in

La classifica dei 10 migliori medical drama di tutti i tempi

I medical drama come Grey’s Anatomy o E.R. sanno come attrarre il pubblico portando sulla scena storie indimenticabili. Che si tratti di casi clinici mai visti o di storie d’amore complicate, siamo sempre pronti a non cambiare canale o a recuperare tutte le stagioni con un coraggioso binge watching. Questo probabilmente accade perché gli showrunner sono consapevoli di doversi impegnare sia nel trovare malattie interessanti, dando prova di aver guardato almeno una volta un libro di anatomia per rendere realistica la serie, sia nello scrivere storie secondarie commoventi che facciano da ottima spalla a quelle dei personaggi principali, sempre stremati nei corridoi dell’ospedale protagonista. In America i medical drama hanno riscosso un notevole successo di pubblico essendo spesso rinnovati per decine di stagioni. Inoltre nell’ultimo anno sembra che il panorama televisivo italiano abbia deciso di impegnarsi in questo genere, dando alla luce un prodotto che ha saputo mettere a tacere quasi tutti i dubbi e i pregiudizi, si tratta proprio di Doc – Nelle tue mani .

È probabile che dietro l’ottima riuscita di queste serie tv vi sia il desiderio da parte del pubblico di scoprire i misteri della medicina, di sperimentare l’adrenalina, la tensione e l’ansia di un’operazione complicata. E, probabilmente, di capire quanto di reale vi sia in queste storie. Ecco perché abbiamo raccolto in una classifica i più bei medical drama che dovreste guardare almeno una volta nella vita, poiché sono stati proprio quelli che hanno meglio definito la storia di questo genere negli ultimi trent’anni.

10) Nip/Tuck

nip/tuck

Nip/Tuck ha sempre avuto l’intento di sconvolgere il suo pubblico attraverso vicende drammatiche, erotiche e a volte anche thriller. La serie ideata da Ryan Murphy, genio camaleontico che ha donato alla Hollywood di oggi moltissimi capolavori tra loro tutti differenti, è stata spesso additata come scabrosa, sebbene abbia saputo cavalcare l’onda del momento riuscendo a vincere numerosi premi. Questo medical drama è andato in onda sul canale FX dal 2000 al 2003 raccontando le avventure dei chirurghi plastici di Miami.

9) The Night Shift

Grey’s anatomy

The Night Shift, come suggerisce il titolo, è un medical drama che si focalizza sugli eventi che i medici del San Antonio Medical Center devono affrontare durante il turno di notte. Tra gli attori protagonisti vi è Eoin Macken, conosciuto dal pubblico per il ruolo di Galvano in Merlin. In The Night Shift veste i panni del protagonista, Thomas Charles Callahan detto TC, un ex medico militare che ha prestato servizio in Afghanistan prima di essere congedato a causa del suo temperamento, peggiorato dopo la morte del fratello avvenuta durante una missione.

8) St. Elsewhere

St. Elsewhere, conosciuto in Italia con il titolo A Cuore Aperto, è un medical drama che spopolò molto negli anni ‘80. Uno degli aspetti più interessanti della serie creata da Joshua Brand e John Falsey riguarda proprio il finale, il quale sorprese moltissimo gli spettatori dal momento. che si trattò di una delle scelte più interessanti ma anche tristi adottate nella costruzione della narrazione. Gli stessi personaggi, primari e secondari, si imprimono nella mente di chi guarda lasciando spazio a riflessioni nate dalle azioni e dalle scelte attuate dai protagonisti durante i loro turni di lavoro in ospedale.

Il successo della serie fu tale da farle vincere ben tredici Emmy tra sceneggiatura e regia, garantiti anche da un indice di ascolti decisamente notevole. Non vi sono dubbi che show come E.R. – Medici in prima linea abbiamo preso spunto dalle puntate di St. Elsewhere, che ha saputo lasciare il segno.

7) The Resident

the resident

The Resident è un medical drama in onda dal 2018 e ancora in produzione creato da Amy Holden Jones, Hayley Schore, Roshan Sethi.

Sotto certi aspetti la serie ricorda Grey’s Anatomy per gli intrighi e le relazioni tra i personaggi all’interno dell’ospedale.

Il protagonista, Conrad Hawkins, è uno specializzando pronto a iniziare il suo internato al Chastain Park Hospital di Atlanta, dove dovrà imparare a confrontarsi con i colleghi e superiori e dove dovrà dare il meglio di sé nelle emergenze.

6) The Good Doctor

Grey’s anatomy

The Good Doctor è considerato uno dei medical drama più attendibili e realistici dal punto di vista scientifico. Le diagnosi, le cure e i procedimenti specialistici adottati sono stati indagati nel profondo dagli sceneggiatori, che hanno reso il realismo uno dei tanti punti di forza dello show creato da David Shore. Inoltre attraverso questo prodotto molti spettatori si sono avvicinati al mondo dei korean drama poiché la serie americana non è altro che un remake dell’originale realizzata in Corea solo qualche anno prima.

