Vai al contenuto
Home » SERIE TV » La Marvel dominerà Disney+ anche nel 2022

La Marvel dominerà Disney+ anche nel 2022

L’articolo contiene spoiler dei trailer su Disney+ di Moon Night, She Hulk, Secret Invasion e Ms. Marvel

Il Disney+ Day del 2021 è stato un movimento di marketing enorme per la piattaforma di streaming. Durante l’intera giornata del 12 Novembre sono stati rilasciati annunci, immagini promozionali e trailer su svariati social media. La copertura mediatica è stata vastissima e si preannuncia un futuro radioso per la piattaforma di Topolino e non solo.
Dal lato Pixar al brand di Star Wars, ad esempio vecchi nomi come L’Era Glaciale o live action dei classici Disney. Noi, però, oggi siamo qua per raccontarvi come in un giorno del genere il Marvel Cinematic Universe abbia lasciato il segno come sempre.

Il grande universo della Marvel ha finalmente incluso anche il piccolo schermo con l’ultima annata. Che siano piaciute o meno, le serie del MCU hanno dominato le settimane sia come ascolti che come presenza e discussioni. Condivisione, The Falcon and the Winter Soldier, Loki e What if…? sono state catalizzatrici di attenzioni verso la Marvel in un’annata difficile per i prodotti del grande schermo. La Marvel infatti è tornata al cinema solo a Luglio con Black Widow e benché di recente abbia rilasciato svariati progetti, gran parte degli ascolti annuali sono arrivati dalle serie su Disney+.

Un progetto destinato a durare

Disney+

Il progetto ha diviso completamente il pubblico tra chi avrebbe preferito rimanesse solo una saga di film e chi ha piacevolmente accolto questo cambio di percorso. E non solo, i fan si sono trovati a discutere anche in seguito ai rilasci, tra chi non era soddisfatto e chi le ha trovate vitali per dare nuova linfa al MCU. Di una cosa siamo sicuri: il progetto ha fruttato bene in quanto ad ascolti ed è solo all’inizio da come abbiamo avuto conferma il 12 Novembre. Oltre alle conferme delle secondi stagioni di Loki e What if…?, insieme al trailer di Hawkeye, il Marvel Cinematic Universe ha gettato un occhio al futuro.

Senza una data ben precisa abbiamo scoperto che negli anni a venire vedremo molti progetti sul piccolo schermo: alcuni già annunciati, altri completamente nuovi. I titoli che conosciamo al momento sono Ironheart, Armor wars, Echo, Agatha: House of Harkness, Spider-Man: Freshman Year e Marvel Zombies. Questi dovrebbero essere distribuiti dal 2023 in poi su Disney+ e purtroppo sappiamo ben poco su di essi. Ma la vera chicca della giornata è stata incentrata sul prossimo anno, grazie a immagini e trailer ufficiali dei prossimi progetti che possiamo finalmente analizzare.

Si parte subito forte con Moon Knight

Il primo progetto del prossimo anno vedrà Oscar Isaac interpretare un personaggio con il disturbo dissociativo dell’identità. Un doppio carattere non più dovuto solo all’alternarsi del supereroe con chi vi è dietro, ma un vero conflitto mentale per Marc Spector che dovrà controllare sé stesso prima di combattere il crimine. Per adesso sappiamo che la serie consisterà in soli sei episodi dai quaranta ai cinquanta minuti ognuno e dai trailer non sembrano apparire vecchie conoscenze del MCU.

Siamo davanti alla prima serie tv di origini effettive per un eroe in questo franchise. Un progetto che potrebbe aprire un mondo di opportunità sia grazie ai toni cupi che vediamo dall’ultimo trailer, sia per le tematiche molto pesanti che Spector dovrà affrontare. Ne siamo entusiasti, l’idea di un prodotto più oscuro manca ancora a questi progetti televisivi e aprire il prossimo anno con questo sarebbe una grande dichiarazione di intenti. Arriverebbe infatti dopo Hawkeye, serie tv completamente a tema comedy e natalizio. Ma alla fine è questo l’alternare di temi che ci piace nel MCU su Disney+.

