in

I 5 cocktail più famosi delle Serie Tv

Ogni serie tv ha lanciato mode e modi di dire destinati a fare la storia e a diventare parte della nostra quotidianità. Di certo non è passata inosservata la passione dei nostri protagonisti preferiti per alcuni cocktail alcolici che non perdono mai l’occasione di sorseggiare letteralmente in ogni momento delle loro giornate. Esemplare il ruolo dello Zafiro Añejo in Better Call Saul. Siamo convinti che a ognuno di voi sia venuta voglia di provarli e capire cosa ci trovino di così speciale i nostri amati personaggi del piccolo schermo in questi drink. Sappiate che non siete i soli.

Alcune serie tv hanno reso questi cocktail dei veri e propri simboli per la loro ricorrente presenza nel corso degli episodi, trasformandoli in bevande iconiche di cui conosciamo perfettamente i nomi e che, inevitabilmente, associamo a uno di questi protagonisti che sappiamo non potrebbero vivere senza. E oggi vogliamo svelarvi anche alcune delle loro ricette per poterli ordinare nei vostri locali abituali o, perché no, provare a prepararli in casa!

Abbiamo raccolto, in questa lista, i migliori 5 cocktail delle Serie Tv che tutti abbiamo immaginato di poter assaporare.

1) Cosmopolitan (Sex and the City)

Già noto per essere uno dei cocktail più consumati al mondo, il Cosmopolitan ha avuto la sua consacrazione grazie alla serie cult di fine anni ’90, Sex and the City. Si tratta di un drink americano molto intenso a base di vodka e subito ci porta con la mente a New York e più precisamente a Manhattan, dove le protagoniste della serie vivono vivono e si raccontano i loro drammi sentimentali.

Ad averne fatto un’icona è stata la protagonista Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) che racconta le avventure della sua movimentata vita alle amiche durante feste mondane, sorseggiando questo drink in un bicchiere a cono dal colore rosa intenso, il quale richiama perfettamente la narrazione tutta al femminile che contraddistingue Sex and the City. Pare che la ricetta e gli ingredienti del Cosmopolitan che beviamo oggi sono stati creati da Cheryl Cook nel 1987, il quale voleva creare un cocktail dolce ma, al contempo, aspro e adatto al palato femminile.

Le quattro amiche si confidano in ogni occasione proprio anche alla compagnia del fedele e colorato drink che riesce a renderle più disinibite e libere, evitando ogni censura anzi includendo spesso dettagli licenziosi, piccanti e spinti. Ecco la ricetta per realizzare un Cosmopolitan coi fiocchi:

4 cl di Vodka
1,5 cl di Cointreau
1,5 cl di succo di limone
3 cl di succo di mirtillo

Basta semplicemente versare in uno shaker la vodka, il triple sec, il succo di cranberry e qualche cubetto di ghiaccio. Poi spremere un limone con uno spremiagrumi filtrarne il succo e versarlo nello shaker e agitarlo fino a farlo divenire ben freddo. A quel punto basterà versare il cocktail nel classico bicchiere a cono e filtrate il ghiaccio con uno strainer. Et voilà!

2) Old Fashioned (Mad Men)

Mad Men - Better Call Saul

In questo caso, mi rivolgo soprattutto a chi conosce e ha memoria a grandi linee della serie della AMC, Mad Men. Provate a ripensare a un paio di episodi della serie, a focalizzarvi sulle immagini più ricorrenti e siamo certi che sarà per voi difficile immaginare l’affascinante pubblicitario di New York, Don Draper, senza un bicchiere fra le dita mentre sorseggia uno dei suoi innumerevoli Old Fashioned.

Mad Men ha costruito il proprio immaginario sul sesso, sul tabacco e sull’alcol. È inevitabile la presenza di cocktail e liquori in tutte le occasioni che siano di lavoro o di svago, fuori dagli uffici pubblicitari della Sterling Cooper di New York. Più di tutto, l’Old Fashioned sembra essere il drink prediletto da Don Draper (Jon Hamm), il quale in un’occasione si diletterà a preparare per offrirlo ad un finto barista, ossia l’imprenditore e proprietario di una grande catena di alberghi, Conrad Hilton.

In questo caso non solo vi forniamo la ricetta per la preparazione dell’iconico cocktail che vi immergerà immediatamente in quelle atmosfere americane anni ’60 ma anche i trucchi che lo stesso protagonista ci rivela durante la sua preparazione. Abbiamo bisogno di:

4,5 cl di bourbon
2 goccie di angostura bitter
1 zolletta di zucchero di canna
soda
arancia o ciliegia
ghiaccio

Innanzitutto, Don mette la zolletta di zucchero nell’Old Fashioned (il tipico bicchiere che dà il nome al drink) versando sopra le gocce di angostura. In un altro bicchiere mette invece i cubetti di ghiaccio e versa il Bourbon e la soda. Con il pestello sminuzza la zolletta, poi con un cucchiaio Bourbon e soda e li versa nel bicchiere mentre il tocco finale è dato dalla fetta d’arancia senza però disdegnare anche una ciliegia. Ecco fatto!

3) Appletini (Scrubs)

Scrubs - Better Call Saul

Prima che gli appassionati di Scrubs (dobbiamo aspettarci un ritorno?) possano esprimersi al riguardo, chiariamo che siamo a conoscenza del fatto che l’Appletini non sia l’unico drink reso famoso dalla comedy di Bill Lawrence ma che ci sia anche il Bahama Mama. Mentre l’Appletini però è il cocktail per eccellenza del protagonista della serie, il tirocinante John Michael Dorian, detto J.D., il secondo rappresenta l’ossessione di Bob Kelso, il freddo e cinico primario dell’Ospedale Sacro Cuore.

