in

I 10 personaggi migliori nelle Serie Tv degli ultimi 5 anni

serie tv
#
#

Negli ultimi cinque anni le Serie Tv sono aumentate a dismisura. Viviamo in una sorta di Rinascimento che ha portato un miglioramento nella qualità dei prodotti che ci vengono offerti da tutti i punti di vista: tecnici, recitativi, scenografici, nella trama, ecc… Le storie divengono sempre più intricate ed elaborate e, con loro, i personaggi acquistano uno spessore notevole. Non sono solo la rappresentazione standardizzata di un tipo di essere umano; hanno una psicologia profonda, dalle mille sfumature, spesso complicata e misteriosa.

#
#

Non rappresentano solo un ideale assoluto; dentro di loro è presente sia il bene, sia il male. E se sono così ben riusciti dobbiamo riconoscere i giusti meriti all’attore o attrice che lo interpreta. Se consideriamo il numero di Serie Tv e di personaggi, selezionarne solo 10 è stata un’impresa titanica. Andiamo a scoprire chi sono.

1) June Osborne/Offred (The Handmaid’s Tale)

Serie Tv

#
#

Uno dei personaggi meglio costruiti in una delle Serie Tv più belle della storia. Offred vive in un mondo in cui le donne vengono violentate, maltrattate, rese schiave-oggetto e trattate come animali da riproduzione. L’ancella deve lottare contro questa realtà nel tentativo di non scomparire come essere umano, soggiogata dalle angherie di chi ne rivendica la proprietà. June ci conquista con il suo passato da brava ragazza, ci sconvolge con il suo terribile presente e ci commuove con la speranza di un futuro diverso e un sentimento di rivalsa davvero insopprimibile.

June è l’emblema della lotta sociale che le donne hanno dovuto affrontare da sempre, una lotta che è in corso ancora giorno per giorno. Una fenomenale Elizabeth Moss riesce, tramite le sue parole e i suoi gesti, a trasmetterci le emozioni di June, catapultandoci direttamente all’interno di Gilead.

Scritto da Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

Outlander ha un futuro roseo

the generi

The Generi, il ritorno micidiale di Maccio Capatonda