Vai al contenuto
Home » SERIE TV » La Serie Tv più popolare dell’anno in cui sei nato

La Serie Tv più popolare dell’anno in cui sei nato

serie tv

Vi siete mai chiesti quale possa essere stata la serie tv più popolare del vostro anno di nascita? Un po’ come spesso capita quando andiamo a cercare su Wikipedia i personaggi famosi con cui condividiamo la data di nascita, cercare gli eventi storici o i fenomeni sociali più in voga nell’anno della propria nascita è usanza assai comune. Se vi capita di gironzolare per il web cercando la vostra data di nascita su Google nella speranza di trovare un qualsivoglia collegamento tra la disfatta di Barletta (13 febbraio, per dire) e la vostra propensione alla procrastinazione questo è il posto giusto per voi. Dal 1950 al 2021, ecco a voi 71 serie tv che sono state l’icona del loro anno: ora non vi rimane che andare a controllare quale serie è stata la più popolare del vostro anno di nascita.

1950 – Mio padre, il signor preside

1951 – Lucy ed io

1952 – Adventures of Superman

1953 – General Electic Theater

1954 – Le avventure di Rin Tin Tin

1955 – Furia cavallo del West

1956 – I racconti del West

1957 – Zorro

1958 – Perry Mason

1959 – The Twilight Zone

serie tv

Una tra le prime serie tv fantascientifiche della storia, The Twilight Zone è oggi giunta al suo terzo revival, il più recente nel 2019, aggiudicandosi un posto d’onore nella storia delle serie tv facendo da apripista al genere fantasy.

1960 – Maigret

1961 – Agente Speciale (The Avengers)

1962 – L’ora di Hitchcock

1963 – Doctor Who

serie tv

Era il 1963 quando Doctor Who comparse per la prima volta sui nostri vecchi schermi ancora in bianco e nero per consegnarsi alla storia come serie tv più longeva di sempre con la sua iconica prima puntata. Andata on onda dal 1963 al 1989, la serie classica si concluse dopo ben 26 stagioni e la bellezza di 697 episodi per tornare solo nel 2005 con l’omonima nuova versione ancora in corso.

1964 – La Famiglia Addams

serie tv

Se siete nati dagli anni 90 in avanti probabilmente vi ricorderete de La Famiglia Addams grazie al film a colori andato in onda nel 1991, ma se invece qualche domenica pomeriggio dei primi anni 2000 l’avete trascorsa davanti a Canale 5 allora sicuramente avrete un vago ricordo della vera Famiglia Addams che, in sole due stagioni si erge a concentrato di iconicità che ancora oggi ha lasciato un segno indelebile nella storia della televisione.

1965 – Vita da Strega

1966 – Batman

1967 – Star Trek

serie tv

Per capire il grande significato che Star Trek ha avuto nel suo tempo vi basti bensare che ancora oggi i fan della serie si riferiscono a essa con l’acronimo TOS, che sta per The Original Series: l’unica, la prima e la sola. L’opera prima dalla quale ha avuto inizio al lungo e folto filone narrativo fantascientifico che l’ha seguita fino ai giorni nostri.

1968 – La famiglia Benvenuti

1969 – Pippi Calzelunghe

1970 -A piedi nudi nel parco

1971 – Arsenio Lupin

1972 – Colombo

1973 – Barnaby Jones

1974 – Happy Days

serie tv

Come possiamo non ricordare il 1974 come l’anno in cui abbiamo avuto il piacere di incontrare i Cunnigham e Arthur Fonzarelli? Ispirandosi a una versione idealizzata della vita statunitense a cavallo tra gli anni 50 e 60, Happy Days negli anni della sua produzione ha fatto degli ascolti da record, vi basti pensare che all’ora della trasmissione il 43% di tutti i televisori americani accesi era sincronizzato su Happy Days.

1975 – I Jefferson

1976 – Starsky & Hutch

1977 – Tre cuori in affitto

1978 – Il mio amico Arnold

1979 – Hazzard

1980 – Magnum P.I.

1981 – Dinasty

1982 – Saranno Famosi

serie tv

Se oggi impazziamo durante il serale di Amici o seguiamo con metodico rigore ogni puntata di X-Factor, il merito è tutto di Saranno Famosi: la serie tv apripista di tutti i talent show televisivi candidata a ben 34 Emmy Awards e nota soprattutto per essere stata la prima serie tv a parlare apertamente delle dilaganti piaghe sociali del suo tempo.

1983 – The A-Team

1984 – I Robinson

1985 – MacGyver

1986 – Genitori in blue jeans

serie tv

Andata in onda dal 1985 al 1992 con l’iconica sigla che ne ha sancito la fama As long as we got each other, cantata da B.J. Thomas e Jennifer Warnes, Genitori in blue jeans, dal titolo originale Growing Pains ha segnato un’epoca e ci ha fatti innamorare – per la primissima volta – di un giovanissimo Leonardo Di Caprio agli esordi.

