Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Scissione » Helly, l’eraclitea legge dei contrari

Helly, l’eraclitea legge dei contrari

Il seguente articolo contiene spoiler di Scissione.

Per parlare del personaggio di Helly potremmo cominciare da un proverbio, una frase fatta o una citazione interessante. “Siamo i peggior nemici di noi stessi” o “Gli opposti si attraggono” fino a formare un solo corpo. Eppure la questione è molto più semplice di così: Helly è il personaggio più incredibile di una delle migliori serie del 2022. Qualcosa di più, niente di meno, ma per i dettagli dovremo attendere ancora un po’ e ci arriveremo fra poco. Scissione è stata una sorpresa per noi spettatori tanto quanto lo è stato il processo per i lavoratori che si risvegliano sul tavolo. Un mondo distopico quel poco che basta a renderlo pauroso, ma abbastanza da sentirlo prossimo ai giorni nostri.

Un’ambientazione fredda, asettica, in cui i sentimenti scaldano le inquadrature e le voci oltre un certo tono sorprendono. Scissione ha una regia cristallizzata, ferma e limpida, rigida nel suo voler rappresentare una routine infinita. Inquadrature vuote, la maggior parte delle volte con due metà quasi specchiate o i personaggi inglobati nel bianco vuoto delle sue ambientazioni sotterranee. In un mondo dove numeri e pragmatismo fanno da padrone in questo ambiente lavorativo, era giusto assegnare a Helly il ruolo centrale in questa legge dei contrari.

Le due metà iniziano più vicine di quanto si pensi

Al risveglio dell’interna dopo il processo di Scissione, il suo comportamento è normale prassi per i personaggi nella serie. Cerca di comprendere, di uscire, di andarsene e licenziarsi, ma nulla di inaspettato. È una mosca nera in un mondo bianco che pian piano ha ammansito tutte quelle che provavano a volare via, privandole di colore e paura. Helly è in costante ricerca di risposte come noi spettatori, sconosciuti che si approcciano per la prima volta a questa realtà e questa serie. I nostri limiti sono gli episodi e quello che ci viene proposto, ma i suoi sono ben più interessanti.

L’esterna di Helly le impedisce di licenziarsi, di abbandonare il posto di lavoro sotto Scissione e decide di darle un ultimatum. Essendo l’interna solo frutto delle scelte esterne, questa potrebbe morire in caso non si comportasse bene. Un discorso di per sé tragico, ma contestualizzato in un mondo distopico che riesce a renderlo meno grave in quanto lontano dalla nostra totale comprensione. Chi è sicuro di come reagirebbe se una parte di sé stesso venisse a farci una richiesta che noi non vogliamo esaudire? Probabilmente la combatteremmo per sentirci liberi e in questo modo tarperemo le ali a quell’altra parte di noi.

Da coprotagonista a ostacolo insormontabile

La distanza creata dalla Scissione in Helly la separa quanto più nelle sue due metà. Più la donna rimane all’interno del piano, più la distanza di intenti aumenta e con essa anche la difficoltà di arrivare a un accordo. Il tutto fino alla rivelazione dell’ultimo episodio della vera identità esterna di Helly, ovvero l’ultimo membro della famiglia Eagan a capo della Lumon Industries, società che ha effettuato il processo di Scissione. Helena “Helly” Eagan ha deciso di sottoporsi volontariamente al processo per dimostrare al mondo quanto questa sia una pratica positiva e aperta a tutti.

Non solo nell’episodio finale – ma grazie a esso – comprendiamo quanto effettivamente poco sapessimo della vita di Helly e molte delle nostre domande ottengono risposta. Effettivamente lei è l’unica così diversa in tutto dopo la Scissione. Se per Mark il carattere rimane molto simile se non oscurando la parte del lutto e per Irving e Burt per quanto ne sappiamo sembrano molto simili in entrambe le personalità, così non è per Helly. L’esterna è una donna di successo, manipolatrice e con un carattere forte: grandi mire espansionistiche per il processo di Scissione e di controllo del territorio per quanto possiamo presumere.

