in

10 grandi celebrità che hanno avuto l’opportunità di comparire nelle Serie Tv che amavano

george clooney

Diciamocelo: chi di noi non vorrebbe recitare nella nostra serie tv preferita? Essere solo per un giorno in quel magico mondo che tanto ammiriamo dietro lo schermo della televisione? Se persino una celebrità come George Clooney ha questo sogno nel cassetto, figuriamoci noi che neanche viviamo a Hollywood!

E pensate un po’: oltre al nostro George, sono in realtà molti i divi che hanno desiderato, magari a lungo, di fare parte di una serie tv della quale erano fan.

Magari anche prima che lo show cominciasse. Prendiamo il caso di Henry Cavill, ad esempio. Il bellissimo attore noto soprattutto per il suo ruolo di Superman nei film DC, è un vero e proprio nerd. Pensate un po’: ha rischiato di perdere un provino perché era troppo impegnato a giocare a War of Warcraft e non voleva interrompere la partita! Ebbene, è chiaro che Henry Cavill sia un vero patito di videogiochi, incluso quello dedicato a The Witcher, la serie di romanzi fantasy di Andrzei Sapkowski. Quando gli si è presentata la possibilità di interpretare il protagonista nell’omonima serie televisiva, non se lo è fatto ripetere due volte.

Non tutti però sono così fortunati. George Clooney, ad esempio, si è dovuto accontentare di una comparsata.

Altri ancora sono riusciti ad avere dei veri ruoli, seppur piccoli. Ma una cosa è certa: tutti sono stati più che soddisfatti. Per un vero fan, d’altronde, basta anche solo un’inquadratura fuggevole, pur di avere la soddisfazione di dire: Ehy, guardate, lì c’ero anche io!

Arriviamo dunque a scorrere un elenco di dieci fortunati che, oltre ad essere già delle celebrità, hanno avuto la fortuna di comparire in una serie tv che amavano.

Ed Sheeran in Game of Thrones

george clooney

L’amato cantante è un nerd di prima categoria. Ed Sheeran è infatti un grande fan del Signore degli Anelli, motivo per cui è stato ben felice di scrivere la canzone I See Fire per i titoli di coda de Lo Hobbit: la desolazione di Smaug. Ma Ed Sheeran è anche un fan di Game of Thrones. Quindi per lui non deve essere stato affatto uno sforzo comparire nell’episodio 7×01, Dragonstone.

In questo episodio, Arya Stark, più agguerrita che mai, intende trovare vendetta per lo sterminio della sua famiglia, perpetrato senza alcuna pietà dai Lannister e dai Frey. La ragazza, girando per i boschi, incontra un gruppo di soldati Lannister, intenti a riposarsi attorno a un falò improvvisato. Arya, riconoscendone le uniformi, pensa inizialmente di ucciderli. Ma dopo essere stata invitata ad unirsi a loro, si rende conto di non poter fare di tutta l’erba un fascio e decide di risparmiarli. D’altronde, gli uomini l’hanno accolta con gentilezza e generosità, senza farle alcuna domanda. Non è colpa loro se si sono ritrovati a servire il padrone sbagliato.

Ebbene, arriviamo al tanto atteso cameo. Ed Sheeran è proprio uno dei soldati Lannister. Quando Arya sopraggiunge, è intento a cantare una canzone, Hands of Gold. La ragazza si avvicina incuriosita, sostenendo di non conoscere la canzone. Lui si gira e, non con una certa ironia, ribatte impassibile: It’s a new one. Nonostante il simpatico cameo, la scena è stata molto criticata dal pubblico. Da una parte, perché è stata ritenuta mero fanservice. Dall’altra per via della recitazione di Ed Sheeran, non ritenuta all’altezza della serie. Ma d’altronde, non è questo il suo mestiere.

Un simpatico aneddoto legato a questo cameo è il fatto che la scelta di scritturare Ed Sheeran è stata dettata anche dal fatto che Maisie Williams, l’interprete di Arya Stark, è a sua volta una grandissima ammiratrice del cantante. La produzione ha dunque pensato bene di fare una sorpresa alla ragazza, che, di questo siamo certi, è stata graditissima. Basti vedere la faccia estatica che ha Maisie accanto al suo idolo!

David Tennant in Doctor Who

george clooney

David Tennant è uno di quegli attori fortunati che ha avuto il privilegio di recitare in una serie di cui è sempre stato un grandissimo fan, fin da piccolo. Non che non se lo meritasse, si intende. Tennant, oltre ad essersi distinto per le sue eccezionali doti attoriali in diversi film e serie tv (Jessica Jones, giusto per dirne una), è anche considerato il Dottore preferito dai fan.

Tennant era innamorato di Doctor Who fin da piccolino, al punto che è stato uno dei motivi principali per cui ha deciso di fare l’attore. Un altro dei motivi per cui siamo immensamente grati a una delle serie più longeve e amate della storia. Poi, nel 2005, ecco che è arrivata la sua grande occasione: Cristopher Eccleston lascia il ruolo del Dottore, consentendo a Tennant di essere scritturato. La sua prima comparsa ufficiale è stata nell’episodio speciale di Natale dello stesso anno, The Christmas Invasion, per poi essere il protagonista della serie fino al 2010.