1987 – Gli amici di papà (Full House)

1988 – Pappa e ciccia

1989 – Baywatch

1990 – I segreti di Twin Peaks

A I segreti di Twin Peaks sono bastate solo due stagioni per assicurarsi un posto d’onore tra i cult delle serie tv di tutti i tempi. La serie ideata da David Lynch è ancora oggi considerata una fonte d’ispirazione per tutte le serie tv di genere sovrannaturale. Coerente con l’opera del grande regista, Twin Peaks mescola sapientemente elementi horror a situazioni grottesche, eventi sovrannaturali a caratteristiche campy.

1991 – Seinfeld

seinfeld

La serie tv ‘basata sul nulla’ per stessa ammissione dei suoi autori, ha dominato le scene della serialità anni ’90 per 9 intense stagioni aggiudicandosi 10 Emmy Awards e 3 Golden Globes. Seguendo il mantra  “No hugging, no learning” (“Niente abbracci, niente insegnamenti”)Seinfeld si slega da qualsiasi narrazione sdolcinata presente nella maggior parte delle sitcom differenziandosi e rimanendo unica e nel suo genere per gli anni a venire.

1992 – Beverly Hills 90210

peaky blinders

Andata in onda dal 1990 al 2000 Beverly Hills 90210, ha avuto il coraggio, come mai prima era accaduto, di raccontare gli adolescenti senza idealizzazioni distanti dalla realtà e affrontando tematiche difficili e drammatiche come l’AIDS, l’alcolismo e la tossicodipendenza.

1993 – X-Files

Vincitrice di 16 statuette su un totale di 62 candidature agli Emmy Awards, nonché vincitrice di 5 Golden Globe, X-Files ha influenzato intere generazioni di spettatori diventando una serie tv di culto per un’audience sempre più vasta con il passare delle stagioni. Vero e proprio fenomeno culturale del suo tempo, X-Files ha stravolto ancora una volta la serialità lasciando un’impronta indelebile nella cultura e nelle moltissime serie tv che l’hanno seguita prendendo ispirazione da essa.

1994 – Friends

Friends

Se addirittura nel 2022 ancora non ci stanchiamo di parlare di Friends provate soltanto a immaginare come deve essere stato per gli spettatori del 1994 incontrare per la prima volta quei 6 folli amici innamorandosene perdutamente fin dalla primissima puntata. Accolta da recensioni positive fin dalla sua messa in onda, Friends ha fatto incetta di premi collocandosi come una delle sitcom con gli ascolti più alti della storia.

1995 – Xena – Principessa guerriera

Serie Tv

Se quando eravate bambini utilizzavate il coperchio di una pentola come scudo per emulare le prodi gesta di Xena, la principessa guerriera, allora potete essere certi di avere vissuto una splendida infanzia. Nato come spin-off della serie tv Hercules, Xena, con la sua prode amica Olimpia, ci ha tenuti incollati allo schermo per 6 anni tra un urlo di battaglia e il roteare di una luccicante spada.

1996 – Settimo Cielo

settimo cielo

Trasmessa per la bellezza di 11 stagioni, Settimo Cielo è stata una serie tv simbolo per milioni di telespettatori americani che, in un misto di disapprovazione per l’estremo puritanesimo e interesse per le vicende della numerosa famiglia Camden è rimasta incollata alla tv per undici lunghi anni.

1997 – Buffy l’ammazzavampiri

Descritta dal suo stesso creatore come «My So-Called Life che incontra X-Files», Buffy l’ammazzavampiri è stata per molti spettatori l’eroina forte e indipendente che ha lasciato un segno nella storia della televisione grazie a una rappresentazione femminile fuori dagli stereotipi di genere del suo tempo. Se siete interessati alle tematiche di trattazione sovrannaturale allora dovreste proprio conoscere Buffy the Vampire Slayer.

1998 – Dawson’s Creek

Dawson's Creek

Quello di Joey, Dawson e Pacey è stato uno dei triangoli amorosi più concitati che si siano mai visti in televisione, tanto da fare da scuola in tutte le successive serie tv. Dialoghi cervellotici e travolgenti intrecci sentimentali fanno da cornice a un racconto sull’adolescenza recitato da attori sui trenta ai quali non smetteremo mai di voler bene.

1999 – I Soprano

Definita da The New York Times «La più grande opera della cultura pop americana dell’ultimo quarto di secolo», I Soprano si aggiudicata 82 premi principali venendo nominata per ben 211 volte rendendola al momento la serie più premiata di sempre.