Perché l’interna è così differente?

Scissione

Perché ha un carattere più buono, più rivoluzionario, più adatto alla giustizia e alla libertà di tutti? Non ci è mai stato spiegato perché in lei il processo di Scissione non si sia mai assestato come per gli altri. Tutti hanno avuto un inizio burrascoso, ma a quanto pare col tempo sono arrivati a convivere con la realtà dei fatti che li circonda, Helly no. La sua personalità interna non demorde da questo senso di ingiustizia, dal suo voler liberarsi dalle catene che la tengono ancorata a quelle pareti asettiche. Non importa se migliora nel suo lavoro, se riesce finalmente a sentire emozioni selezionando i numeri, lei sembra e si sente ancora fuori posto lì dentro.

A questo punto ci viene da chiederci se non rappresenti un lato nascosto del subconscio di Helena Eagan, magari quella parte di carattere piena di sogni e speranze con la quale aveva iniziato a lavorare alla Lumos prima di finire all’interno di questa spirale verso il vuoto e la corruzione, verso l’omertà e le menzogne. Il processo di Scissione potrebbe aver selezionato il carattere più aperto al futuro per modellare la sua personalità lavorativa. Non possiamo comunque esserne sicuri perché possiamo solo supporre cosa pensi veramente Helly all’esterno. Abbiamo avuto un assaggio del suo carattere e personaggio tramite i video proiettati e i discorsi dei collaboratori, ma non abbiamo ancora assistito a un suo comportamento sul momento.

Forse Helly ci nasconde qualcosa o forse stiamo negando l’evidenza

Scissione

Da una parte c’è la possibilità che l’ultima degli Eagan abbia intenzione di sabotare il progetto dall’interno, intrufolandosi con il processo di Scissione per smantellare il tutto per una qualsiasi ragione a noi sconosciuta. E per quanto questa sia una possibilità che ci attrae, probabilmente la verità è che anche la Helly interna non è poi così diversa dalla sua controparte. È una persona che non è disposta ad ascoltare il prossimo, ha forti idee di rivoluzione e di controllo della propria vita. È determinata nella sua missione anche se gli altri vogliono farla desistere e ha un carisma tale da convincere gli altri a esplorare con lei. Seppur in un contesto sociale e fisico completamente diverso, Helly sta cercando l’ascesa alla conoscenza anche all’interno del piano e la conoscenza è da sempre sinonimo di potere.

Sotto occhi diversi, con quanto basta di favoritismo e apprezzamento del pubblico, l’interna è solo un aspetto diverso della Eagan che la serie ci ha raccontato. In costante e inconsapevole ricerca di potere in entrambi i lati del suo carattere, per arrivare a dominare la propria situazione e sentirsi superiori a tutti, compresa sé stessa. Arrivando anche a rischiare la propria vita pur di dimostrarsi migliori, più intelligenti, più potenti: scegliete voi se stiamo parlando dell’esterna che si sottopone alla Scissione o l’interna che cerca di impiccarsi.

Le due Helly sono effettivamente i limiti opposti, ma dello stesso raggio del visibile che noi spettatori stiamo osservando. Entrambe così distanti ai nostri occhi, ma così simili, come se fossero la stessa persona, come se ci fossimo dimenticati che lo siano per davvero. Forse siamo noi quelli non in grado di separare il nostro apprezzamento per una dal suo carattere, forse siamo noi impossibilitati a comprendere una situazione così distopica e allo stesso tempo così realistica. Chissà che alla fine si scopra che il processo di Scissione ci aprirebbe la mente per comprendere chi vi si è sottoposto, o chissà se sia questo il vero motivo per cui la gente vi partecipa sotto sotto. Per ora siamo nella luce più accecante che potremmo pensare di sopportare e per trovare una risposta serve tempo, tanto tempo.

La guida informativa su tutto ciò che c’è da sapere di Scissione 2 (data, cast, trama etc)