Home » SERIE TV » Le 10 Serie Tv peggiori del 2021

Le 10 Serie Tv peggiori del 2021

peggiori serie tv 2021

Il 2021 è finito. Ma che poi è davvero mai iniziato? Com’è che siamo passati dal triste capodanno tra soli congiunti a…vabbè lasciamo stare. Come di consuetudine la fine dell’anno solare sancisce più di tutti il momento dei bilanci e, tra quelli positivi e quelli negativi, oggi ci troviamo faccia faccia con le serie tv che più ci hanno delusi: stiamo parlando delle peggiori serie tv del 2021. Niente di personale, ma qualcuno dovrà pur farlo questo sporco lavoro. Se da un lato ci siamo beati con le migliori serie tv di quest’anno, dall’altro ci tocca toccare il fondo – per poi risalire – per scoprire le carte e dichiarare apertamente quali sono state le serie tv che quest’anno non ci sono piaciute affatto. Tra recitazione da saggio di quinta elementare e sceneggiature che hanno superato di gran lunga i limiti della nostra sospensione dell’incredulità è giunto il momento di fare nomi e cognomi per liberarci finalmente e senza alcuna remora delle peggiori serie tv del 2021.

Non litigate, abbiamo messo una buona parola per tutti.

10) Gossip Girl

gossip girl

Non tutti i reboot escono con il buco, e quello di Gossip Girl, per quanto non sia un no assoluto, rimane sul filo del rasoio tra uno stridente e un ‘no Maria io esco’. Lo aspettavamo come si attendono i regali alla vigilia di Natale, pronti a cullarci in quelle vibes che tanto ci ricordano la trascorsa adolescenza, e i cerchietti scabrosi. Eppure, dell’effetto nostalgia nemmeno l’ombra e di quelle vibrazioni rassicuranti tanto meno. Gossip Girl secondo la generazione Z non ha bisogno di sparlare su un blog ma si muove agilmente su Instagram: ossessionati dai likes e dall’opinione degli influencer, gli inediti protagonisti del reboot faranno niente meno che le stesse spiccicate discutibili scelte dei loro predecessori. Nessuna sorpresa all’orizzonte, ma proprio nessuna, tanto che lo stesso mistero che agitava la primissima Gossip Girl targata 2007-2012, su chi fosse la spietata mente dietro il blog più chiacchierato dell’Upper East Side, nel reboot della serie viene svelato fin dalle primissime puntate annientando così la componente mistero dalla serie tv. Cosa ci rimane allora? Una serie tv che riesce a intrattenere il suo pubblico ma che scarseggia nel farsi ricordare.

9) I Know What You Did Last Summer

Ispirato all’omonimo romanzo del 1973 di Lois Duncan e facente parte dello stesso filone narrativo del più recente adattamento cinematografico del 1997, So cosa hai fatto, il cui titolo originale è I Know What You Did Last Summer, ha purtroppo ben poco a che vedere con le opere che la precedono. Nessun picco di originalità e nessunissimo brivido lungo la schiena. I Know What You Did Last Summer scivola via fin troppo lentamente aggrovigliandosi più su scene grottesche che dovrebbero muoverci alla commozione o a un qualsiasi sentimento figlio di un qualche coinvolgimento piuttosto che provare a coinvolgerci per davvero. Personaggi macchiettistici da teen drama americano di quart’ordine come la cheerleader, il bello della scuola, la mean girl popolarissima e mille altri di questi esempi, uniti a una fotografia pessima non fanno che assicurare a I Know What You Did Last Summer un posto nella classifica delle peggiori serie tv del 2021. Se avete visto almeno un teen drama dalle tinte thriller allora potete dire di avere già visto senza esitazione alcuna un bell’80% di tutto ciò che accade nella serie tv con al differenza che di suspense e di tensione non sentirete nemmeno l’eco.

8) The Lost Symbol

peggiori serie tv 2021

Serie statunitense basata sull’omonimo romanzo di Dan Brown del 2009, The Lost Symbol ha debuttato il 16 settembre 2021 su Peacock non lasciando alcuna traccia del suo passaggio. Prequel della saga letteraria che deve la sua grande popolarità a titoli come Il codice Da Vinci o Angeli e Demoni, The Lost Symbol è il racconto e approfondimento delle prime avventure del giovane Robert Langdon quando, assoldato dalla CIA dovrà risolvere enigmi inespugnabili e per di più senza l’aiuto del suo mentore misteriosamente scomparso. Il professore di simbologia non è riuscito a rapirci come avremmo sperato: l’idea di rivitalizzare e replicare il successo dei libri e dei film si rivela per The Lost Symbol un progetto troppo ambizioso per le sue potenzialità. A differenza del Robert Langdon che conosciamo grazie ai popolari film, il protagonista della serie non dimostra alcun carisma risultando piuttosto irritante a causa di intensi picchi di saccenza in cui ci troviamo nostro malgrado coinvolti. The Lost Symbol da parte sua ci insegna una grande lezione: replicare un grande successo non è mai sinonimo di popolarità riflessa.

