Home » SERIE TV » 10 pilot delle Serie Tv che ci avevano completamente illuso » Pagina 3

10 pilot delle Serie Tv che ci avevano completamente illuso

2) The Leftovers

Kevin, perdonami, perché non so quello che dico

La sinossi di questa Serie targata HBO (di cui vi abbiamo già parlato) è tanto rotonda quanto enigmatica e sconvolgente. Un giorno il 2% della popolazione mondiale scompare all’improvviso senza lasciare tracce. C’è chi lo legge come un evento mistico, altri si rifiutano di riconoscerlo come tale, ma nessuno sa cosa sia realmente accaduto.

Un pilot da pelle d’oca con potenzialità enormi: una trama drammatica e profonda fa da sipario ad un gruppo di attori di livello, accompagnati da una delle migliori colonne sonore mai realizzate. Anche la critica sembrava riconoscere in “The Leftovers” un prodotto di spessore destinato al successo, tanto da premiarlo nel 2014 con il Critics’ Choice Television Awardsper la categoria Most Exciting New Series.

Tutto troppo bello per essere vero? Sfortunatamente sì e sappiate che a scrivere è un fan di “The Leftovers”, uno che considera il Kevin Garvey, interpretato da Justin Theroux, essere umano oscuro e tormentato, come “il” personaggio, unico e inimitabile tra tutti.

Era chiaro sin da subito che l’obiettivo principale fosse quello di focalizzare l’attenzione dello spettatore sull’irrisolvibile dramma esistenziale che travolge i protagonisti. Un trauma, quello della perdita, da cui ognuno di loro cercherà di uscire attraverso espedienti diversi.

Ed proprio la componente drama, così centrale, che finisce per essere un’arma a doppio taglio. Se da un lato è innegabile la capacità di questo show di toccare le corde dell’animo di chi lo sta guardando, è altrettanto vero che non sono pochi i momenti in cui si finisce per sentirsi disorientati in questo shaker d’emozioni figlio d’una narrazione a tratti eccessiva e ridondante dai toni esageratamente e forzosamente disperati.

Personaggi in balia degli eventi e una “dipartita” mai seriamente approfondita sono altri punti deboli di un prodotto difficile da seguire e che richiede inevitabilmente uno sforzo da parte dello spettatore.

“The Leftovers” è in conclusione un prodotto di nicchia, riuscito in molti aspetti, ma che presenta anche enormi limiti. Sicuramente lontano dall’essere l’opera perfetta e apprezzabile incondizionatamente che si pensava.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11