in ,

5 miniserie Netflix tratte da storie vere

Il catalogo di Netflix ci offre una miriade di possibilità, alcune delle quali con nostro grande disappunto passano inosservate. Parliamo soprattutto di alcune miniserie Netflix che si ispirano a storie realmente accadute e che avrebbero tutte le carte in regola per tenerci incollati agli schermi, raccontandoci vicende interessanti, profonde e coinvolgenti.
Andiamo a scoprire meglio di cosa stiamo parlando:

1) When They See Us

when they see us

When they see us, creata e diretta da Ava DuVernay, racconta un caso avvenuto nel 1989. Una giovane ragazza viene aggredita e violentata mentre fa jogging a Central Park. Le accuse del reato ricadono su un gruppo di cinque ragazzi neri innocenti che diventeranno il bersaglio di una giustizia razzista e iniqua. Dopo estenuanti interrogatori e numerosi pressioni psicologiche, le loro vite saranno stravolte per sempre senza altre possibilità. Le vicende del caso “Central Park Five” si sedimentano in noi con una immediatezza visiva capace di coinvolgerci sotto ogni aspetto. L’interpretazione degli attori è sublime e viene registrata con estremo rigore dalla macchina da presa che ci restituisce il dolore e la rabbia nascosta dietro quei silenzi. Questa serie ci racconta di un sistema estremamente scorretto che si appropria della forza e del potere per perpetrare ai danni delle minoranze ogni genere di violenza.
Una storia che trasmette un’umanità capace di generare una spontanea empatia con il corso degli eventi della narrazione e soprattutto con coloro che ne sono coinvolti o meglio, come noi, travolti.

2) Don’t F**k With Cats: Hunting an Internet Killer

Don't fuck with cats miniserie netflix

Don’t F**k With Cats, diretta da Mark Lewis, è una miniserie Netflix dal titolo che potremmo definire alquanto fuorviante e che rende difficile immaginare quale sia la sua trama o il suo genere. La storia narrata assume tutti i connotati di un documentario su un caso di “caccia all’uomo” abbastanza insolito. La pubblicazione di alcuni raccapriccianti video sul web spinge un gruppo di improvvisati investigatori a creare una squadra di indagine al fine di individuare il responsabile che si nasconde dietro quei gesti di estremo sadismo. Il primo video, pubblicato da quest’uomo misterioso, mostra il brutale soffocamento di due gatti (di qui il titolo) che finisce sotto gli occhi di Deanna Thompson. La donna, inorridita e provata, costituirà una comunità di persone intente a smascherare l’assassino. Questa serie ci racconta le tappe delle indagini in una maniera piuttosto inusuale. Le deduzioni a cui i membri di questo gruppo approdano non sono molto distanti da quelle che faremmo noi al loro posto. Di qui la carta vincente di questa serie: renderci partecipi di un caso in cui gli investigatori sono proprio persone comuni come noi spettatori.

Written by Concetta Moschetta

Sono un’instancabile ambiziosa, scrivere è il mio momento catartico, inoltre ciò che so non mi basta mai. Ho l’abitudine di perdermi in continuazione per poi ritrovarmi nelle pagine di un romanzo, sulla poltrona di un cinema o nel buio della mia stanza con una serie tv.

The Umbrella Academy 2 – Il cast annuncia la data di debutto con un video particolare

friends

Friends – Lisa Kudrow è certa: «Oggi il cast non sarebbe di soli bianchi»