2000 – Una mamma per amica

Una mamma per amica

La serie tv che più di tutte ci ha fatto ricredere sul rapporto madre-figlia, Una mamma per amica è senza dubbio la serie tv più iconica degli anni 2000. Costellata di consensi per merito dei suoi dialoghi brillanti e per le tematiche trattate splendidamente dall’amatissimo cast, Una mamma per amica è stata inserita nella classifica del Time dei 100 migliori telefilm del 2007.

2001 – Scrubs

Il perfetto connubio tra drama e comedy con cui non sapevamo avremmo speso tutte le nostre lacrime, almeno non all’inizio. Entrare nella mente di JD è sicuramente il miglior modo per apprezzare le fredde corsie di un ospedale e chissà magari per un giorno vederle trasformarsi in un musical.

2002 – The Wire

Racconto duro e realistico della società americana, The Wire, considerato a volte più vero della verità stessa è stata una delle serie tv cult più influenti del 2002. Portando sugli schermi americani un quadro realistico della vita urbana e una profonda esplorazione dei temi sociali, The Wire si è assicurata fin dal suo debutto un posto nella storia delle migliori serie tv di tutti i tempi.

2003 – The O.C.

Team Seth o Team Ryan? Nel 2003 non si parlava letteralmente d’altro. The O.C. ci ha fatto ridere e ci ha fatto a pezzi riuscendo a restituirci una sensazione di familiarità difficilmente replicabile dalla maggior parte delle serie tv. Se l’adolescenza dei millennials dovesse racchiudersi in un solo e iconico show televisivo siamo certi che The O.C. sbaraglierebbe qualsiasi concorrenza.

2004 – Lost

Andata per la prima volta in onda il 22 e il 29 settembre con rispettivamente gli episodi Pilota parte 1 e Pilota parte 2, Lost ha registrato con le sole prime due puntate 18,6 milioni e 17 milioni di telespettatori, pare infatti che secondo le rilevazioni Nielsen, il 17% degli apparecchi televisivi in quei due giorni era sintonizzato su Lost. Ancora oggi Lost continua a far parlare di sé con i suoi cliffhanger da cardiopalma e il suo enigmatico finale continuando a scrivere anche molti anni dopo la sua fine la storia della televisione.

2005 – How I Met Your Mother

How I Met Your Mother

La figlia di Friends, o molto più semplicemente How I Met Your Mother ci ha parlato della vita e dell’amore quando si hanno trent’anni all’inizio del nuovo millennio, e lo ha fatto in maniera impeccabile. Macinando sempre più ascolti e premi con l’avanzare delle sue nove stagioni, How I Met Your Mother ci fa entrare nella sua grande famiglia condannandoci a rimanerci legati per sempre.

2006 – Dexter

Sommerso da giudizi positivi fin dal suo inizio, Dexter con un magnifico Michael C. Hall nella sua forma migliore ha intrattenuto milioni di spettatori con la sua trama tetra e il suo ritmo concitato capace di farvi ingurgitare una sola stagione in un weekend senza rendervene nemmeno conto.

2007 – Gossip Girl

gossip girl game of thrones

XOXO Gossip Girl – Gossip Girl ha tenuto sotto scacco le nostre vite per la bellezza di ben 6 anni e altrettante stagioni lasciandoci in balia dell’attanagliante pensiero su chi potesse mai essere il perfido proprietario del profilo top secret di GG. Ricchi e antipatici i protagonisti della serie avevano tanti difetti ma di certo non ci hanno mai fatti annoiare.

2008 – Breaking Bad

Una delle più innovative e influenti serie tv che siano mai state realizzate, Breaking Bad risponde perfettamente ai canoni del capolavoro grazie al suo mix perfetto di regia, scenografia, sceneggiatura impeccabile e interpretazione degli attori, tutti ai massimi livelli. L’unico lato negativo è che purtroppo finisce.

2009 – Modern Family

modern family

Il falso documentario più autentico che abbiamo mai visto, Modern Family ha la grandiosa capacità di emozionarci offrendo un realistico scorcio sulla famiglia occidentale contemporanea e sulla coesistenza di membri con caratteristiche caratteriali, sessuali, culturali ed etniche diverse. Con un successo paragonato a quello di serie familiari più storiche come I Robinson, Modern Family nel 2013 è stata la comedy più vista al mondo.

2010 – The Walking Dead

Ormai giunta alla sua fine, The Walking Dead ha convinto il mondo intero che una serie televisiva di qualità incentrata sugli zombie possa esistere e sia anche in grado di catturarci per ben 11 stagioni. Inserita da Stephen King stesso nella sua lista personale delle migliori serie tv del 2010,The Walking Dead ci ha insegnato che i veri mostri sono proprio gli umani.

