Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 5 belle Serie Tv che sono state cancellate troppo presto da Netflix

5 belle Serie Tv che sono state cancellate troppo presto da Netflix

La fretta è una brutta bestia e questo Netfix lo sa bene. Numerose sono state le critiche rivolte alla piattaforma streaming dopo la decisioni di cancellare alcune Serie Tv che meritavano ancora un altro finale, un’altra battuta, un’altra stagione. Decidere di troncare una storia non è una decisione che si può prendere a cuor leggero e mai come in alcuni casi Netflix è tutto fuorché giustificabile. Una delle cancellazioni più tristi e discusse è ricaduta sicuramente sulla Serie Tv riguardante la vita della giovane strega Sabrina: Chilling Adventures Of Sabrina.

In ogni caso, è giunto il momento di capire quali siano effettivamente le 5 Serie Tv che Netflix ha deciso di cancellare troppo presto. Vediamole insieme!

1) Chilling Adventures Of Sabrina

Chillings Adventures of Sabrina

Lo avevamo già preannunciato: Chilling Adventures Of Sabrina era una serie che avrebbe potuto dare ancora qualcosa in più.

Poco è interessato a Netflix delle potenzialità dello show sulla giovane strega bionda, era giunto il momento di concludere la serie con una nuova e ultima stagione. Una decisione che ha portato i fan a lanciare una petizione per salvarla (ne abbiamo parlato qui) ma che si è rivelata – alla fine – del tutto inutile. Quello che ci ha lasciati forse più sconvolti da questa decisione è stata, forse, la tempestività con cui l’abbiamo appurata: un vero fulmine a ciel sereno che – proprio in quel momento – non ci saremmo mai aspettati.

2) Chiamatemi Anna

Chiamatemi Anna non è solo una Serie Tv: è una poesia senza tempo convertita in un racconto, un racconto che – però – avrebbe avuto bisogno di un altro po’ di tempo.

Sono state solo tre stagioni e sono state talmente belle da non esserci bastate. Netflix porta avanti per infinito tempo serie che a volte sfociano nello scadente. Perché – ci chiediamo – interrompere così presto un gioiello come questo? Vero, potremmo dire che cronologicamente la storia ha una sua conclusione a 360 gradi, ma sentiamo che manchi comunque qualcosa, che avrebbero potuto fare le cose molto più lentamente invece che così. La tempestività con cui abbiamo vissuto questo racconto è stata da una parte proficua, dall’altra deleteria perché non ha fatto altro che farci sentire in un bellissimo parco divertimenti che, dopo solo qualche ora di meravigliose montagne russe, chiude lasciandoci fuori dai cancelli. Avevamo ancora la necessità di un monologo logorroico da parte della protagonista, di un altro gesto d’amore nel senso più profondo e generale del significato, di un nuova storia da vivere.

Già da tempo – in questo caso – percepivamo la tempestività con cui lo show avrebbe chiuso i battenti, ma questo non ci ha impedito di rimanerci male alla notizia della sua cancellazione. Forse sarebbe stato pericoloso continuarla e rischiare di rovinarla, ma – ripetiamo – sono rischi in cui Netflix è inciampato più e più volte: perché privarsi dell’opportunità di tentare proprio in questo caso?

3) I Am Not Okay With This

Chillings Adventures of Sabrina

Una parentesi che si apre e che si interrompe immediatamente quella di I Am Not Okay With This. Una sola stagione e poi il fumo.

In questo caso – purtroppo – le colpe non sono riconducibili semplicemente alla piattaforma streaming Netflix, ma anche al momento storico decisamente complicato che stiamo vivendo per via del Covid-19 (qui ne abbiamo parlato meglio). La pandemia ha dovuto far fare delle scelte e una di queste si è ritorta contro la nuova serie e non ha lasciato alcuna speranza di rivederla. Un duro colpo per chi – grazie alla prima stagione – aveva immaginato di aver trovato una nuova Serie Tv da aspettare e portare avanti: fresca, nuova e intelligente.

Uno dei più grandi rimpianti della serie sarà anche quello di non aver fatto abbastanza, di non essersi raccontata abbastanza: 7 puntate da 30 minuti circa ciascuna a volte non bastano e questo ne è proprio l’esempio concreto. Non rimarrà impressa nella mente del pubblico Netflix e verrà dimenticata molto presto, riducendosi a essere semplicemente una Serie Tv di passaggio. Peccato.

4) The Society

Chillings Adventures of Sabrina

Anche lei – proprio come I Am Not Okay Whith This – non è riuscita a proseguire dopo la sua prima stagione, e proprio per gli stessi motivi legati al Covid-19.

Una prima stagione – quella di The Society – che sembra preparare il terreno per tutte le altre e che fino all’ultimo minuto non ci rivela la verità su quello che sia davvero successo, lasciandocelo solo interpretare. Non ha mai fatto breccia particolarmente nel cuore del pubblico ma cosa possiamo aspettarci da qualcosa che dura il tempo di qualche puntata? Era compito di Netflix finire questa storia cercando di dargli – nel bene o nel male – un tono, qualcosa di più da raccontare e spiegare.

La notizia della sua cancellazione è stata – proprio come in Chilling Adventures Of Sabrina – un fulmine a ciel sereno che mai ci saremmo aspettati date le notizie che prevedevano un seguito per lo show. Ovvio, in un periodo come questo tutti siamo chiamati a fare delle scelte e Netflix ha dovuto – per forza di cose – farne alcune sofferte e scomode, ma perché non dare una possibilità alle cose nuove invece che continuare a portare avanti Serie Tv ormai giunte alla fine e portate avanti senza alcun motivo?

5) Glow

A solo un anno dal rinnovo Netflix ci ripensa e decide: la quarta stagione di Glow non si farà.

Anche in questo caso la scelta è stata influenzata dal Covid-19 che ha drasticamente cambiato le sorti della serie. In merito si sono espressi gli autori, fortemente provati dalla cancellazione:

Il COVID ha ucciso delle persone, è una tragedia nazionale e dovremmo focalizzarci su questo. Il COVID, apparentemente, ha sconfitto anche il nostro show. Netflix ha deciso di non concludere le riprese dell’ultima stagione di GLOW. Ci era stata concessa la libertà creativa per realizzare una comedy complicata sulle donne e raccontare le loro storie. Fare del wrestling. E ora è finita. Stanno accadendo molte cose orribili nel mondo che sono molto più importanti rispetto a questa. Ma fa schifo lo stesso non poter rivedere queste quindici donne insieme in un’unica inquadratura. Ci mancheranno il nostro cast, gli strani clown e l’eroica troupe. Era il lavoro migliore di sempre… Registratevi per votare. E per favore fatelo“.

Non possiamo che dispiacerci anche noi per questa serie che – sicuramente – aveva ancora tanto altro da dare e che adesso dovrà accontentarsi delle tre stagioni lanciate su Netflix che, senza dubbio, hanno uno spazio importante e fondamentale nel cuore dei fan.