Eppure sembra che la versione di Shore abbia riscosso un successo addirittura mondiale. Il protagonista, Shaun Murphy, è uno specializzando in chirurgia pronto a dare il meglio di sé sebbene spesso possa essere incompreso. Tuttavia il fatto che sia autistico e che abbia la sindrome del savant non lo fermano dall’essere un ottimo dottore.

5) E.R. – Medici in prima linea

Grey’s anatomy

Impossibile dimenticare uno dei medical drama più apprezzati in America e nel mondo! ER – Medici in prima linea ha reso famoso George Clooney e moltissime altre star di Hollywood hanno solcato il set di questa serie imprevedibile e adrenalinica.

Molti medical drama successivi, come Grey’s Anatomy, si sono sicuramente ispirati a E.R..

Ancora oggi le puntate vengono trasmesse e riviste da molti spettatori che desiderano ripercorrere le storie dei protagonisti.

4) Grey’s Anatomy

GREY'S ANATOMY

Grey’s Anatomy ha scritto un nuovo ed entusiasmante capitolo nella storia del genere medical. La serie, uno dei migliori prodotti Shondaland, sa come connettere armoniosamente la vita privata con quella lavorativa dei protagonisti, realizzando un alternarsi sempre più interessante di drama e di medical. Le storie tra i personaggi, i colpi di scena, e i momenti di suspense che viviamo guardando questo show sono indescrivibili.

Bastano pochissimi minuti per adorare Christina Young, per essere inteneriti da George O’Malley, per essere affascinati da Derek Shepherd o per fare il tifo per Meredith e la sua nuova avventura. I punti di forza di Grey’s Anatomy sono decisamente la tragicità e l’esasperazione delle vicende, portante talmente all’estremo del pericolo o del drammatico da impedire allo spettatore di restare indifferente. Non è un caso che, nonostante gli alti e i bassi, questo medical drama sia stato rinnovato per ben diciassette anni.

3) The Knick

Grey’s anatomy

The Knick è una perla nel mondo dei medical e period drama. Le sfumature horror e thriller che avvolgono la storia, incentrata sulla ricerca della verità tramite lo studio del corpo e delle sue parti, gettano sulla vicenda un’aura di mistero che talvolta tocca le corde del macabro. A incarnare sia l’atmosfera sia l’essenza della serie tv è di certo il dottore protagonista John Thackery, personaggio ispirato al chirurgo William Stewart Halsted. John si presenta come un uomo combattuto, affamato di conoscenza e di risposte. Questo suo desiderio si ripercuote sulla sua vita, nella sua quotidianità spesso impegnata anche nello studio della filosofia e e delle nuove scienze, atte ad aprirgli le porte di una verità così importante, eppure perduta nel periodo storico in cui il tutto è ambientato.

2) M*A*S*H

Mash è una grande perla del genere che riesce a mescolare il tipico del medical drama con sorrisi e comicità. Considerata al pari di una tragicommedia, la serie creata da Larry Gelbart racchiude molti riferimenti a tantissime altre opere. La storia segue le avventure affrontate dai medici dell’Ospedale Chirurgico da Campo dell’Esercito. La serie così dinamica e affascinante consta di undici stagioni andate in onda dagli anni ‘70 agli inizi degli anni ‘80.

1) Dr. House – Medical Division

Dr. House – Medical Division è ironia, è tragedia, è un’opera d’arte espressa attraverso gli occhi di un cinico e degradato protagonista che sembra disprezzare la vita pur cercando ogni giorno di combattere la morte attraverso le sue conoscenze e le sue capacità deduttive in campo medico. Gregory House è lo Sherlock Holmes della medicina che stuzzica e mette sull’attenti gli spettatori e i personaggi che, puntata dopo puntata, ne sono affascinati e incuriositi. La bellezza della serie deriva anche da casi molto interessanti e da storyline secondarie decisamente avvincenti che non deludono mai.

Leggi anche: Grey’s Anatomy – Ellen Pompeo sul suo ruolo: «Mi vedo invecchiare e fa schifo»

Written by Anastasia Gervasi

Amo leggere e, anche se sono consapevole di non poter superare il record di libri letti da Rory Gilmore (qualcuno può?), sono certa di aver visto più serie tv di lei. Sin da bambina ho sempre amato le storie (okay forse quelle horror un po' meno) e ho sempre voluto parlarne, specialmente dopo averle conosciute grazie a serie tv avvincenti e ricche di feels e angst. Sono cresciuta con i telefilm di Buffy e FRIENDS e ho capito che, come gli amici di tutti i giorni, anche loro sono dei buoni compagni di vita. Ho incontrato personaggi che mi hanno ispirata e mi hanno spinta a migliorare come persona, trasmettendomi anche una carica di adrenalina pazzesca. Sono storie che ti portano ad imboccare una strada, in parte, ancora sconosciuta. Io spero che la mia sia tanto bella, avvincente e avventurosa quanto quella delle mille storie che ho letto e visto in questi anni. Per il resto mi affiderò al Carpe diem di Orazio.

La classifica delle migliori coppie di Euphoria

Amazon Prime Video: tutte le novità in arrivo questa settimana (8 febbraio – 14 febbraio)