Giusto per darvi un’idea di quanto David Tennant ami Doctor Who: nel 2011 si è sposato con Georgia Moffett. Magari questa informazione non vi dirà niente, ma…Se vi dicessimo che la donna è la figlia di Peter Davison, il Quinto Dottore? Avete capito bene: David Tennant ha sposato la figlia del suo idolo. Di certo non è uno di quei mariti che ha problemi con il suocero!

Whoopi Goldberg in Star Trek

george clooney

Whoopi Goldbrg è un’attrice e performer eccezionale, dotata di una presenza scenica senza pari. Ma oltre a tutto questo, la donna è sempre stata una grande fan di Star Trek. Non c’è quindi da stupirsi se ha chiesto esplicitamente di fare parte della serie Star Trek: The Next Generation.

La prima apparizione dell’attrice nello show è avvenuta nel 1988, nell’episodio The Child. Il suo è un personaggio ricorrente: Guinan, proveniente dal pianeta El-Auria. La donna appartiene al popolo detto degli Ascoltatori ed è molto amica del Capitano Jean-Luc Picard. E infatti è proprio lui che la invita a lavorare sull’astronave Enteprise.

La Goldberg è stata molto risoluta nell’ottenere una parte nello show: lo desiderava ardentemente ed è riuscita ad avere ciò che voleva. Oltre ad essere una fan di Star Trek, la Goldberg era rimasta colpita dal fatto che la serie sci-fi fosse l’unica che inserisse degli uomini di colore in un contesto futuribile. Quando il collega Levar Burton, che dà il volto a Geordi LaForge le fece visita, fu lei che gli chiese senza mezzi termini di farla entrare nello show.

Lady Gaga in American Horror Story

george clooney

Lady Gaga è un altro esempio lampante di celebrità che ha fatto di tutto per poter entrare a fare parte di una serie che amavano. E francamente non possiamo darle torto. Il suo personaggio, uno dei protagonisti della quinta stagione di American Horror Story, è a dir poco affascinante.

La cantante interpreta infatti Elizabeth Johnson, proprietaria del prestigioso Hotel Cortez. È chiamata da tutti la Contessa, per i suoi modi estremamente raffinati e il suo look ricercato. Quello che molti non sanno, però, è che la donna è affetta da un particolare e antico virus, che la costringe a una dieta a base di sangue.

Inutile dire che Lady Gaga, già da tempo fan della serie, volesse a tutti i costi la parte. Al punto che, come lei stessa ha dichiarato, poco prima del provino per la parte si è sentita male, sopraffatta dall’agitazione. Persino una star come Lady Gaga, dunque, conosce l’amaro sapore dell’ansia da prestazione. Consolante? Forse.

Stephen King, Sons of Anarchy

Possibile che anche uno scrittore smani per recitare in una serie tv? Ebbene sì.

Stephen King è la prova vivente che non si deve per forza essere George Clooney per recitare nella propria Serie Tv preferita.

L’amato scrittore, infatti, era stato contattato da Kurt Sutter, creatore della serie, perché collaborasse come sceneggiatore, regista o addirittura attore all’interno dello show. Ed essendo Stephen King un grande fan di Sons of Anarchy non se lo è fatto ripetere due volte.

Alcuni fun fact relativi al cameo dello scrittore: ha voluto a tutti i costi guidare una Harley Davidson rosso fuoco e si è rammaricato di non essersela potuta portare a casa. Il nome del suo personaggio è Richard Bachman, pseudonimo che King utilizzava all’inizio della sua carriera. Infine, l’episodio è stato trasmesso proprio il 12 settembre, giorno del suo compleanno. Insomma, se Sons of Anarchy voleva omaggiare lo scrittore, c’è riuscita alla perfezione!

Britney Spears, Jane the Virgin

La cantante è una grandissima fan dello show e ha voluto prenderne parte a tutti i costi. Nell’episodio Chapter Twenty-Seven, andato in onda il 9 novembre 2015, Britney Spears ha fatto una breve comparsata, interpretando sé stessa. Quando Rogelio scopre che la donna, sua nemesi si trova al Marbella Hotel, intende raggiungerla per regolare antichi conti in sospeso. Sarà proprio compito di Jane quello di intervenire e risolvere i diverbi fra i due.

Che Britney Spears amasse comparire nelle serie tv è cosa nota. Molto interessante è stata anche la sua interpretazione nella terza stagione di How I Met Your Mother. Qui, però, impersona la timida Abby, segretaria di Stella, la bella dottoressa di cui Ted è innamorato. Di certo qui la cantante ci ha regalato momenti indimenticabili, ma si può dire che in Jane The Virgin si sia veramente impegnata. La donna infatti si è anche esibita in una performance sulle note della celebre canzone Toxic insieme alla protagonista. Sebbene fosse solo un sogno ad occhi aperti di Jane, la scena è stata ugualmente memorabile.

