in

5 fisse incurabili dei protagonisti di Scrubs

Scrubs è un mosaico di personalità incredibilmente sfaccettato. Per otto stagioni (sì, solo otto stagioni: la nona è un errore che non esiste) ci ha tenuto compagnia con i suoi tempi comici perfetti, con le sue macchiette, ci ha fatto piangere e riflettere. Uno dei meccanismi che più innesca la risata è la ripetitività: per questo oggi vogliamo parlarvi di 5 fisse incurabili di altrettanti personaggi chiave di Scrubs.

1. JD: la fissa di fantasticare

scrubs

Si tratta sicuramente del tratto distintivo del protagonista di Scrubs, il sensibile e svampito dottor Dorian. Oltre a essere un modo per JD di evadere dalla realtà e dare sfogo alla sua fantasia, le fantasticherie sono un espediente narrativo molto comico. Donano spesso un tocco di grottesco alle situazioni che Scrubs ci mette davanti, come nel caso qui sopra, in cui la tendenza di JD di scherzare con Turk sulla loro amicizia interraziale diventa il pretesto di un siparietto comico esilarante. Le fantasie di JD possono arrivare a durare moltissimo e costituire addirittura una puntata intera: pensiamo a La mia principessa o La mia vita come una sitcom.

2. Carla: la fissa di comandare

Se pensiamo a un personaggio letteralmente ubriaco di potere, pensiamo al dottor Kelso, a Cox o a Jordan, ma Carla è sicuramente il personaggio che rappresenta in maniera più realistica la smania di comandare a bacchetta il prossimo. Deve sempre dire agli altri cosa è meglio per loro, anche se a volte sembra incapace di mettersi nei loro panni. Dirige il marito Turk come un’orchestra e, nonostante sia “solo” un’infermiera, sa farsi ascoltare e rispettare da tutti i dottori (anche perché nessuno oserebbe mettersi contro di lei). A onor del vero, però, dobbiamo osservare come Carla sia in grado di riconoscere la sua fissa e di limitarsi per il bene altrui quando c’è davvero bisogno. Questo la rende una vera amica, nonostante tutto.

3. Elliott: la fissa di avere fisse

scrubs

Insicura, instabile, confusionaria, completamente folle: la fissa di Elliott Reid è avere fisse. Fisse continue e ossessive che condizionano la sua vita e la portano ad avere seri problemi a relazionarsi con gli altri. Come la fissa di non parlare e di non ascoltare nessuno mentre sta sul gabinetto, o la sua avversione per le persone rosse di capelli. O la sua inettitudine sessuale dovuta alle mille paranoie e fissazioni. Insomma, Elliott è un vero disastro, oltre a essere la personificazione di un disturbo ossessivo compulsivo. Le sue insicurezze producono fisse e sono conseguenze di esse senza soluzione di continuità: ma sono anche un espediente comico inesauribile per Scrubs, almeno nelle sue stagioni iniziali. Dopo, per fortuna, il personaggio acquisisce un po’ di sicurezza e fiducia in se stessa.

4. Dottor Cox: fissa per se stesso

Perry Cox

Perry Cox è innamorato di se stesso: da sua grande fan non posso dargli torto, è praticamente perfetto. Il problema è che il suo più grande difetto è proprio questo: non sa vedere al di là del suo gigantesco, spropositato ego. Questo lo porta però a essere incapace di relazionarsi in maniera sana col prossimo. Inoltre, come tutte le persone megalomani, è in realtà profondamente insicuro e solo, visto che respinge chiunque gli si avvicini. La sua anima gemella non poteva che essere un’altra grandissima innamorata di se stessa: Jordan, la temutissima e rispettata compagna per la vita, venuta a portare rancore e sabotaggi nella vita del misantropo dottore. L’impossibilità di mettere da parte l’ego porterà Cox ad allontanare continuamente il suo allievo JD: salvo riconoscerne le qualità nel corso dell’ultima, emozionante, puntata di Scrubs.

5. L’inserviente: fissa per JD

scrubs

Ah, le schermaglie tra JD e l’inserviente: si può dire che sia il primo rapporto a essere nato in seno al Sacro Cuore nel corso della leggendaria prima puntata di Scrubs. Ed è sicuramente il più strano, fatto di continui sabotaggi e infarcito di disistima ma anche profondamente autentico: l’inserviente non potrebbe fare a meno del suo giocattolo preferito e la vita di JD in ospedale non sarebbe stata la stessa senza di lui. In questo articolo vi abbiamo parlato della straordinaria capacità di improvvisazione di Neil Flynn, il suo interprete: è questo che rende le apparizioni dell’inserviente così spassose e dissacranti. Questo personaggio, con la sua irrazionale fissa per JD, la sua inettitudine in qualsiasi aspetto delle relazioni sociali e una connotazione che al giorno d’oggi definiremmo cringe, è sicuramente la punta di diamante della comicità in Scrubs.

Leggi anche – Scrubs: riguardandolo “da grande” è successo, mi sono trovata in disaccordo con JD

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

shameless 10x01 recensione

Shameless 10×10 – Punto di non ritorno

Friends

La storia del controverso cameo di Brad Pitt in Friends, al centro di molte polemiche