in

10 Serie Tv che sono state fatte a pezzi da uno scandalo

house of cards

Attenzione! Il seguente articolo può contenere spoiler su: Settimo Cielo, The Ranch, I Robinson, Master of None, House of Cards, Il Mondo di Patty, Transparent, Arrested Development, Il mio amico Arnold e Bayside School!

Abbiamo parlato in molte occasioni di serie tv che hanno trattato (o trattano ancora) tematiche che provocano non poco scalpore. Il sesso, la droga e l’alcol, soprattutto se inseriti in un teen drama che ha come protagonisti dei ragazzi il più delle volte minorenni, venivano visti – almeno fino a qualche anno fa – come argomenti scabrosi che non sempre era il caso di toccare.

Oggi, tuttavia, non è di questo tipo di “scandali” che vogliamo parlarvi. Porteremo infatti alla vostra memoria i motivi per i quali le serie tv che citeremo a breve sono finite letteralmente nell’occhio del ciclone a causa di alcuni comportamenti o alcune azioni che hanno visto gli attori che facevano parte dei vari cast, protagonisti di situazioni non esattamente piacevoli.

Tra accuse più o meno gravi e comportamenti che non corrispondevano agli ideali delle serie in cui recitavano, ci sono attori che hanno provocato dei veri e propri scandali che hanno avuto la capacità di farci quasi rivalutare gli show di cui facevano parte. Sicuramente di vederli in modo diverso. A partire, purtroppo, da House of Cards.

1) Settimo Cielo

Quanti di voi hanno seguito le vicende della famiglia Camden in Settimo Cielo? La serie, andata in onda tra il 1996 e il 2007, si contraddistingueva per la sua versione molto puritana e religiosa delle varie situazioni sociali trattate (questo è ciò che abbiamo pensato dopo aver rivisto il pilot della serie a distanza di anni).

Non tutti sanno, però, che una vera e propria bufera giudiziaria è caduta sull’attore che interpretava il capofamiglia Eric Camden. Stephen Collins, infatti, ha confessato nel corso di una terapia registrata di aver abusato sessualmente di almeno tre minorenni. Una delle vittime, che oggi è una donna adulta ma all’epoca dei fatti avvenuti aveva soltanto dieci anni, ha dichiarato:

Dormivo nella stanza degli ospiti e lui entrava di notte. Si avvicinava al mio letto, si toglieva l’asciugamano e si mostrava completamente nudo. Poi iniziava a toccarsi” (Fonte: Il Corriere della Sera)

Quando l’attore è stato accusato di pedofilia nel 2014, Settimo Cielo era terminato da sette anni. Le vicende legate a Stephen Collins, tuttavia, non possono non farci guardare con occhi diversi la serie tv in cui ha interpretato un reverendo ligio al dovere e che predicava bene in ogni episodio.

2) The Ranch

the ranch

The Ranch è una sitcom statunitense andata in onda per 4 stagioni, dal 2016 al 2020, che ci racconta di Colt, un giocatore di football americano semi-professionista che, non trovando nessun ingaggio, è costretto a tornare da suo fratello Rooster e suo padre Beau per gestire il ranch di famiglia.

Rooster è stato interpretato da Danny Masterson, attore che ha dovuto lasciare il set nel bel mezzo della produzione della terza stagione a causa di alcune accuse di stupro: sembra infatti che l’attore, nei primi anni 2000, abbia abusato sessualmente di quattro donne. Mentre le indagini erano ancora in corso, Netflix ha subito preso la sua decisione dichiarando tramite un portavoce:

“Come risultato del dibattito in corso, Netflix e i produttori hanno deciso di allontanare Danny Masterson da The Ranch. Lunedì è stato il suo ultimo giorno dello show e la produzione riprenderà all’inizio del 2018 senza di lui” (Fonte: ComingSoon)

3) I Robinson

bill cosby

Storica sitcom andata in onda dal 1984 al 1992, I Robison è stata il secondo show televisivo a descrivere la vita di una normale famiglia afro-americana. La serie è stata creata e interpretata da Bill Cosby, che ha prestato il volto al personaggio del capofamiglia Heathcliff Robinson. Ed è stato proprio quest’ultimo a entrare nell’occhio del ciclone giusto qualche anno fa.

Son state circa cinquanta le donne che lo hanno accusato di aver sessualmente abusato di loro dopo averle invitate a casa e aver proposto un aiuto per aiutarle a far carriera, per poi offrire dei cocktail conditi di sonniferi ed essere libero di molestarle (Fonte: Il Sole 24 Ore). Molte delle donne che hanno accusato l’attore non erano molto conosciute nel mondo dello spettacolo, ma c’è anche qualche nome che potremmo ricordare: l’ex top model Beverly Johnson, per esempio.