2011 – Game of Thrones

Il fenomeno mediatico più grande degli ultimi vent’anni: Game of Thrones ha fatto la storia della televisione facendo incetta di candidature e premi vinti e imponendosi sopra tutte le altre serie tv del suo tempo. Attirando un numero record di telespettatori su HBO, Game of Thrones è riuscita inoltre a generare un fandom internazionale eccezionalmente ampio e devoto.

2012 – Black Mirror

Black Mirror

La serie antologica più distopica che riusciamo a ricordare: Black Mirror ci ha letteralmente sconvolti con i suoi scenari drammaticamente verosimili e la cura nei dettagli che ha fatto di una grande idea un prodotto televisivo di serie A. Basta ripensare a una qualsiasi delle sue puntate per rimanere ancora scioccati come la prima volta.

2013 – Peaky Blinders

Una colonna sonora pazzesca, una trama avvincente ispirata a una storia vera e una fotografia ai massimi livelli sono solo alcuni degli elementi che hanno fatto di Peaky Blinders una serie tv apprezzatissima da pubblico e addetti ai lavori. Giunta ormai alla sua ultima stagione siamo certi che il successo di Peaky Blinders non cesserà affatto con la sua fine.

2014 – How To Get Away With Murder

How to Get Away with Murder è Viola Davis. E vi basterebbe questo per percepire l’iconicità di questa serie tv. Prodotta da Shonda Rhimes, How to Get Away with Murder ci sconvolge con i suoi finali melodrammatici e i suoi cliffhanger pazzeschi a cui nessuno riuscirebbe mai a resistere senza cliccare immediatamente su play per divorare l’episodio successivo.

2015 – Narcos

Scene iconiche serie Tv

Prima de La Casa de Papel c’era Narcos a rendere le storie criminali il fulcro del nostro intrattenimento. E lo ha fatto raccontandoci la storia cruda e crudele di Pablo Escobar e del cartello di Medellìn, il resto è ‘Plata o Plomo’ e una sigla che difficilmente riuscirete mai a togliervi dalla testa.

2016 – Stranger Things

Accolta positivamente fin dal suo esordio, Stranger Things si è aggiudicata consensi e premi venendo eletta sia dal grande pubblico che dalla critica come un successo su tutti i fronti. Portatrice della cosiddetta Stranger Things Era, la serie ha impattato su moltissimi altri campi otre a quello seriale, riportando in auge lo stile di vestiario anni ’80 e la rivalutazione dei film dell’epoca in cui la serie è ambientata.

2017 – Dark

Dark 640x360

Nessuno ci ha capito niente ma tutti hanno cercato di capirci qualcosa: tra alberi genealogici e complesse teorie a cui aggrapparsi poco prima di vederle distruggersi nel giro di una puntata, Dark è riuscita nel difficile intento di tenere incollati allo schermo milioni di telespettatori intenti a spiegarsi l’inspiegabili accompagnati da una colonna sonora bellissima e dall’incedere di un’inesauribile pioggia.

2018 – La Casa de Papel

la casa de papel 5 - img 1

Tutti la criticano ma tutti la guardano, la prima stagione de La Casa de Papel è stata sotto moltissimi punti di vista uno degli esperimenti meglio riusciti di Netflix che, acquisendola nel suo catalogo ha fatto di una anonima serie tv spagnola un successo mondiale senza eguali per un prodotto europeo. Le maschere dei Dalì rimarranno in commercio ancora per molto, siatene certi.

2019 – Sex Education

Sex Education

La rivoluzione in chiave teen comedy che tutti stavamo aspettando: Sex Education si è imposta con le sue 40 milioni di visualizzazioni nel compatto panorama delle serie tv teen sbaragliando in pochissimo tempo la concorrenza e ampliandosi a un pubblico più vasto, conquistato dalla freschezza con cui tematiche care agli adolescenti e alla nostra società vengono trattate.

2020 – Tiger King

Tiger King

Ottenendo 34,3 milioni di visualizzazioni solo nei primi 10 giorni dal suo debutto, Tiger King è una delle docu-serie più viste della piattaforma nonché la serie tv più ricercata su Google del 2020. La miniserie dai risvolti tragicomici ha fatto il giro del mondo impattando anche a livello culturale e occupando i salotti televisivi per mesi approfondendo le tematiche affrontate nella serie tv.

2021 – Squid Game

Squid Game

Se avete vissuto in questo pianeta sicuramente lo sapete: Squid Game è stata senza ombra di dubbio la serie tv più popolare del 2021 come possono certamente dimostrare le 111 milioni di visualizzazioni registrate su Netflix dopo soli 28 giorni dal suo debutto, battendo il record precedentemente detenuto da Bridgerton e confermandosi come il più grande esordio tra le serie originali della piattaforma.

LEGGI ANCHE: Serie Tv – Esiste un TEST che ti dirà a quali personaggi assomigli di più, ed è bellissimo