She-Hulk si promette di combattere battaglie legali e la diffidenza dei fan

Se parliamo di progetti mai visti prima in questo universo narrativo, una legal comedy rende al meglio l’idea. Tatiana Maslany interpreterà la supereroina verde che quando non usa i muscoli si fa valere come avvocato. Molti avevano addirittura sperato in una sua apparizione durante le vicende di The Falcon and the Winter Soldier, ma abbiamo dovuto attendere la sua serie. Oltre alle interessanti vicende della protagonista, questa serie apre finalmente gli occhi dei fan sul futuro di Hulk e delle varie incarnazioni dei fumetti.

Da tempo si vocifera di come il Capitano Ross debba diventare l’Hulk Rosso del MCU, ma è stato un nulla di fatto fino ad oggi. Chissà se questo progetto aprirà veramente anche a quella trasformazione, dato che pare Hulk e la cugina cerchino di controllare le radiazioni Gamma. Sappiamo inoltre che nella serie farà il suo ritorno Abominio, nemico apparso per la prima volta contro il gigante verde, anche se ci aspettiamo molti nomi nascosti. Il lavoro di avvocatessa di Jennifer Walters potrebbe aprire a casi legali in cui difendere attuali o futuri supereroi di questo universo.

Il trailer non serve, invece, a Secret Invasion

Disney+

La serie in questione ha una grandezza incredibile col solo nome scelto. Secret Invasion è uno degli archi più famosi di sempre della Marvel e consiste in un lunghissimo racconto in cui gli Skrull si sono sostituiti a vari supereroi. Questi sono una razza aliena mutaforma in grado di imitare aspetto e voce di chiunque vogliano e cammuffarsi perfettamente nei gruppi. Nonostante il nome, però, sappiamo che il prodotto si allontanerà molto dai fumetti per forza di cose. L’arco narrativo affrontato su carta era molto lungo e comprendeva molti più eroi di quanti siano apparsi in Avengers: Endgame.

Questa serie da sei episodi su Disney+ si concentrerà su Nick Fury e Talos, con la coppia che si troverà a gestire la paranoia politica scaturita dagli ultimi eventi. Ci ricollegheremo probabilmente alle azioni viste in Spiderman: Far From Home, e da lì dovremo scoprire sia il passato che il futuro dell’alleanza tra umani e Skrull. E soprattutto se gli uni si possano fidare degli altri fino in fondo. Sappiamo infatti che vari esemplari di questa specie sono alleati degli Avengers, ma non l’intera razza aliena e questo potrebbe portare a disguidi e conflitti difficili da risolvere.

Per concludere con un tono più leggero abbiamo Ms. Marvel

Questa serie era stata una delle prime annunciate e delle quali avevamo potuto vedere immagini, eppure il suo arrivo è slittato sempre di più. La serie ci mostrerà l’ascesa nel mondo degli adulti e dei supereroi per Kamala Khan, interpretata da Iman Vellani. La sedicenne, grandissima fan degli Avengers e soprattutto di Captain Marvel, è ben nota ai fan dei supereroi anche grazie al ruolo da protagonista nel recente videogioco della Marvel. Questa serie tv da sei episodi su Disney+ dovrebbe coprire le sue insicurezze e la sua ascesa a supereroina, ma non molto di più.

Ad oggi questa è l’unica delle quattro serie di cui siamo sicuri abbia un collegamento diretto con un futuro film. Il seguito di Captain Marvel si chiamerà proprio The Marvels per evidenziare la collaborazione tra Carol Danvers e la giovane Ms. Marvel. Potremo quindi assistere a quella paura di confrontarsi coi propri idoli e gli adulti che abbiamo intravisto con Spider-Man, ma questa volta senza il bisogno di vedere supercattivi che accelerino il percorso.

Questi sono i quattro progetti in arrivo e in attesa di ulteriori informazioni non possiamo che essere soddisfatti per la diversità di temi e scelte che sembrano esser state intraprese. La Marvel non sembra voler togliere il piede dall’acceleratore, siano essi film o serie tv, ma a noi va benissimo così. Servirà uno sforzo atavico per stare dietro a tutto, ma sappiamo che i fan del MCU ci riusciranno e che le settimane di trasmissione dimostreranno ancora una volta quale livello di grandezza abbia raggiunto questo universo.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv