Vai al contenuto
Home » SERIE TV » Le 5 vittorie più sorprendenti degli Emmy Awards 2019

Le 5 vittorie più sorprendenti degli Emmy Awards 2019

emmy awards

L’ultima stagione di Game of Thrones ha ricevuto nella serata degli “Oscar” della televisione il meritato tributo. Così come capitò agli Emmy Awards del 2015 a Breaking Bad. Lo straordinario spettacolo della HBO ha portato a casa per la quarta e ultima volta il premio più ambito: Miglior serie drammatica. Ma non solo. Lo straordinario Peter Dinklage (che ci ha già sorpreso) per il secondo anno consecutivo ha ricevuto il premio come Miglior attore non protagonista, sempre per una serie tv drammatica, ovviamente.

Ma stiamo parlando di vittorie sorprendenti e qui, per ora, di sorprendente c’è solo il rapporto tra nomination e premi vinti. A fronte delle 23 nomine i solo 2 premi incassati sanciscono la fine del ciclo straordinario di Game of Thrones. Emozionante comunque è stato il riconoscimento tributato a tutto il cast sul palco degli Emmy Awards. Una commovente dimostrazione di affetto e celebrazione per la popolare serie HBO.

Prima di iniziare però è doveroso citare la regina indiscussa di questi Emmy Awards: Phoebe Waller-Bridge. Non solo premiata giustamente come attrice principale in una comedy, ma soprattutto per i due riconoscimenti ulteriori. La vittoria della sua Fleabag, gioiello indiscusso tra le serie comedy, e soprattutto il suo premio come Miglior sceneggiatrice. La sorpresa non è quindi nella vittoria di una singola categoria ma nel complessivo tributo ottenuto. Solo un’altra volta prima di lei si era visto vincere un attore sia per la performance che per la sceneggiatura. Anche in quel caso, una donna. Era il 2008 e, sempre a sorpresa, li vinse Tina Fey per 30 Rock.

Diamo ora spazio però alle 5 vittorie più sorprendenti che ci hanno regalato questi 71esimi Emmy Awards.

1. Julia Garner

Serie Tv Emmy Awards 2019

La vittoria della venticinquenne Julia Garner come Miglior attrice non protagonista in un drama ha sancito in modo inequivocabile l’attestazione della qualità e bravura di cui è capace. La serie Ozark ha dimostrato di sfornare parecchi talenti e quello di Julia ne è decisamente uno dei più fulgidi. Dopo l’esperienza in The Americans, Julia è approdata nel cast di Ozark nel ruolo di Ruth Langmore e quest’anno agli Emmy Awards ha sbaragliato una concorrenza tremenda.

Il suo nome infatti non era sicuramente il più accreditato per la vittoria. Mentre l’attrice veniva accolta da un grande applauso della sala, le telecamere indugiavano sui volti delle grandi sconfitte de Il trono di spade: Gwendoline Christie, Lena Headey, Sophie Turner e Maisie Williams. La stessa Garner, una volta sul palco, ammette:

Sto tremando. Questo sembra un pezzo di cioccolato, come un coniglietto di cioccolata. Voglio cogliere l’opportunità per ringraziare le persone- Scusatemi, sono così nervosa! Ciò che voglio dire riguardo il cioccolato è che voglio dare un pezzo a tutti quelli che sono stati coinvolti nella mia vita. Prima di tutti, Jason Bateman. Ti voglio davvero bene.

E proprio i fan delle attrici di Game of Thrones hanno scatenato una vera e propria protesta social per questa vittoria. Soprattutto rispetto a Lena Headey, che nelle trasversali critiche ricevute dall’ottava stagione ne è sempre uscita come una delle più apprezzate interpretazioni.

Pagine: 1 2 3 4 5