambientata negli anni ’80, quindi non un periodo in cui fosse facile dichiarare la propria omosessualità o accettarla. Perciò grazie Steve e grazie Robin per questa amicizia che personalmente trovo strepitosa e interessantissima. Non vedo l’ora di vedere la prossima stagione di Stranger Things per vedere da quale guaio si tireranno fuori questa volta.