7) Jupiter’s Legacy

jupiter's legacy

Cancellata dopo una sola stagione, e senza alcuna sorpresa, Jupiter’s Legacy rientra a pieni voti nella classifica delle peggiori serie tv del 2021. Anticipata da un hype a mille, tutto ci saremmo aspettati fuorché leggere le aspre critiche che si sono susseguite dopo la sua pubblicazione. Accolta tiepidamente e recensita molto peggio, Jupiter’s Legacy viene sospesa dopo solo quattro settimane dal suo debutto finendo prima di subito nel cesto dei rimpianti. Costumi ridicoli e trucco da quattro soldi sono i primi aspetti che fin da subito hanno destato le critiche negative dei fan più legati all’omonimo fumetto a cui la serie si ispira. Poi arriva la recitazione, che anziché alleggerirli quei giudizi negativi non fa altro che avvallarli rincarando la dose. A dare il colpo di grazia troviamo poi l’effettistica datata e il generale clima di stucchevolezza che ovunque potrebbe esserci tranne che in una serie tv sui supereroi ma che eppure qua impera sovrano. Jupiter’s Legacy, ci spiace, ma il tuo posto è qui in questa classifica: non ci hai dato altra scelta.

6) Elite 4

peggiori serie tv 2021

Ancora? Non abbiamo molti dati in nostro possesso ma qualcosa dentro di noi ci dice che Elite potrebbe trasformarsi nella nuova Beatiful: lunga a tal punto da passare da innovativa a snervante nel giro di mille stagioni. Ma nonostante Elite ad oggi sia giunta solamente alla quarta stagione, quel sentore di stantio cominciamo già a percepirlo e a meno che qualcuno non faccia immediatamente qualcosa, difficilmente questa sensazione potrà mai affievolirsi, quanto piuttosto esasperarsi. Con una stagione all’anno dal 2018 al 2021, Elite vince il premio dello stakanovismo televisivo perdendo però sempre più fan di stagione in stagione. Se prima potevamo anche sopportare l’incessante ripetersi della trama – alunni, alunni sexy, ne muore uno, chi sarà mai, oddio forse proprio uno di loro, risposta esatta – la delirante deriva della quarta stagione ha messo alle spalle al muro anche il più puro tra i puristi dei teen drama spagnoli. Sparisce quasi completamente il cast iniziale e in sua sostituzione troviamo un corrispettivo sbiadito e ripetitivo composto da perfetti sconosciuti con cui non riusciamo minimamente a empatizzare. La trama è quella che è, retta in piedi solo dai suoi protagonisti, con tutte le virgolette del caso: se spariscono loro cosa rimane?

5) Tiger King 2

peggiori serie tv 2021

Fenomeno mediatico dello scorso anno, Tiger King si è illusa di poter scampare la classifica delle peggiori serie tv del 2021 facendoci lo stesso appannato trucchetto di magia della precedente stagione: raccontarci una storia tanto scabrosa quanto grottesca capace di suscitarci sia disgusto che torbida fascinazione allo stesso tempo. Niente da fare. Se nel 2020 quella di Joe Exotic poteva apparirci come la storia più strampalata di sempre, ottima da raccontare nel bel mezzo di una cena vagamente alcolica, tra un resoconto dell’ultima puntata di Un giorno in pretura e l’altra, ora le follie dell’imperatore Joe hanno decisamente smesso di farci così divertire. Condannato a 22 anni di carcere, abbandonato dal marito e invocata perfino la grazia al presidente Trump, di Joe Exotic non rimane davvero molto della pittoresca narrazione che avevamo seguito nella prima stagione. Quello che era partito come un true crime affascinante per quanto disturbante, nella seconda stagione si è trasformato in una soap opera basata sulla mitomania dei suoi protagonisti, trasformando interessante in ridicolo.

