in

10 Web Serie che dovreste assolutamente vedere

serie web

Le serie web sono ormai un vero e proprio fenomeno, anche se purtroppo – almeno qui in Italia – ancora un po’ snobbate dal pubblico. Eppure sono ideali per rilassarsi sia perché durano poco (di solito dai 4 ai 20 minuti al massimo, dipende dalla serie), sia perché spesso sono leggere e poco impegnative.

Insomma, sono ottime se si hanno, ad esempio, dieci minuti che non si sa come impiegare. Dieci minuti, infatti, sono troppo pochi per vedere la puntata di una Serie Tv (anche di una sit-com), ma ideali per vedere una o anche due puntate di una serie web.

Spesso realizzate con bassissimo budget da ragazzi che vorrebbero lavorare nell’ambito cinematografico e televisivo, ce ne sono diverse che non mancano di innovazione e anche un pizzico di genialità e per questo meriterebbero molta più visibilità di quella che tuttora hanno.

Chi scrive è convinta che le serie web siano il futuro: se ci pensiamo, fino a venti, ma anche a dieci anni fa, le stesse Serie Tv erano sottovalutate e considerate di serie C. Oggi, invece, abbiamo Serie Tv che hanno per protagonisti nientemeno che Kevin Spacey (House of Cards), Nicole Kidman e Reese Whiterspoon (Big Little Lies), etc…

Ecco, a me sembra che tra 20-30 anni la stessa cosa avverrà per le serie web. Nel frattempo, vediamo insieme quali sono le dieci serie web che bisognerebbe assolutamente vedere!

CARMILLA


Iniziata nel 2014 e terminata lo scorso ottobre, è una rivisitazione in chiave moderna dell’omonimo racconto di Sheridan Le Fanu. Pubblicato nel 1872, racconta la storia di questa vampira, Carmilla, e della sua particolare amicizia con Laura, una ricca fanciulla di origini inglesi. Tanto particolare è questa amicizia che il racconto viene spesso inserito nella letteratura LGBT ed è proprio da questo elemento che la serie prende spunto.

Infatti, Carmilla è molto liberamente tratta da questo racconto. Innanzitutto a cambiare è l’ambientazione: un college canadese invece di un castello della Stiria austriaca. Dopo la scomparsa di Betty, sua compagna di stanza, a cui nessuno sembra dare peso, Laura dà avvio a un’indagine sull’accaduto creando un vlog, ma viene continuamente disturbata e distratta dalla nuova compagna di stanza, Carmilla.

I battibecchi continui tra le due nascondono una profonda attrazione reciproca, ma a tenerle lontane è il sospetto che Carmilla possa c’entrare con la sparizione di Betty e di altre ragazze. La situazione si complica quando Laura scopre che Carmilla è una vampira…

Realizzata a bassissimo budget, la prima stagione è ambientata interamente nella stanza che le due ragazze condividono. Tutto quello che avviene fuori è raccontato ed evocato e questa impostazione ricorda moltissimo uno spettacolo teatrale. Anche perché la telecamera è fissa e infatti tutto quello che noi vediamo sono gli spezzoni che Laura registra per il suo vlog (per saperne di più su Carmilla, puoi leggere qui).

Written by Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

Gemma Teller

Gemma Teller vs Cersei Lannister: personaggi a confronto

Pose

Pose: tutto sulla nuova Serie Tv firmata Ryan Murphy