in

Tutte le volte in cui è morto Sean Bean

Questo è ormai universalmente riconosciuto: Sean Bean compare in una Serie Tv o in un film? 99 volte su 100 il suo personaggio finirà morto. Attenzione, non trapassato pacificamente a causa della vecchiaia. Ma accoltellato, strangolato, calpestato o comunque morto male. Insomma quest’uomo è diventato uno spoiler vivente perché se lo vediamo in scena, sappiamo perfettamente che non dobbiamo affezionarci al ruolo che interpreterà. Gli esempi si sprecano.(SE NON VOLETE SPOILER SU GOT SALTATE LA FRASE SEGUENTE) Ogni fan di GoT e ogni addicted del mondo (e non) sa della terribile morte del suo Ned Stark che ormai ha fatto scuola. I più inoltre lo ricorderanno per aver magnificamente interpretato Boromir nel Signore degli Anelli. Anche lì ha avuto vita brevissima, ma ciò ha reso il suo personaggio leggendario.

Se lo stesso Sean Bean scherza su questa cosa, figuriamoci cosa possiamo fare noi. Infatti in previsione della sua partecipazione alla seconda stagione de I Medici, ci chiediamo cosa ne sarà di lui lì ed entro quanto schiatterà!

Questo articolo poco serio quindi vuole omaggiare la lunghissima e nefasta carriera dell’attore, ricordando tutte le volte in cui nel grande e piccolo schermo ha fatto una fine tragica. Grazie al web, alle pellicole e agli show in cui mi è capitato di vederlo, è stato possibile stilare una lista dei suoi ruoli finiti nel sangue (o almeno la quasi totalità di quelli riscontrabili su internet).

Scoprite come i vari registi si sono divertiti a far fuori Sean Bean 21 volte. Ne abbiamo per tutti i gusti!

Sean Bean

Airborne, 1998.

Un film davvero introvabile, tanto è di basso livello. Ma anche se è una pellicola che difficilmente vi capiterà di vedere, è certo che il buon Sean muore nel più classico dei modi. Centrato da una pallottola. La prima di una lunga lista di colpi mortali da arma da fuoco.

Caravaggio, 1986. 

In questo strano triangolo l’attore interpreta Ranuccio, amante folle del celebre pittore che dà il nome alla pellicola. Folle al punto da uccidere la fidanzata incinta di lui. Caravaggio non apprezza questo gesto un filo troppo drammatico, e gli recide la gola senza grandi problemi.

War Requiem, 1989.

Si tratta di un film datato, rappresentazione visiva dell’opera omonima di Benjamin Britten e caratterizzato dall’assenza di dialoghi. L’interprete di Ned Stark è un soldato tedesco anonimo che viene ucciso da un altro, colpito più e più volte da una baionetta in pieno addome.

Lorna Doone, 1990.

Neanche i film per la Tv l’hanno risparmiato. La storia, che si ispira al romanzo di Blackmore, vede il nostro eroe nei panni di Carver Doone, che passa a miglior vita dopo essere annegato in un fiume e aver tentato inutilmente di chiedere aiuto.

Clarissa, 1991.

Ovviamente nemmeno in questa mini-serie l’attore britannico si salva. Qui interpreta Mr. Lovelace, un uomo ossessionato dalla protagonista tanto da spingerla alla rovina, per poi essere (giustamente) accoltellato dagli amici di lei, per vendicare il suo onore ormai perduto.

Written by Barbara Curti

Ho 31 anni e studio Lettere. Spero che prima o poi questa mia passione per le Serie Tv mi torni utile per il futuro: lasciate solo che alle prossime Olimpiadi venga riconosciuto il binge-watching come disciplina e per me sarà la svolta!!!

Per il resto, visto che non so cos'altro aggiungere.... AMMACCABANANE!

Carol

La leonessa

serie tv

Veep – La serie HBO si concluderà alla stagione 7