4) Master of None

migliori serie netflix house of cards

Master of None è una serie distribuita da Netflix dal 2015 al 2017, e conta al momento due stagioni. La trama ci ha raccontato la vita, sia professionale che privata, dell’attore trentenne di origine indiana Dev, mentre cerca di cavarsela come meglio può a New York. La serie, creata e interpretata da Aziz Ansari, può purtroppo entrare a far parte di questa lista proprio a causa del suo ideatore.

Aziz Ansari è stato infatti accusato di molestie da una ragazza di 23 anni con cui era uscito una volta. Il Post ha scritto di un articolo di Katie Way, che rivela in forma anonima il racconto di una giovane fotografa che dopo aver incontrato l’attore nel corso di una festa, ha accettato di uscire con lui una sera. La ragazza, inizialmente elettrizzata all’idea di uscire con Ansari, ha subito capito che c’era qualcosa che non andava: dopo aver interrotto la cena, infatti, l’attore avrebbe fatto pressioni di tipo sessuale su Grace (nome di fantasia) ignorando i suoi ripetuti rifiuti.

Dopo la diffusione dell’articolo in questione su Babe.net, Ansari ha confermato di essere uscito con la ragazza ma ha affermato che tutto ciò che era successo tra di loro era stato consensuale.

A distanza di quattro anni, Master of None tornerà il prossimo 23 maggio con la terza stagione.

5) House of Cards

house of cards

Con le sue sei stagioni andate in onda dal 2012 al 2018, House of Cards è stata rilasciata dalla piattaforma streaming Netflix ed è ambientata a Washington D.C. La trama ruota attorno alla vita di Frank Underwood (Kevin Spacey), ossia un Democratico che si è visto sottrarre la carica di segretario di Stato che il neopresidente gli aveva promesso e che dà inizio di conseguenza a una vera e propria scalata per giungere ai vertici del potere americano.

L’attore di House of Cards Kevin Spacey è stato accusato inizialmente da Anthony Rapp e da un altro uomo (che ha chiesto di restare anonimo) per degli avvenimenti che risalgono agli anni ’80, quando entrambi i due accusatori erano quattordicenni. Con il trascorrere del tempo, tuttavia, le accuse nei confronti dell’attore si sono fatte sempre più numerose e sono circa trenta gli uomini che hanno dichiarato di aver ricevuto delle molestie da parte di Spacey. Ed è proprio per la sua “cattiva condotta” che Kevin Spacey è stato allontanato dal set di House of Cards; il personaggio di Frank Underwood muore, lasciando spazio a sua moglie e a un’ultima stagione che ha lasciato scontenti la maggior parte dei fan della serie.

6) Il Mondo di Patty

il mondo di patty house of cards

Serie argentina trasmessa tra il 2007 e il 2008, Il Mondo di Patty è stata molto seguita in Italia in quanto è stata trasmessa sul canale televisivo Disney Channel. La serie ci racconta di Patty, una ragazzina di 13 anni, che si trasferisce con sua madre a Buenos Aires e qui conosce il suo padre “segreto”. Alla Pretty Land School of Arts, intanto, farà la conoscenza del gruppo delle Divine, capitanate da Antonella, divenendo in seguito a sua volta “capo” di un altro gruppo denominato Popolari.

Nel 2018, dopo dieci anni dalla fine dello show, un vero e proprio scandalo ha travolto il “ricordo” de Il Mondo di Patty. L’attrice Thelma Fardin ha infatti accusato il suo collega Juan Darthés (Leandro) di averla stuprata quando era poco più che una bambina. Darthés era già stato accusato in passato da altre giovani attrici e la denuncia di Fardin ha avuto davvero un grande impatto sulla società argentina.

Numerose altre denunce di molestie hanno seguito quella dell’attrice, tutte con l’hashtag #miracomonosponemos, che rielabora una delle frasi che secondo le accuse proprio Darthés era solito dire alle sue vittime, ossia: “Mira como me pones”, che tradotto vuol dire “Guarda cosa mi fai” (Fonte: Il Post)

7) Transparent

transparent house of cards

La commedia drammatica Transparent è andata in onda tra il 2014 e il 2017 e conta 4 stagioni. Le vicende ruotano attorno alla famiglia Pfefferman, di Los Angeles, e a ciò che segue alla loro scoperta che il padre Mort è transessuale.

L’attore e protagonista della serie Jeffrey Tambor è stato accusato, come purtroppo altri suoi colleghi di cui abbiamo precedentemente parlato in quest’articolo, di molestie sessuali da due donne transessuali, ossia la sua ex assistente e un’attrice che lavorava sul set. Immediatamente la produzione di Transparent aveva cominciato a indagare sull’accaduto, finendo per risolvere ufficialmente il suo rapporto con l’attore. Tambor, pur non avendo mai dichiarato il suo abbandono della serie, si era dimostrato più volte deluso da un ambiente che pur avendogli dato tanto, aveva deciso di voltargli le spalle.