George Clooney in Downton Abbey

Che George Clooney abbia un particolare feeling con l’Inghilterra, è cosa nota. Che abbia recitato in più di una serie tv, come E.R. e Friends, anche. Ma non tutti sanno che il celebre divo di Hollywood è un grande appassionato di Downton Abbey. Al punto che ha pregato l’amico Hugh Bonneville di poter prendere parte allo show. Purtroppo per i fan, la sua è stata un’apparizione molto breve.

L’episodio in cui Gorge Clooney compare, infatti, è uno speciale di Natale di soli nove minuti, realizzato in occasione dell’evento di beneficenza della ITV “Text Santa”.

In questa piccola perla della serie, Lord Grantham si ritrova in una realtà alternativa dove lui non è mai esistito. Un chiaro omaggio allo splendido film di Frank Capra La Vita è Meravigliosa.

Robert dunque osserva le vite degli abitanti di Downton Abbey se lui non fosse mai esistito e osserva con sgomento il nuovo marito della moglie, Lady Grantham. L’uomo è estremamente affascinante e carismatico, al punto da scombussolare persino Lady Violet. E come darle torto, se l’attore è George Clooney in persona!

Prince in New Girl

George Clooney non è certo l’unica celebrità che ha chiesto a gran voce di avere una piccola parte in uno show che amavano. Anche Prince, infatti, non è stato da meno.

L’amato cantante, infatti, era un fan sfegatato della sitcom e voleva farne parte, in un modo o nell’altro. Al punto da essere decisamente pretenzioso, dal momento che ha insistito perché la sceneggiatura dell’episodio in questione venisse riscritta, in modo che lui potesse controllarne ogni dettaglio. E con il senno di poi, non è stata affatto una cattiva scelta, dal momento che la puntata 3×14, intitolata proprio Prince, è a dir poco deliziosa.

In questo episodio, Jess e Cece vengono inaspettatamente invitate a partecipare a un party a casa del famoso cantante. Entusiaste, salgono sulla limousine a loro riservata e, mentre salutano i ragazzi, Nick le dice che la ama. La ragazza, presa alla sprovvista, non risponde e va nel panico. E il fidanzato non è da meno, dal momento che decide di imbucarsi alla festa per “ritirare” il suo “ti amo”. La situazione si fa ancora più demenziale nel momento in cui Prince in persona interviene, cercando di insegnare a Jess ad essere più aperta con i suoi sentimenti. È solo grazie a lui, dunque, che alla fine la ragazza riesce a confessare il suo amore a Nick, appianando così ogni divergenza.

Come se non bastasse, Prince conclude l’episodio esibendosi in una fantastica performance canora, invitando tutti i protagonisti di New Girl sul palco. Questa scena memorabile ci fa dire che quello di Prince è forse uno dei camei meglio riusciti della storia delle serie tv.

Sasha Banks in The Mandalorian

La celebre westrler è una grandissima appassionata di Star Wars. E come ogni fan che si rispetti, il suo sogno ad occhi aperti era quello di far parte di una serie tv sontuosa come The Mandalorian, ambientato nello stesso universo narrativo creato da Lucas, subito dopo la caduta dell’Impero.

La donna ha una piccola parte, seppur significativa. Nell’undicesimo episodio della seconda stagione, interpreta infatti Koska Reeves, uno dei guerrieri di Bo-Katan, aspirante al trono di Mandalor. È lei che la assiste nella ricerca della Spada Oscura, che le garantirebbe lo status di regina secondo tradizione.

A differenza di George Clooney, Sasha Banks ha avuto la fortuna di prendere parte a più episodi dello show.

Il suo personaggio è infatti il gregario di uno dei personaggi principali della seconda stagione. E sarà lei a combattere con Boba Fett in un combattimento epico. D’altronde, essendo lei una wrestler professionista, ha avuto modo di mostrare le sue capacità.

Sean Astin in Brooklyn Nine-Nine

Anche nel caso del dolce Sam Wise Gamgee de Il Signore degli Anelli, prendere parte a Brooklyn Nine-Nine è stato un sogno divenuto realtà. Sean Astin è infatti comparso nell’episodio della sesta stagione Ticking Clocks e dà il volto al Sergente Knox, membro dell’Unità Cyber Operations del NYPD.

È proprio il Capitano Holt a contattarlo, per risolvere un caso di hakeraggio dei server del Novantanovesimo Distretto. Certo, è un ruolo molto lontano da quello per cui è noto Sean Astin, ma non si può dire che l’attore non sia versatile. Anche il suo contributo alla serie tv The Strain, ad esempio, è stato notevole. E nonostante il suo personaggio sia comparso solo per pochi episodi, ha decisamente lasciato il segno, così come ha fatto il suo bellissimo cameo in Brooklyn Nine-Nine.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Giulia Losi

Dovevo essere un architetto, ma ho avuto un piccolo "cambio di rotta" e mi sono innamorata del cinema. Mi sono laureata in teatro, cinema, danza e arti digitali alla Sapienza di Roma e ho voluto scrivere di cinema e serie tv, le mie due grandi passioni.

game of thrones

La classifica dei 10 peggiori padri nella storia delle Serie Tv