in

Le 5 Serie Tv comedy più sottovalutate presenti su Netflix

Serie Tv comedy sottovalutate

Molto spesso nel calderone del catalogo di Netflix finiscono per disperdersi serie tv di alto valore. Vuoi per una campagna di sponsorizzazione deficitaria, vuoi per l’ampio numero di serie a disposizione, dei veri e propri gioielli restano per anni in “soffitta”. Tantissimi sono i casi di serie tv comedy sottovalutate (soprattutto in Italia) che andrebbero riscoperte. Abbiamo selezionato per voi le più geniali di sempre, disponibili su Netflix. Si ride tanto e con originalità ma si riflette anche grazie alla profondità che ognuno di questi prodotti riesce a veicolare.

Se pensando alle comedy avete in mente serie dalle situazioni trite e ritrite, preparatevi a ricredere: riferimenti arguti, personaggi magnetici, intrecci degni del miglior noir e uno sguardo critico che vi sorprenderà. Ecco le cinque serie tv comedy più sottovalutate su Netflix!

1) The IT Crowd

Tra le serie tv comedy sottovalutate The IT Crowd è la comedy alternativa per eccellenza. Iconica, venerata da uno zoccolo duro di intransigenti fan, è però molto meno nota al grande pubblico. La recente aggiunta al catalogo italiano di Netflix può forse rappresentare l’occasione per un meritato rilancio come accaduto per The Office US o Community.

The IT Crowd forse non ha l’ironia travolgente di queste altre comedy ma ha un’originalità che difficilmente possiamo riscontrare in altri prodotti. Per certi versi rappresenta una commedia classica, con personaggi piuttosto rigidi nella loro configurazione e senza una particolare evoluzione di trama. Il primo episodio data al 2006 quando Friends e Scrubs già avevano fatto da spartiacque per un nuovo modo di intendere la comicità, orientato verso l’attenta evoluzione psicologica e la profondità da drama.

The IT Crowd rifugge da questi prototipi per adottare uno stile più canonico in cui l’iconicità dei personaggi è data proprio dalla loro immutata e immutabile personalità. La storia è quella di due tecnici informatici di una prestigiosa azienda, relegati nel seminterrato della stessa, e di Jen che, mentendo sul proprio curriculum, finisce per diventare la loro relationship manager nonostante la totale ignoranza nel campo dei computer.

Roy e Maurice, i due informatici, sono i tipici geek, goffi e impacciati nella vita sociale quanto geniali e appassionati del loro campo di appartenenza. L’ironia scaturisce perciò dalle interazioni tra i due e Jen, negli incontri-scontri, nelle incomprensioni che spesso hanno come sfondo proprio il mondo informatico. The IT Crowd si caratterizza per un citazionismo forsennato e rappresenta senza dubbio un prodotto di nicchia proprio per questo.

Rispetto a una The Big Bang Theory, capace di dare l’infarinatura nerd ma aprirsi alla comprensione del vasto pubblico, The IT Crowd parla un linguaggio tutto suo per nulla divulgativo che solo il tempo riuscirà a farvi diventare familiare. La forte stereotipizzazione dei caratteri, tutt’altro che un difetto, è poi una scelta voluta: l’ironia più irresistibile deriva proprio dalla totale incapacità tanto degli uni quanto dell’altra di riuscire a far collimare le rispettive prospettive.

Come conseguenza si hanno la costante incomprensione e l’assurdità delle scelte compiute dai protagonisti, vittime del loro autistico modo di stare al mondo. Ma The IT Crowd è anche più di questa ironia citazionistica: lo show con la sua patina tipicamente british, non facilmente apprezzabile da tutti, rappresenta anche una sentita critica alla società inglese e alle sue ipocrisie, messe in scena con eccessi ed esasperazioni utili ai fini comici.

Insomma, se amate una comicità più raffinata, siete avvezzi allo humor britannico e non disdegnate anche un approfondimento sociale, rimarrete estasiati da The IT Crowd. Quattro stagioni e uno speciale finale che vi aspettano tutte su Netflix.

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

5 personaggi delle Serie Tv che odiano a morte il loro lavoro

The Umbrella Academy

Netflix, tutte le novità in arrivo questa settimana (27 luglio-02 agosto)