Questi due drink rappresentano, infatti, anche il diverso temperamento dei loro bevitori. J.D. viene più volte preso in giro dai suoi colleghi per questa scelta insolita. L’Appletini è un cocktail diverso dai soliti alcolici preferiti dagli altri come le classiche birre o i superalcolici, dal sapore più delicato e spesso considerato come più adatto a un palato femminile. Il protagonista esplicitamente chiede di “andarci piano con il tini” per ottenere un sapore meno deciso e un grado alcolico decisamente ridotto.

Ma J.D., che incarna il perfetto anti-maschio Alpha e ha imparato a sopportare i nomignoli femminili e i continui richiami del Dottor Cox riguardo i suoi modi di fare spesso insicuri, non è disposto a rinunciare al suo amato Appletini per cui si dimostra addirittura disposto a pagare 105 dollari (sappiamo invece che più volte, l’attore Zach Braff ha ammesso di odiare il cocktail e di non capire come il suo personaggio faccia a trovarlo così irresistibile). Segue la ricetta per la preparazione di questo fruttato e dolce drink:

60ml Sour Apple Pucker (ossia un liquore di grappa alla mela acida)
30 ml di vodka

ghiaccio

Basta semplicemente shakerare e servire in un bicchiere da Martini!

4) Zafiro Añejo (Better Call Saul)

Better Call Saul

Better Call Saul nonostante sia nata come uno spin-off di Breaking Bad è riuscita a guadagnarsi una fetta affezionata di fan che seguono appassionatamente le vicende dello scaltro avvocato Saul. Fra i numerosi simboli delle due serie create da Vince Gilligan, troviamo lo Zafiro Añejo, ossia un raro tipo di tequila (creata appositamente per la storia).

Añejo, che significa invecchiato o vintage, indica che la tequila è stata invecchiata almeno un anno e meno di tre anni in botti di rovere ed è una bevanda distillata a base di pianta di agave blu, che le conferisce il tipico colore e quindi richiama quello della metanfetamina di Walter White.
Nonostante la bevanda sia interamente immaginaria, il design della bottiglia potrebbe aver preso ispirazione dal cognac “Hardy Perfection Fire“.

Molto ricorrente in Better Call Saul, è noto per essere stato il protagonista indiscusso nell’epica scena in cui Gustavo Fring avvelena una bottiglia di questo liquido, Eladio Vuente e altri membri di alto rango del cartello di Juárez. Inoltre, Saul ama condividere il suo drink preferito in compagnia della sua amata Kim Wexler. Ahimè, in questo caso non abbiamo da fornirvi alcuna ricetta stavolta dal momento che l’unico modo per reperire il celebre drink di Better Call Saul sia affidarsi a shop online ma sappiate che il suo costo è parecchio elevato!

5) Sherry (Downton Abbey)

Lo sappiamo che tutti voi dopo aver visto Downton Abbey avete sognato di poter sorseggiare un cocktail in compagnia di Lady Violet, specialmente il suo amato Sherry. La serie britannica scritta dall’attore e scrittore Julian Fellowes riesce a trasportarci in un mondo lontano nel tempo, l’epoca del regno di re Giorgio V, nella tenuta fittizia di Downton Abbey nello Yorkshire.

Questa è la dimora dell’aristocratica famiglia famiglia Crawley e dei loro servitori, un gruppo di altolocati signori e signore che vive nell’agio assoluto, circondato da bellezza, sfarzo e opulenza. Oltre ad aver fatto innamorare dei costumi finemente realizzati e delle splendide location, Downton Abbey sembra abbia fatto tornare di moda lo sherry, come liquore da aperitivo. Si tratta di un tipo di vino liquoroso della Spagna (in spagnolo, Jerez), la cui zona di produzione, in origine, era l’Andalusia.

Questa bevanda poco popolare fino a qualche anno fa perché associata a consumatori più anziani, ha conosciuto una nuova fortuna proprio grazie alla serie: la famiglia Crawley, attorno alla tavola, beve sempre un bicchierino di sherry come antipasto accompagnando i pasti e lo sorseggia frequentemente anche nelle circostanze più comuni.

Per i più appassionati e curiosi, inoltre, è stato pubblicato “Downton Abbey. Il libro ufficiale dei cocktail”, un libro che celebra i migliori drink dell’epoca in cui la serie è ambientata e non solo. È un prezioso manuale di ricette, nozioni di base, note storiche e citazioni dalla serie. Un vero tesoro per veri intenditori, o per chi vorrebbe provare a riprodurne uno e catapultarsi in una delle sfarzose sale del castello dello Yorkshire.

LEGGI ANCHE – Better Call Saul: come è cambiato Jimmy McGill dalla prima all’ultima stagione 

Scritto da Concetta Moschetta

Sono un’instancabile ambiziosa, scrivere è il mio momento catartico, inoltre ciò che so non mi basta mai. Ho l’abitudine di perdermi in continuazione per poi ritrovarmi nelle pagine di un romanzo, sulla poltrona di un cinema o nel buio della mia stanza con una serie tv.

wandavision

WandaVision – Kathryn Hahn sui suoi figli, fan della Marvel: «Ora sono più gentili con me»

attrici alte meno 155

10 attrici delle Serie Tv che sono alte meno di 155 cm