4) Clarice

peggiori serie tv 2021

Basata sul best seller di Thomas Harris Il silenzio degli innocenti, Clarice sbarca su Rai 2 il 9 aprile 2021 raccogliendo fin dal suo esordio aspre critiche sia dal pubblico che dalla critica. Con un punteggio di approvazione tutt’altro che benevolo da parte di Rotten Tomatoes che si aggira intorno al 38%, in Clarice le grandi aspettative provenienti dalle illustri ispirazioni fanno il capitombolo in un mare di disillusione. Ideata come serie sequel della pellicola del 1991, Il silenzio degli innocenti, Clarice è infatti ambientata nel 1993, un anno dopo gli eventi del film: ma purtroppo neanche gli sforzi nel creare a tutti i costi una continuity basandosi su un cult del cinema è servito a salvare la serie. Bruscamente interrotta dai palinsesti Rai dopo solo 4 dei 13 episodi che la compongono, Clarice è svanita dalla tv in chiaro nello stesso modo con cui è arrivata: nel silenzio.

3) Call Your Mother

Se il 38% di indice di gradimento secondo Rotten Tomatoes riservato a Clarice vi sembrava un votaccio allora forse non siete pronti per parlare del 9% assegnato invece a Call Your Mother: una serie tv nata vecchia e morta sul nascere. Se non l’avete vista, la trama potete facilmente dedurla dal titolo Chiama la mamma aka vi racconto la storia di una madre nevrotica e dei suoi figli mammoni. Dispiace dirlo, ma purtroppo la vera trama di Call Your Mother non si discosta affatto da questa semplicistica descrizione. Jean è la classica madre single di provincia che fa le improvvisate a casa dei figli adulti e non riesce a divincolarsi dal ruolo di mamma chioccia. Freddie e Jackie invece sono i suoi due figli che, pur fingendo di voler trovare il loro posto nel mondo senza l’aiuto di mammà altro non riescono a fare se non rincorrerla per avere delucidazioni sulla propria esistenza. Una trama trita e ritrita che, così priva di profondità come è, non riesce a discostarsi dalla soglia della banalità.

2) Dad Stop Embarassing Me

Jamie Foxx: attore talentuosissimo, cantante straordinario e da quest’anno anche protagonista di una delle peggiori serie tv del 2021. Com’è successo esattamente? Questo ancora non ci è chiaro ma di una cosa siamo certi: Dad Stop Embarassing Me raggiunge livelli altissimi di cringe lasciandoci completamente liberi da ogni pensiero che non sia ‘Cosa sto guardando?’. Un attimo prima eravate spaparanzati sul vostro divano in cerca di una comedy con cui rilassarvi e senza neanche riuscire a prenderne coscienza vi ritrovate immersi in una sitcom di quart’ordine dei primi anni 90. Dai vestiti alle battute, dalle tematiche affrontate ai slapstick, tutto ci riconduce ad un ambiente e a una comicità in pieno stile nineties, ma non in senso buono. Come da copione per le sitcom dell’epoca aspettatevi dunque di incontrare un padre smodatamente giocherellone e anacronisticamente possessivo. State forse pensando alla tipica gag della figlia che mentre scende le scale prima di uscire di casa incontra il padre furibondo che la ammonisce dicendo ‘tu così non esci!’ ? Sì, purtroppo in Dad Stop Embarassing Me c’è anche questo. Cancellata dopo la sola prima stagione, Dad Stop Embarassing Me non potrà imbarazzarci più.

1) Fate: The Winx Saga

peggiori serie tv 2021

Winx, la tua mano nella mia, più forza ci darà, con lo sguardo vinceremo insieme!

Fate: The Winx Saga, purtroppo di vittorie non ne ha vista manco mezza e per quanto ci possiamo sforzare di dire che in fondo, per quanto diverso dall’originale, la serie sia salvabile, sappiamo benissimo di mentire. Abituati come eravamo alle nostre eroine alate preferite, la differenza riscontrata in Fate: The Winx Saga ha sconvolto l’affezionato pubblico che da bambino urlava ‘Enchantix’ senza apparenti meriti magici, travolgendolo come non mai in un clima di tristezza mista a delusione coronata in gran finale da un ‘Ma Tecna che fine ha fatto?’. E va bene, Fate è pensato per un pubblico teen, manca Tecna, mancano le Trix e aggiunge tinte dark alla trama, e allora? Se tutto ciò fosse avvallato da una trama consistente e dialoghi incalzanti di problemi non ce ne sarebbero affatto, inascoltata malinconia a parte, eppure Fate:The Winx Saga non riesce a raggiungere nessuno standard base che potrebbe mai toglierci dalla testa che quelle differenze si sentono eccome e in mancanza di una valida alternativa continueranno sempre a farsi sentire.

LEGGI ANCHE: La classifica delle 10 migliori miniserie del 2021