Sono profondamente deluso dal mondo in cui Amazon ha gestito queste false accuse contro di me. E sono ancor più deluso da Jill Soloway, che mi ha dipinto ingiustamente come una persona che potrebbe causare danno ai miei colleghi” (Fonte: Wired)

8) Arrested Development

arrested development house of cards

Jeffrey Tambor non è soltanto al centro dello scandalo che ha colpito Transparent, ma anche Arrested Development. Dopo essere stato mandato via dal cast della prima serie, Tambor torna in Arrested Develompent in occasione della sua quinta stagione. L’attore, tuttavia, ha voluto dichiarare nel corso di un’intervista:

“Ho inviato una mail ai membri del cast chiedendo loro scusa per questa distrazione, avvertendoli del fatto che potrebbero ricevere domande di ogni genere. Non interpreterò più Maura, mi mancherà tantissimo, così come mi mancherà quel cast che così tanto ho amato e a cui auguro il meglio. Ma ora sono qui come fan di questo meraviglioso gruppo (quello di Arrested Development ndr). Sono leggermente nervoso, ma anche eccitato perché questa è la nostra migliore stagione e tutti gli attori hanno offerto una performance incredibile”

La sua collega Jessica Walter, che recitava al suo fianco in Arrested Development, ha dichiarato in passato di essere stata verbalmente molestata dall’attore, che tuttavia si è scusato.

“Non ha mai oltrepassato il limite nel nostro show, con nessuno, per qualsivoglia cosa sessuale. Verbalmente, sì, mi ha molestata, ma si è scusato. In quasi sessant’anni di carriera, nessuno mi aveva mai urlato in quel modo sul set. Non voglio portargli rancore. Lo rispetto come attore. Ci conosciamo da anni, molti anni… Ovviamente, tornerei a lavorare con lui in un batter d’occhio” (Fonte: ComingSoon)

9) Il mio amico Arnold

dana plato

Andiamo un po’ indietro nel tempo con la sitcom Il mio amico Arnold, andata in onda tra il 1978 e il 1986. La serie ci raccontava di due fratelli afroamericani, Arnold e Willis Jackson (8 e 13 anni) che vengono adottati da un importante uomo d’affari trasferendosi nella ricca Manhattan.

Ciò che rende Il mio amico Arnold una serie “degna” di essere in questa lista sono sicuramente le varie vicissitudini che hanno purtroppo colpito gli attori che facevano parte del cast. Si parla infatti di una vera e propria maledizione che ha colpito chi ha prestato il volto ai personaggi de Il mio amico Arnold.

Gary Coleman, che sin da piccolo ha combattuto con una malattia che ne impediva la crescita, viene ricoverato in gravi condizioni nel 2010 dopo aver battuto la testa e si decide di staccargli la spina. Charlotte Rae (la signora Garrett) è morta dopo una lunga malattia, e la stessa sorte è capitata anche a Nedra Volz (la governante Adelaide), Dixie Carter (Maggie) e Conrad Bain (sig. Drummond).

Uno dei destini più brutti è sicuramente quello di Dana Plato, l’attrice che ha prestato il volto a Kimberly, allontanata dallo show dopo essere rimasta incinta. La donna ha ammesso di aver avuto seri problemi con l’alcol ed è stata costretta a partecipare a vari b-movie e a delle pellicole erotiche a causa di molte difficoltà economiche. In seguito si è resa addirittura colpevole di una rapina a mano armata, che l’ha fatta finire in carcere, e ha iniziato ad avere problemi di droga. Nonostante avesse affermato poco prima di essere ormai pulita, è morta nel 1999 in seguito a un’overdose.

Associare questi avvenimenti a una sitcom come Il mio amico Arnold non può purtroppo non farcela guardare e ricordare con occhi diversi.

10) Bayside School

bayside school house of cards

La sitcom Bayside School è andata in onda tra il 1989 e il 1993, ed è lo spin-off di Good Morning, Miss Bliss. La trama ruota attorno alle vite di sei adolescenti e dei loro anni trascorsi al liceo, dove infatti sono ambientate quasi tutte le vicende della serie.

Ciò che ha sconvolto i fan della serie è un libro in cui Dustin Diamond (Screech) racconta i retroscena più “hot” della sitcom in questione, rivelando alcuni avvenimenti che hanno a dir poco sorpreso il pubblico. Diamond racconta innanzitutto di aver avuto moltissime amanti, nella maggior parte dei casi comparse della sitcom o ragazze che giravano sul set. L’attore, tuttavia, non si limita a raccontare fatti su sé stesso ma anche sui suoi ex colleghi: tra le varie vicissitudini si cita anche Mario Lopez (Slater), che avrebbe violentato una ragazza, che NBC avrebbe addirittura pagato per mantenere il silenzio (Fonte: Il Mattino)

Leggi anche: House of Cards – Robin Wright è delusa per come si è conclusa la serie

Scritto da Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

distretto di polizia

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Distretto di Polizia?

Master of None

Master of None 3 – Secondo Aziz Ansari sulla carta è una “pessima idea”